Bidens - Chiave di determinazione delle specie

confronti fra specie simili e chiavi dicotomiche
Rispondi
Avatar utente
Alessandro_Faggio
Messaggi: 613
Iscritto il: 08 lug 2015, 21:01
Nome: Alessandro
Cognome: Airale
Residenza(Prov): Caselle Torinese (TO)
Località: Caselle Torinese (TO)

Bidens - Chiave di determinazione delle specie

Messaggio da Alessandro_Faggio » 02 set 2015, 17:54

Ciao a tutti, leggendo alcuni aggiornamenti sul genere Bidens, risulta assai probabile che alcune specie americane finora assenti compaiano in futuro anche da noi, e che altre specie ora presenti solo sporadicamente si diffondano maggiormente. Mi sono allora cimentato nella traduzione della chiave analitica, presente in Flora of North America (FNA Vol. 21 Page 184, 185, 205, 206, link http://efloras.org/florataxon.aspx?flor ... 7#KEY-1-23). Prima della chiave c’è una descrizione del genere, che ho tradotto e in parte sintetizzato e modificato. Ho indicato alcuni termini ed espressioni per i quali forse c'è un modo più adatto di espressione, se qualcuno più esperto di me nella terminologia tecnica riesce a dare un contributo...
Questa volta avevo la struttura del file precedente (chiave del genere Amaranthus), per cui è stato più facile, e colgo l'occasione per ringraziare ancora Franco per le sue preziose informazioni. :bye:
Alessandro

Codice: Seleziona tutto

TRADUZIONE DELLA CHIAVE DEL GENERE BIDENS (Asteraceae).
Fonte: chiave della "Flora of North America" (FNA).

Note sulla traduzione di alcuni termini ed espressioni.
"Vine" = "liana";  "paleae" = "pagliette";  "dics florets" = "fiori centrali",  intendendo i fiori tubulosi del capo-
lino,interni ai periferici;  "tubes shorter than throats" = "tubo più breve della fauce";  "deltate" = "triangolare";
"style-branche" = "stimma"; "subulate" = "acuminato";  calyculus" =  "calicetto"  (termine in realtà  improprio,  per
intendere l'insieme delle brattee   basali  dell'involucro); "ray florets" = "fiori periferici"; "corky-winged" = con
ali suberose.
Se non diversamente specificato, le misure si riferiscono alla lunghezza della parte in esame.

Abbreviazioni e simboli

f.          fusto
fg.         foglie
fi.         fiori
sp.         specie
num.        numero
Ø           diametro


Il genere comprende  da 150 a oltre 250 sp. (25 in FNA) distribuite soprattutto nelle zone subtropicali, tropicali  e
temperato-calde del Nordamerica e Sudamerica.

