Crocus etruscus Parl. vs, Crocus vernus (L.) Hill subsp. vernus

confronti fra specie simili e chiavi dicotomiche
Rispondi
Umberto Ferrando
Messaggi: 5216
Iscritto il: 22 nov 2007, 15:28
Nome: Umberto
Cognome: Ferrando
Residenza(Prov): Mele (GE)

Crocus etruscus Parl. vs, Crocus vernus (L.) Hill subsp. vernus

Messaggio da Umberto Ferrando » 09 mar 2008, 21:46

Entità notoriamente simili, mettiamole a confronto:

Crocus vernus (L.) Hill subsp. vernus: pianta intera.
Allegati
Crocus vernus ssp. vernus 1.jpg
Crocus vernus ssp. vernus 1.jpg (138.9 KiB) Visto 1202 volte

Umberto Ferrando
Messaggi: 5216
Iscritto il: 22 nov 2007, 15:28
Nome: Umberto
Cognome: Ferrando
Residenza(Prov): Mele (GE)

Re: Crocus etruscus Parl. vs, Crocus vernus (L.) Hill subsp. vernus

Messaggio da Umberto Ferrando » 09 mar 2008, 21:48

Crocus etruscus Parl.: pianta intera.
Allegati
Crocus etruscus 1.jpg
Crocus etruscus 1.jpg (148.34 KiB) Visto 1195 volte

Umberto Ferrando
Messaggi: 5216
Iscritto il: 22 nov 2007, 15:28
Nome: Umberto
Cognome: Ferrando
Residenza(Prov): Mele (GE)

Re: Crocus etruscus Parl. vs, Crocus vernus (L.) Hill subsp. vernus

Messaggio da Umberto Ferrando » 09 mar 2008, 21:51

Crocus vernus (L.) Hill subsp. vernus: perigonio.
Allegati
Crocus vernus ssp. vernus 1a.jpg
Crocus vernus ssp. vernus 1a.jpg (179.22 KiB) Visto 1194 volte

Umberto Ferrando
Messaggi: 5216
Iscritto il: 22 nov 2007, 15:28
Nome: Umberto
Cognome: Ferrando
Residenza(Prov): Mele (GE)

Re: Crocus etruscus Parl. vs, Crocus vernus (L.) Hill subsp. vernus

Messaggio da Umberto Ferrando » 09 mar 2008, 21:53

Crocus etruscus Parl.: perigonio.
Allegati
Crocus etruscus 1a.jpg
Crocus etruscus 1a.jpg (173.13 KiB) Visto 1185 volte

Umberto Ferrando
Messaggi: 5216
Iscritto il: 22 nov 2007, 15:28
Nome: Umberto
Cognome: Ferrando
Residenza(Prov): Mele (GE)

Re: Crocus etruscus Parl. vs, Crocus vernus (L.) Hill subsp. vernus

Messaggio da Umberto Ferrando » 09 mar 2008, 21:54

Crocus vernus (L.) Hill subsp. vernus: cormo (bulbo-tubero) e relative tuniche.
Allegati
Crocus vernus ssp vernus 2.jpg
Crocus vernus ssp vernus 2.jpg (161.18 KiB) Visto 1180 volte

Umberto Ferrando
Messaggi: 5216
Iscritto il: 22 nov 2007, 15:28
Nome: Umberto
Cognome: Ferrando
Residenza(Prov): Mele (GE)

Re: Crocus etruscus Parl. vs, Crocus vernus (L.) Hill subsp. vernus

Messaggio da Umberto Ferrando » 09 mar 2008, 21:56

Crocus etruscus Parl.: cormo (bulbo-tubero) e relative tuniche.
Allegati
Crocus etruscus 2.jpg
Crocus etruscus 2.jpg (179.51 KiB) Visto 1173 volte

Umberto Ferrando
Messaggi: 5216
Iscritto il: 22 nov 2007, 15:28
Nome: Umberto
Cognome: Ferrando
Residenza(Prov): Mele (GE)

