Morus nigra/alba

confronti fra specie simili e chiavi dicotomiche
Rispondi
Avatar utente
Nicola Ardenghi
Messaggi: 1583
Iscritto il: 03 giu 2008, 19:19
Nome: Nicola M. G.
Cognome: Ardenghi
Residenza(Prov): Stradella (PV)
Località: Stradella (PV)

Morus nigra/alba

Messaggio da Nicola Ardenghi » 10 ott 2008, 22:21

Tratto da Flora of China e Flora of Pakistan:

Morus nigra L.: Fg. pubescenti su tutta la superficie della pagina inferiore, incluse le nervature d'ultimo ordine; pagina superiore verde scuro; base cordata; stili densamente bianco-pelosi.

Morus alba L.: Fg. sparsamente pubescenti solo sulla nervatura mediana e su quelle laterali di prim'ordine o con ciuffi di peli tra queste; pagina superiore verde brillante e glabra; base da arrotondata a ± cordata; stili glabri.

Le 2 flore considerano diversamente le misure dei piccioli:
F.o.C.= M. nigra: 1,5-2,5 cm; M. alba: 1,5-5,5 cm
F.o.P.= M. nigra: 2-3,5(-4) cm; M. alba: 1-3(-3,5) cm

Nicola

Avatar utente
Franco Giordana
Amministratore
Messaggi: 16173
Iscritto il: 01 feb 2008, 10:40
Nome: Franco
Cognome: Giordana
Residenza(Prov): Ca' delle Mosche, 26013 Crema (CR)

Re: Morus nigra/alba

Messaggio da Franco Giordana » 01 dic 2009, 16:45

Ricevo da Gabriele e mi affretto a informarvi
Caro Franco,
ti giro questa interessante e-mail di Banfi. Puoi metterla su Acta,
Ciao, Gabriele
e questa è la lettera di Banfi
Caro xxxxx,
voler riconoscere Morus nigra da M. alba in base ai frutti è come voler distinguere un gatto da un ocelot in base ai baffi, senza vedere che esistono altri caratteri ben più "eclatanti". La letteratura botanica italiana è colpevole di non aver mai fatto abbastanza presente che i due gelsi possono essere riconosciuti a occhio già solo sul colore e sul look della chioma come risultato di foglie fortemente differenziate tra le due specie. Infatti, mentre le foglie di M. alba (Cina) presentano consistenza "tenera" e (cioè come quella della vite o del tiglio), superficie liscia e tendenzialmente lucida, colore da verde intenso a verde tenero, margine finemente e un po' irregolarmente crenato-dentato, sempre perfettamente piano, ed eventuali lobi profondi e arrotondati nelle foglie turionali, quelle di M. nigra (Asia centrale e occidentale) hanno: consistenza rigida (quasi "croccante"), spessore maggiore, colore costante di un verde scuro un po' grigiastro, superficie del tutto opaca e mossa (nervature più robuste e infossate), che da' l'impressione di una maggiore rugosità, margine con crenatura più vistosa e molto regolare (non ci sono denti), leggermente involuto (ripiegato verso il basso), lamina sempre intera e scarsa tendenza a turionare. Le differenze tra i frutti sono davvero difficili da evidenziare: il colore non conta una sverza, salvo il fatto che la mora del gelso nero a maturità è veramente sempre nera, con abbondantissimo sugo rosso-viola intenso, molto tingente. Comunque, il carattere più attendibile del frutto consiste nelle singole unità di aggregazione del sorosio, che in M. nigra sono un po' più grosse e in questo senso lo fanno avvicinare di più a una mora di rovo. Infine, allo stato attuale dei fatti, mi risulta che il gelso nero sia diffuso solo al Sud, particolarmente in Sicilia (per es. nel Ragusano e nel Siracusano), dove comunque resta meno frequente del gelso bianco e dove il suo frutto è considerato il top per la granita di gelso (nella campagna di Vittoria mi hanno spiegato che quello del gelso bianco dà una granita meno sapida).
Spero che questo possa bastare, anche se so benissimo che queste cose bisogna toccarle direttamente con mano.
Cordialmente.
Dr. Enrico Banfi
Direttore del Museo Civico di Storia Naturale di Milano