Piante annue o perenni (arbusti, liane) alte da 5 cm a 4 m. F. generalm.unico ed eretto, cilindrico o  quadrangolare,
spesso striato o solcato, ramificato su tutta la lunghezza o solo nella parte alta. Fg. generalm. caulinari e opposte
(raram.spiralate, quelle distali talvolta alterne), picciolate  o sessili, a  lamina  semplice o  composta (foglioli-
ne picciolate), o  1-3-pennatosette  o -pennatolobate  (fg. multifide  sommerse  nella  sp. acquatica B. beckii), con
margine intero, dentato, laciniato, seghettato, generalm. glabre, talvolta ispide, sericee, puberule.
Capolini  radiati o  discoidi, talvolta  ± disciformi, generalm. in  corimbi,  talvolta  riuniti a  2 o 3 o solitari.
Involucro con Ø di(1-)4-12(-25 o più) mm, per lo più emisferico, o da campanulato a cilindrico, avvolto  alla base da
(3-)5-13(-21 o più) brattee o bratteole (talvolta superanti le squame)  erette  o ± divaricate  o riflesse, ± erbacee
(talvolta fogliacee); squame persistenti, in numero di (4-)8-21(-30 o più) disposte in ± 2 serie,generalmente libere,
talvolta connate per 1/20-1/10 della lunghezza, oblunghe o da ovate a lanceolato-oblunghe, da cartacee a membranose o
scariose (generalm. striate con nervi brunastri e margine ialino).  Ricettacolo piano o scarsamente convesso, con pa-
gliette generalm. caduche e di colore paglierino,talvolta da gialle ad aranciate con strie più scure, piane o carena-
te. Fi. periferici spesso in num. di  3, 5, 8 o 13 (da 1 a 21 o più), talvolta assenti,  generalm. sterili (anche  se
talvolta stiliferi) e con corolla gialla (talvolta bianca o rosata). Fi. centrali in num. di  (5-)12-60(-150  o più),
fertili ed ermafroditi, corolla da gialla ad aranciata (talvolta biancastra o violacea) con tubo più breve della fau-
ce, con 3-5 lobi ± triangolari; stami con  filamenti glabri, appendici dello  stimma  triangolari o  da lanceolate ad
acuminate. Cipsele da obcompresse a piatte,talvolta (tutte o solo le interne) ± regolarm. quadrangolari e lineari-fu-
siformi, raramente subcilindriche, con margini a denti o ciglia retrorsi (talvolta patenti o rivolte verso l'apice),a
facce liscie, striate o ± tubercolate, glabre o pubescenti, talvolta bi-solcate. Pappo assente o costituito da (1-)2-
4(-8) reste persistenti con ciglia o setole retrorse o rivolte in avanti, raram. lisce.
Nella chiave, con riferimento agli involucri, forma, altezza e Ø si riferiscono al momento della fioritura.