Re: Crocus etruscus Parl. vs, Crocus vernus (L.) Hill subsp. vernus

Messaggio da Umberto Ferrando » 09 mar 2008, 22:06

In sintesi: Crocus etruscus Parl. e Crocus vernus (L.) Hill subsp. vernus non si distinguono per dimensioni, che variano molto a seconda delle condizioni di crescita, le due piante della fotografia misuravano circa 11 cm (dalla base del cormo all'apice delle lacinie chiuse), le lacinie di C. etruscus presentano esternamete 3-5 striature violacee, che però sono assai meno evidenti rispetto a quelle di Crocus biflorus Miller o a quelle di Crocus minimus DC. (infatti nel campione della scansione si vedono appena), Crocus vernus subsp. vernus ha invece tubo di colore violetto in alto e lacinie di colore violetto, senza evidenti strie longitudinali; sia C. vernus subsp. vernus sia C. etruscus hanno stilo allungato, che supera le antere, gli stimmi sono pressoché identici (allargati a ventaglio e crenulati), il carattere assolutamente decisivo è il bulbo-tubero, globoso-compresso in C. vernus subsp. vernus e piriforme in C. etruscus, inoltre le tuniche che lo avvolgono sono dissolte in fibre in ambedue le entità, ma quelle di C. vernus subsp. vernus sono estremamente sottili (larghezza 0,04-0,08 mm) e non reticolate (oppure reticolate in alto, ma con maglie aperte), in C. etruscus le fibre sono invece più grosse (larghezza 0,1-0,12 mm) e in alto formano un reticolo a maglie poligonali chiuse e ben distinte.

L'esemplare di Crocus vernus (L.) Hill. subsp. vernus proviene dall'alta Valle dell'Orba (Provincia di Savona), l'esemplare di Crocus etruscus Parl. mi è stato gentilmente fornito da Mairo Mannocci, che ringrazio.

Umberto

Avatar utente
patty
Moderatore
Messaggi: 2601
Iscritto il: 03 dic 2007, 22:21
Nome: Patrizia
Cognome: Ferrari
Residenza(Prov): modena (MO)
Località: modena

Re: Crocus etruscus Parl. vs, Crocus vernus (L.) Hill subsp. vernus

Messaggio da patty » 09 mar 2008, 23:38

Ciao Umberto,
approfitto di questo tuo post per porre un quesito riguardo al Crocus che ho fotografato nei giorni scorsi nel reggiano, nella stazione (Ca’ del Vento), dove è citato essere presente Crocus etruscus.Parl. Non ho raccolto il bulbo, c’era una bella fioritura, ma gli esemplari crescono in un lembo di bosco (querceto misto) di pochi metri quadrati e basta, e ho preferito non raccogliere.
Già visto anche negli anni passati e comunque sempre con il dubbio, mio e di coloro con cui ogni anno vado a rivedere questi crocus, che sia proprio etruscus (ma non saprei comunque a quale altra specie attribuirlo), dovuto a quanto descrive S. Pignatti per questa specie, in particolare riguardo alla lunghezza delle foglie alla fioritura: lunghe 1,3-1,5 volte il fiore. Particolare che non ho riscontrato in nessuno dei fiori presenti. Mi sembra che anche dalle tue immagini, la lunghezza delle foglie di C. etruscus, non rispecchi quanto scritto da Pignatti, per cui presumo che questo carattere in realtà non sia tipico di questa specie.
Allego due foto: è possibile, anche senza il bulbo, avere una conferma, sulla base delle striature evidenti nei tepali esternamente ?. Altrimenti dovrò rassegnarmi ad andare a raccogliere un esemplare intero, anche se controvoglia. :D
Grazie
Ciao
patty
Allegati
crocus.jpg
crocus.jpg (148.61 KiB) Visto 1121 volte
Anche i fiori piangono, e ci sono stupidi che pensano sia rugiada. (Jim Morrison)

Avatar utente
patty
Moderatore
Messaggi: 2601
Iscritto il: 03 dic 2007, 22:21
Nome: Patrizia
Cognome: Ferrari
Residenza(Prov): modena (MO)
Località: modena

Re: Crocus etruscus Parl. vs, Crocus vernus (L.) Hill subsp. vernus

Messaggio da patty » 09 mar 2008, 23:39

:)
Allegati
crocus-1.jpg
crocus-1.jpg (131.33 KiB) Visto 1117 volte
Anche i fiori piangono, e ci sono stupidi che pensano sia rugiada. (Jim Morrison)

Avatar utente
Franco Giordana
Amministratore
Messaggi: 16173
Iscritto il: 01 feb 2008, 10:40
Nome: Franco
Cognome: Giordana
Residenza(Prov): Ca' delle Mosche, 26013 Crema (CR)

