Amaranthus tuberculatus/A. rudis

confronti fra specie simili e chiavi dicotomiche
Rispondi
Avatar utente
F. Fen.
Moderatore
Messaggi: 16522
Iscritto il: 04 feb 2008, 20:44
Nome: Franco
Cognome: Fenaroli
Residenza(Prov): Via F. Canevali, 10 - 25127 Brescia (BS)
Località: Brescia

Amaranthus tuberculatus/A. rudis

Messaggio da F. Fen. » 21 set 2011, 23:33

Premetto che non ho (quasi) mai tentato di class. piante appartenenti al gen. Amaranthus, pertanto spero di non scrivere inesattezze.
Altri nel BS sono molto più esperti (bravi) di me nel class. piante di pianura e dintorni.
In :i: ho notato che A. rudis ed A. tamariscinus sono considerati sinonimi di A. tuberculatus.
Ho ricevuto una pag. in .pdf da un amico, presumo dall'ultima ed. 2008 di Manfred A. Fischer & al., in cui ho visto che A. tuberculatus ed A. rudis (= A. tamariscinus), al contrario, sono considerate buone specie e quivi separate. Tradurre il tutto dal tedesco, lingua a me assolutamente ostica, mi è impossibile. Tradizionalmente nei testi austriaci, nella descrizione generale delle piante, vengono sottolineati i caratteri diacritici ritenuti più importanti. In questo caso alla voce A. tuberculatus si sottolinea che il frutto è: Nuss.....1,3-1,8 mm lg..... (tradotto alla lettera = noce) mentre in A. rudis (= A. tamariscinus) il frutto è: Deckelkapsel......circa 1 mm lg.....(tradotto alla lettera = capsula a coperchio). Con un poco (tanto?) di mia fantasia si potrebbe supporre che il frutto di A. tuberculatus sia indeiscente mentre quello di A. rudis (= A. tamariscinus) sia deiscente. Ho capito bene?
Attualmente nel BG-BS si segnala la presenza di A. rudis Sauer.
Una domanda allo specialista Duilio Jamonico oppure a chi vorrà rispondermi: che fare in questo caso?
Grazie, :bye: franco
La teoria del tutto, ovvero perché l'universo esiste: se trovassimo la risposta decreteremmo il definitivo trionfo della ragione umana poiché allora conosceremmo il pensiero stesso di Dio.
Stephen W. Hawking

Valerio Lazzeri

Re: Amaranthus tuberculatus/A. rudis

Messaggio da Valerio Lazzeri » 22 set 2011, 00:37

Duilio ti risponderà con maggiore precisione. Intanto qui puoi trovare la chiave per distingere le due entità (considerate talvolta varietà della stessa sp.):

http://www.wlu.ca/documents/7479/rudis_ ... _paper.pdf

Come si vede contano la deiscenza e la presenza di veri e propri tepali o se questi sono assenti o atrofizzati

Avatar utente
F. Fen.
Moderatore
Messaggi: 16522
Iscritto il: 04 feb 2008, 20:44
Nome: Franco
Cognome: Fenaroli
Residenza(Prov): Via F. Canevali, 10 - 25127 Brescia (BS)
Località: Brescia

Re: Amaranthus tuberculatus/A. rudis

Messaggio da F. Fen. » 22 set 2011, 07:25

Grazie Valerio,
stampo e leggo con calma. La lingua inglese mi è ben più comprensibile.
:bye: franco
La teoria del tutto, ovvero perché l'universo esiste: se trovassimo la risposta decreteremmo il definitivo trionfo della ragione umana poiché allora conosceremmo il pensiero stesso di Dio.
Stephen W. Hawking

Duilio Iamonico
Messaggi: 199
Iscritto il: 28 mar 2009, 16:42
Nome: Duilio
Cognome: Iamonico
Residenza(Prov): Roma (RO)

Re: Amaranthus tuberculatus/A. rudis

Messaggio da Duilio Iamonico » 22 feb 2014, 10:08

Caro Franco,

mi accorgo di questo messaggio solamente ora

Il lavoro di Mihai (postato da Gianluca) è ottimo e mette in luce i vari aspetti da te evidenziati.
Ad oggi, tuttavia, i nomi A. rudis e A. tuberculatus sono considerati sinonimi e la distinzione a livello varietale non sembra essere la scelta di molti.
Per quanto mi riguarda, sono d'accordo con questi ultimi e, nella nuova Flora d'Italia, i due nomi sarannoo in sinonimia.

Il lavoro nomenclaturale di sinonimizzazione è di Pratt & Clark [Pratt, D.B. & Clark, L.G. (2001) Amaranthus rudis and A. tuberculatus - one species or two? The Journal of the Torrey Botanical Society 128: 282–296]. Lo puoi leggere qui: http://www.jstor.org/discover/10.2307/3 ... 3497934757


Ciao!
Duilio

Rispondi

Torna a “Chiavi di determinazione e confronti”