1 Fg. (alcune o la maggior parte) multifide; pianta acquatica con fg. generalm. sommerse, a lobi terminali con Ø di
                               0,1-0,3 mm; pappo con reste di 13-25(-40) mm ............................. B. beckii
1 Fg. semplici, pennato-composte o 1-3-pennatosette o -pennatolobate; piante talvolta con radici nel fango,ma senza
                               fg. sommerse; foglioline o lobi larghi 0,5-40 mm e più; pappo con reste di (0,1-)2-4
                               (-8,5 o più) o assenti
  2 Cipsele (tutte o solo le interne) ± regolarm. quadrangolari e per lo più lineari-fusiformi,  generalm. con lar-
                               ghezza massima alla metà della lunghezza, e ± attenuate nelle parti prossimale e di-
                               stale; ciascuna delle 4 facce generalm. bisolcata
    3 Involucri da ± campanulati a cilindrici, con Ø di 1-3(-4) mm; fi. centrali (3-)5-9(-13)
      4 Fg. con lobi primari lanceolato-romboidali,  o da ovati a lanceolati, di 15-30(-50 o più) x 5-15(-30 o più)
                               mm;  pappi  di (1-)2-4 mm ............................................. B. bigelovii
      4 Fg. con lobi primari o di ultimo ordine ovati, oblanecolati, lanceolati,o da spatolati a lineari o filifor-
                               mi, di 2-25 (o più) x 0,5-5(-15 mm); pappi di 1-3 mm o assenti
        5 Calicetto con bratteole da spatolate a lineari (o con 3-5 o più lobi, alcune ± fogliacee) lunghe 3-10(-25
                               o più) mm, generalmente superanti le squame ............................ B. lemmonii
        5 Calicetto con bratteole  da lineari ad acuminate o filiformi, non fogliacee, lunghe 1-4 mm  (raram. supe-
                               ranti le squame)
          6 Fg. con lobi di ultimo ordine larghi 0,5-1(-2) mm; cipsele generalm. glabre ........... B. heterosperma
          6 Fg. con lobi di ultimo ordine larghi (1-)2-3(-15) mm; cipsele ± ispide, almeno nella parte distale ....
                                                                                        ...... .... B. leptocephala
    3 Involucri da campanulati a turbinati o emisferici, o più lunghi che larghi, con Ø di (3-)4-8 mm;  fi.centrali
                               (5-)20-80 o più
      7 Fg. con lobi di ultimo ordine ± lineari, di (2-)5-15 o più x (0,5-)2-3 o più mm ............. B. tenuisecta
      7 Fg. a lamina semplice, o con lobi primari o di ultimo ordine lanceolato-romboidali, lanceolato-triangolari,
                               ovati o lanceolati, di (1o-)15-30(-90 o più) x (5-)10-15(-40 o più) mm
        8 Fg. con lamina o  da ovata a lanceolata e di  30-70(-120) x 12-18(-45) mm, o  pennato-lobata con 3-7 lobi
                               primari e da ovate a lanceolate, di (10-)25-80 o più x (5-)10-40 o più mm;  fi. cen-
                               trali in num. di 20-40(-80 o più) ........................................ B. pilosa
        8 Fg. con lamina nell'insieme da triangolare-arrotondata a ovata o lanceolata, di (20-)25-90 x  15-35(-60 o
                               più) mm, generalm. 2-3 pennatosette, con lobi di ultimo ordine lanceolati, lanceola-
                               to-romboidali, obovati od ovati, di 15-30(-50 o più) x 5-15(-30 o più) mm;  fi. cen-
                               trali in num. di 10-20(-30 o più)
          9 Cipsele periferiche di 6-7 mm, cipsele interne di 10-14 mm; pappo con 2(-3) reste ........ B. bigelovii
          9 Cipsele periferiche di 7-15 mm, cipsele interne di 12-18 mm; pappo con (2-)3-4 reste ..... B. bipinnata
  2 Tutte le cipsele ± appiattite (se triangolari o tetrangolari, 2 angoli ± acuti e 1-2 angoli ± ottusi),generalm.
                               cuneate, lineari,oblanceolate od obovate, raram. ± lineari-fusiformi e di solito con
                               larghezza massima nel 1/3 distale
    10 Fg. (tutte o la maggior parte) pennato-composte (3-5 o più foglioline picciolate), oppure  1-2-pennatolobate
                               (lobi di ultimo ordine lanceolati o da oblanceolati a lanceolato-lineari o  lineari,
                               generalm.  larghi 1-12 mm,  talvolta fino a 25 mm);  bratteole  del calicetto raram.
                               fogliacee
      11 Fi. periferici in num. di 1-3 o più, o 3-5 o assenti, con ligula di 2-3,5 mm
        12 Bratteole del calicetto (3-)4(-5 o più), raram. ciliate; fi. centrali in num. di (10-)15-20 o più ......
                                                                                       ............... B. discoidea
        12 Bratteole del calicetto 5-21, generalm. ciliate; fi. centrali in num. di 20-150