Re: Crocus etruscus Parl. vs, Crocus vernus (L.) Hill subsp. vernus

Messaggio da Franco Giordana » 09 mar 2008, 23:45

Capisco e condivido la riluttanza a sopprimere individui di popolazioni rare al solo fine di soddisfare curiosità "scientifiche". Davvero la scienza si avvantaggia contribuendo alla possibile estinzione di specie in via di rarefazione?
Franco
Aiutate i moderatori: riportate correttamente i dati! Leggete come fare qui e quiQuesto è il mio primo messaggio in forum: http://www.actaplantarum.org/floraitali ... php?t=1805 e i dati??? Nessuno nasce imparato!daily msgs

Umberto Ferrando
Messaggi: 5216
Iscritto il: 22 nov 2007, 15:28
Nome: Umberto
Cognome: Ferrando
Residenza(Prov): Mele (GE)

Re: Crocus etruscus Parl. vs, Crocus vernus (L.) Hill subsp. vernus

Messaggio da Umberto Ferrando » 09 mar 2008, 23:46

Ciao Franco,

l'esemplare di Crocus etruscus Parl. è coltivato (ora gode di buona salute sul mio terrazzo), anche se lo specimen proviene da zona sicura.

Umberto

Umberto Ferrando
Messaggi: 5216
Iscritto il: 22 nov 2007, 15:28
Nome: Umberto
Cognome: Ferrando
Residenza(Prov): Mele (GE)

Re: Crocus etruscus Parl. vs, Crocus vernus (L.) Hill subsp. vernus

Messaggio da Umberto Ferrando » 10 mar 2008, 00:00

Patty, non si può essere certi della determinazione dalla semplice osservazione delle fotografie, il tubo, violetto in alto, mi porta a pensare che le piante della fotografia siano esemplari di C. vernus (L.) Hill subsp. vernus, che talvolta può presentare delle venature violette più scure sulle lacinie.

Purtroppo con specie come Crocus e Gladiolus la visione diretta delle tuniche è spesso indispensabile per arrivare alla determinazione, se si decide di procedere all'estirpazione si può comunque prestare attenzione a non danneggiare troppo le radichette e reimpiantare l'esemplare in loco, di solito la pianta si riprende in 1 o 2 giorni.

Umberto

Avatar utente
Franco Giordana
Amministratore
Messaggi: 16173
Iscritto il: 01 feb 2008, 10:40
Nome: Franco
Cognome: Giordana
Residenza(Prov): Ca' delle Mosche, 26013 Crema (CR)

Re: Crocus etruscus Parl. vs, Crocus vernus (L.) Hill subsp. vernus

Messaggio da Franco Giordana » 10 mar 2008, 00:12

Questo mi consola! Anche io raccolgo esemplari e ho un erbario con più di mille esemplari. Di solito raccolgo solo le parti aeree e rinuncio alle radici a meno che si tratti di popolazioni diffuse e abbondanti. Spesso anche in quel caso tento trapianti o coltivazioni in vaso, piuttosto che procedere all'essiccazione. Non intendevo promuovere una crociata contro la raccolta di campioni, ma limitarmi ad esprimere la mia consonanza con il sentimento di riluttanza di Patty. Ho visto nel tempo sparire ampie popolazioni di orchideee dal Cremasco nell'arco degli ultimi trent'anni. Non sopporterei l'idea d'aver contribuito a questo tipo di tragedia con la soppressione anche di un solo individuo. E' solo l'espressione di un mio modo di sentire che non implica nessun giudizio sul comportamento altrui, che rispetto profondamente quando sia consapevole e frutto di un giudizio di valori. Cosa che sono certo avvenire per tutti gli aderenti a questo forum. Lo si capisce dall'amore per la Natura che traspare in ogni messaggio.
Franco
Aiutate i moderatori: riportate correttamente i dati! Leggete come fare qui e quiQuesto è il mio primo messaggio in forum: http://www.actaplantarum.org/floraitali ... php?t=1805 e i dati??? Nessuno nasce imparato!daily msgs

Avatar utente
AleAle
Messaggi: 9461
Iscritto il: 28 feb 2008, 00:05
Nome: Alessandro
Cognome: Alessandrini
Residenza(Prov): Emilia Romagna (dintorni di Bologna) (BO)

Re: Crocus etruscus Parl. vs, Crocus vernus (L.) Hill subsp. vernus

Messaggio da AleAle » 10 mar 2008, 00:18

Sul Crocus di Patty da Ca' del Vento nel Reggiano:
Direi che si tratta di C. biflorus.