Avatar utente
luirig
Messaggi: 5805
Iscritto il: 08 dic 2007, 19:33
Nome: Luigi
Cognome: Rignanese
Residenza(Prov): Manfredonia (FG)
Località: Manfredonia (FG)
Contatta:

Re: Morus nigra/alba

Messaggio da luirig » 01 lug 2010, 14:47

Finalmente, cari amici, sono riuscito a fotografare le foglie di entrambe le specie. Per la verità la stragrande maggioranza degli esemplari qui coltivati riguarda M. alba. Ho trovato fino ad ora un solo esemplare di M. nigra, coltivato nel fossato che circonda il Castello Svevo-Angioino di Manfredonia.

Per quanto riguarda la faccia superiore delle foglie, a quanto ho potuto notare, in M alba essa è liscia, lucida, mentre in M. nigra è opaca, ruvida, per la presenza di peli corti (osservabili con una lente di ingrandimento). Inoltre in M. nigra la forma è più decisamente cordata.
Allegati
morus-confronto00732.jpg
morus-confronto00732.jpg (62.74 KiB) Visto 2306 volte

Avatar utente
luirig
Messaggi: 5805
Iscritto il: 08 dic 2007, 19:33
Nome: Luigi
Cognome: Rignanese
Residenza(Prov): Manfredonia (FG)
Località: Manfredonia (FG)
Contatta:

Re: Morus nigra/alba

Messaggio da luirig » 01 lug 2010, 14:49

Per quanto riguarda la faccia inferiore, essa è pelosa in M. nigra (i peli si possono osservare più agevolmente con una lente di ingrandimento), mentre in M. alba essa è quasi sprovvista di peli.
Allegati
morus-confronto00733.JPG
morus-confronto00733.JPG (81.03 KiB) Visto 2305 volte

Avatar utente
luirig
Messaggi: 5805
Iscritto il: 08 dic 2007, 19:33
Nome: Luigi
Cognome: Rignanese
Residenza(Prov): Manfredonia (FG)
Località: Manfredonia (FG)
Contatta:

Re: Morus nigra/alba

Messaggio da luirig » 01 lug 2010, 14:52

Ecco un dettaglio della pagina inferiore di una foglia di M. nigra.
A breve, conto di inserire un post dedicato solo a questa specie.
Allegati
morus-conf.jpg
morus-conf.jpg (106.12 KiB) Visto 2302 volte

Avatar utente
luirig
Messaggi: 5805
Iscritto il: 08 dic 2007, 19:33
Nome: Luigi
Cognome: Rignanese
Residenza(Prov): Manfredonia (FG)
Località: Manfredonia (FG)
Contatta:

Re: Morus nigra/alba

Messaggio da luirig » 01 lug 2010, 14:53

Ecco un dettaglio della pagina inferiore della foglia di M. alba
Allegati
morus-alba.jpg
morus-alba.jpg (109.8 KiB) Visto 2300 volte

Avatar utente
Franco Giordana
Amministratore
Messaggi: 16173
Iscritto il: 01 feb 2008, 10:40
Nome: Franco
Cognome: Giordana
Residenza(Prov): Ca' delle Mosche, 26013 Crema (CR)

Re: Morus nigra/alba

Messaggio da Franco Giordana » 01 lug 2010, 14:57

si nota molto bene anche la differente lunghezza dei piccioli, un altro carattere diacritico. :applauso:
Franco

Eugenio Zanotti
Messaggi: 383
Iscritto il: 30 giu 2008, 11:15
Nome: Eugenio
Cognome: Zanotti
Residenza(Prov): 25034 ORZINUOVI (BS)

Re: Morus nigra/alba

Messaggio da Eugenio Zanotti » 05 lug 2010, 20:25

Brao, brao, brao !!!

Eugenio

Rispondi

Torna a “Chiavi di determinazione e confronti”