          13 Fg. con generalm. 3(-5) foglioline, lanceolate od ovato-lanceolate; bratteole del calicetto in num. di
                                                                            (5-)8(-10) ................ B. frondosa
          13 Fg. generalm. 1-pennatosette o con 2-5 foglioline (lobi o foglioline ± lanceolati),raram. 2-3 pennato-
                                           sette; bratteole del calicetto (10-)16(-21) ................. B. vulgata
      11 Fi. periferici in num. di (5-)8-13, con ligula di 10-30 mm
        14 Squame da ovate a  lanceolate con margine  generalm. giallo; fi. periferici in  num. di 5-6; cipsele con
                                           margini non dentati o cigliati ................................ B. aurea
        14 Squame lanceolato-lineari, lanceolate, obvato-lanceolate o oblunghe, con margine non  marcatam.  giallo;
                                           fi. periferici in num. di (5-)8-13; cipsele con margini generalm.dentati
                                           o cigliati (eccetto in B. mitis)
          15 Cipsele strettam. cuneate, per lo più lunghe 2,5-4 volte la larghezza ................ B. trichosperma
          15 Cipsele ampiam. cuneate, oblanceolate o obovate, per lo più lunghe 1,5-2,5 volte la larghezza
            16 Cipsele di 2,5-5 mm a margini non alati, non dentati o cigliati e a faccce glabre o minutam. irsute;
                               pappo di 2  reste con  dentelli rivolti verso l'apice, o squame ± triangolari lunghe
                               (0,5-)1 mm, oppure assente ................................................ B. mitis
            16 Cipsele di (4-)5-8 mm a margini spesso con ali ± suberose, generalm. dentellati o cigliati, a  facce
                               glabre o densam. peubescenti;pappo di 2(-4) reste con dentelli rivolti verso l'apice
                               o verso la base, o squame di 0,1-6 mm, oppure assenti
              17 Bratteole del calicetto in num. di 8-12(-16), lunghe (4-)5-7(-12) mm ................. B. aristosa
              17 Bratteole del calicetto in num. di 12-21 o più, lunghe (6-)8-12(-20 o più) mm ....... B. polylepis
    10 Fg.  semplici  (tutte o la maggior parte),  a  margine ± dentato o seghettato,  o inciso con 3-7 o più lobi;
                               brattee o bratteole del calicetto spesso fogliacee
      18 Fg. sessili
        19 Bratteole del calicetto di (3-)8-12(-25 e più) mm, o di (6-)10-12(-20 e più) mm,da divaricate a riflesse
          20 Fi. periferici generalm. in num. di 6-8, talora assenti;  ligula  di 2-15(-18 mm);  cipsele esterne di
                               (3-)5-6 o più mm, cipsele interne di 4-8 mm con margine ± inspessito o alato;  pappo
                               di 2-4 reste lunghe (1-)2-4 mm; pagliette con punta di colore da paglierino a  gial-
                               lastro ................................................................... B. cernua
          20 Fi. periferici generalm. in num. di 7-8, raram. assenti; ligula di (10-)15-25(-30) mm; cipsele esterne
                               di 6-8 mm, cipsele interne di 8-10 mm con margine non marcatam. inspessito o  alato;
                               pappo di 2-4 reste lunghe 3-5 mm; pagliette con punta generalm. aranciata ..........
                                                                                     .................... B. laevis
        19 Bratteole del calicetto di (6-)10-30(-75 o più) mm, generalm. erette, talvolta divaricate all'infuori
          21 Involucri con Ø di (4-)7-10 mm;  bratteole del calicetto erette; fi. centrali  in num. di  15-30(-60);
                               cipsele strettam. cuneate, a facce ± striate e con ± 1 nervatura ..... B. hyperborea
          21 Involucri con Ø di (3-)6-12(-15 o più) mm, o di 18-25 mm;bratteole del calicetto da ± erette a rivolte
                               all'infuori o riflesse;  fi. centrali in  num. di (5-)25-60(-150 o più);  cipsele da
                               cuneate a oblanceolate o lineari, a facce generalm. lisce o debolm. striate,  talora
                               tubercolate
            22 Involucri di 6-10 x 18-25 mm; fi. periferici generalm. in num. di 6-11 ............... B. amplissima
            22 Involucri di (4-)5-7(-12) x (3-)6-12(-15 o più) mm;  fi. periferici normalm. assenti, talora in num.
                               di 1-5
              23 Cipsele ± appiattite,talora debolmente (3-)4-angolari, a facce normalm. lisce, raram.con tubercoli
                               distinti;  corolla dei fi. centrali progressivam. allargata; antere generalm. chiare