Ciao

Ale

Avatar utente
patty
Moderatore
Messaggi: 2601
Iscritto il: 03 dic 2007, 22:21
Nome: Patrizia
Cognome: Ferrari
Residenza(Prov): modena (MO)
Località: modena

Re: Crocus etruscus Parl. vs, Crocus vernus (L.) Hill subsp. vernus

Messaggio da patty » 10 mar 2008, 00:19

Umberto ha scritto:Patty, non si può essere certi della determinazione dalla semplice osservazione delle fotografie, il tubo, violetto in alto, mi porta a pensare che le piante della fotografia siano esemplari di C. vernus (L.) Hill subsp. vernus, che talvolta può presentare delle venature violette più scure sulle lacinie.
Grazie Umberto. Sono in accordo con il tuo pensiero.
Il particolare della lunghezza delle foglie superanti la lunghezza del fiore, come descritto da S. Pignatti, è comunque da ritenersi , secondo te, un carattere importante, per questa specie? (anche di questo se ne discuteva!).
Purtroppo con specie come Crocus e Gladiolus la visione diretta delle tuniche è spesso indispensabile per arrivare alla determinazione, se si decide di procedere all'estirpazione si può comunque prestare attenzione a non danneggiare troppo le radichette e reimpiantare l'esemplare in loco, di solito la pianta si riprende in 1 o 2 giorni.
Stavo appunto pensando questo: andare a fotografare il bulbo in loco, al momento giusto e reimpiantarlo subito. Non dovrei , così,fare troppi danni :)
Ciao :)
Anche i fiori piangono, e ci sono stupidi che pensano sia rugiada. (Jim Morrison)

Avatar utente
patty
Moderatore
Messaggi: 2601
Iscritto il: 03 dic 2007, 22:21
Nome: Patrizia
Cognome: Ferrari
Residenza(Prov): modena (MO)
Località: modena

Re: Crocus etruscus Parl. vs, Crocus vernus (L.) Hill subsp. vernus

Messaggio da patty » 10 mar 2008, 00:26

AleAle ha scritto:Sul Crocus di Patty da Ca' del Vento nel Reggiano:
Direi che si tratta di C. biflorus.

Ciao

Ale
Ciao Alessandro,
ci stiamo incrociando con le risposte! :D
Grazie del tuo intervento, so che conosci bene quella località! ;)
A Ca' del vento c'è anche il C. biflorus, ma con l'aspetto suo classico. Questo che ho mostrato manca completamente della fauce gialla e mostra striature esterne che mi sembrano decisamente diverse da quelle di C. biflorus . I dubbi comunque rimangono, vedrò di approfondire cercando di fotografare il bulbo senza fare danni! ;) :D
Grazie a tutti
Patty
Anche i fiori piangono, e ci sono stupidi che pensano sia rugiada. (Jim Morrison)

Avatar utente
vilmore
Messaggi: 2952
Iscritto il: 04 mar 2008, 15:51
Nome: Villiam
Cognome: Morelli
Residenza(Prov): Bibbiano (RE)
Località: Bibbiano

Re: Crocus etruscus Parl. vs, Crocus vernus (L.) Hill subsp. vernus

Messaggio da vilmore » 10 mar 2008, 10:58

Concordo con Alessandro. Ho già visto esemplari simili sia a Ca' del vento che a Campotrera e li ho determinati come Crocus biflorus. Naturalmente il dubbio rimane
Ciao Villiam

Avatar utente
AleAle
Messaggi: 9461
Iscritto il: 28 feb 2008, 00:05
Nome: Alessandro
Cognome: Alessandrini
Residenza(Prov): Emilia Romagna (dintorni di Bologna) (BO)

Re: Crocus etruscus Parl. vs, Crocus vernus (L.) Hill subsp. vernus

Messaggio da AleAle » 10 mar 2008, 13:51

(Sul Crocus della collina reggiana fotografato da Patty)
L'unico modo sarebbe guardare il bulbo.
Sul biflorus non ci sono dubbi...

Ale

Rispondi

Torna a “Chiavi di determinazione e confronti”