                                                                                      ............... B. tripartita
              23 Cipsele (almeno le interne) normalmente 4-angolari, a facce generalm. tubercolate; corolla dei fi.
                               centrali bruscam. allargata; antere generalm. scure, nerastre ........... B. connata
      18 Fg. con picciolo di (5-)10-25(-60) mm, talvolta ± alato
        24 Fi. periferici in num. di 8-13; ligula di 12-25 mm o più; cipsele di 2,5-4,5 mm,a margini non dentellati
                               o ciliati ................................................................. B. mitis
        24 Fi. periferici in num.  di 1-11 o assenti;  ligule di 2-12 mm;  cipsele di (3-)6-13 mm, a margini talora
                               barbati o ciliati
          25 Involucri ± emisferici o più larghi che lunghi, di 6-10 x 18-25 o più mm; fi. periferici in num. di 6-
                               11 con ligule di 4-8 mm .............................................. B. amplissima
          25 Involucri cilindrici, campanulati, emisferici o più larghi che lunghi, di 4-10(-16) x (3-)5-8(-15) mm;
                               fi. periferici in num. di 1-7 o assenti; ligule di 2-12 mm
            26 Involucri da campanulati a emisferici o più larghi che lunghi; fi.centrali in num. di (5-)20-60(-150
                               o più); cipsele a facce lisce o tubercolate (senza striature evidenti)
              27 Cipsele ± appiattite, talora debolm. (3-)4-angolari, con facce  generalm. lisce, raram. con tuber-
                               coli distinti;  corolla  dei  fi. centrali progressivam. allargata; antere generalm.
                                                             chiare ................................. B. tripartita
              27 Cipsele (almeno le interne) normalm. ± 4-angolari, con facce generalm. tubercolate;corolla dei fi.
                               centrali bruscam. allargata; antere normalm. scure, nerastre ............ B. connata
            26 Involucri generalm. da campanulati a cilindrici, talora ± emisferici; fi. centrali in num. di (6-)10
                               -25(-60); cipsele a facce ± striate, talora tubercolate
              28 Piccioli ± alati, involucri normalm. da ± campanulati a cilindrici, talora ± emisferici,di 5-7(-9)
                               x (4-)7-10 mm; fi. centrali in num. di 15-30(-60) .................... B. hyperborea
              28 Piccioli non chiaram. alati, involucri per lo più da campanulati a cilindrici,  di (4-)8-10(-16) x
                               (4-)7-9(-12) mm; fi. centrali in num. di 6-20(-35 o più)
                29 Cipsele da strettam. cuneate a lineari, con margini uniformemente muniti di setole rivolte verso
                               l'apice; facce ± uniformem. muniti di setole rivolte verso la base .. B. bidentoides
                29 Cipsele da ampiam. a strettam. cuneate, o da oblanceolate a lineari; margini normalm.  muniti di
                               dentelli o ciglia,  rivolti verso l'apice nella parte basale e  verso la base  nella
                               parte apicale; facce glabre o con setole sparse
                  30 Involucri di (4-)8-10(-12) x (4-)7-9 mm; cipsele esterne di 5,5-10 mm, cipsele interne di 6,5-
                               11 mm ................................................................... B. eatonii
                  30 Involucri (4-)6-7 x (4-)5-7 o più mm; cipsele esterne di 4-5(-6) mm, cipsele interne di (5-)6-
                               7(-8 o più) mm ....................................................... B. heterodoxa

Avatar utente
Merli Marco
Messaggi: 3554
Iscritto il: 18 dic 2013, 21:02
Nome: Marco
Cognome: Merli
Residenza(Prov): Stenico (TN)

Re: Bidens - Chiave di determinazione delle specie

Messaggio da Merli Marco » 02 set 2015, 18:39

Molto interessante

Marco

Avatar utente
Alessandro_Faggio
Messaggi: 613
Iscritto il: 08 lug 2015, 21:01
Nome: Alessandro
Cognome: Airale
Residenza(Prov): Caselle Torinese (TO)
Località: Caselle Torinese (TO)

Re: Bidens - Chiave di determinazione delle specie

Messaggio da Alessandro_Faggio » 03 set 2015, 08:06

Una precisazione. Nell'introduzione del genere, le specie vengono definite "shrubs" e "vines", che ho tradotto come "arbusti" e "liane". "Shrub" è anche "cespuglio", per cui è meglio intendere il termine come: pianta erbacea (eventualmente con la base del fusto più o meno indurita o lignificata) dal portamento cespitoso. La traduzione letterale non è sempre opportuna... :)
Alessandro

Rispondi

Torna a “Chiavi di determinazione e confronti”