Aquilegia atrata W.D.J. Koch (tipo alpico vs tipo appenninico)

confronti fra specie simili e chiavi dicotomiche
Rispondi
Umberto Ferrando
Messaggi: 5216
Iscritto il: 22 nov 2007, 15:28
Nome: Umberto
Cognome: Ferrando
Residenza(Prov): Mele (GE)

Aquilegia atrata W.D.J. Koch (tipo alpico vs tipo appenninico)

Messaggio da Umberto Ferrando » 22 set 2016, 06:33

Aquilegia atrata W.D.J. Koch
Ranunculaceae: Aquilegia nerastra
Pornassio (IM), 1110 m, mag 2016
Foto di Umberto Ferrando
Allegati
Aquilegia_atrata_1.jpg
Aquilegia_atrata_1.jpg (182.59 KiB) Visto 881 volte

Umberto Ferrando
Messaggi: 5216
Iscritto il: 22 nov 2007, 15:28
Nome: Umberto
Cognome: Ferrando
Residenza(Prov): Mele (GE)

Re: Aquilegia atrata W.D.J. Koch (tipo alpico vs tipo appenninico)

Messaggio da Umberto Ferrando » 22 set 2016, 06:34

Aquilegia atrata W.D.J. Koch
Ranunculaceae: Aquilegia nerastra
Mele (GE), 450 m, mag 2016
Foto di Umberto Ferrando
Allegati
Aquilegia_atrata.jpg
Aquilegia_atrata.jpg (155.93 KiB) Visto 882 volte

Umberto Ferrando
Messaggi: 5216
Iscritto il: 22 nov 2007, 15:28
Nome: Umberto
Cognome: Ferrando
Residenza(Prov): Mele (GE)

Re: Aquilegia atrata W.D.J. Koch (tipo alpico vs tipo appenninico)

Messaggio da Umberto Ferrando » 22 set 2016, 06:48

A parte l'elemento cromatico (maggiore percentuale di blu nella pianta appenninica) che è importante, ma quasi impossibile da restituire nelle fotografie, l'altro carattere che consente di distinguere il tipo appenninico da quello alpico è relativo ai filamenti, che nelle piante appenniniche (Liguria centrale e orientale, Emilia occidentale e Toscana nord-occidentale) sono bianchi (Nardi E., 2015 - Aquilegiarum Italicarum in Europaearum Conspectu Descriptio: 243. Firenze). Questo carattere si manifesta già sui rilievi a NE di Savona e permane fino alla Lucchesia (Val di Lima), Nardi attribuisce questa netta differenziazione, tra tipi della stessa specie, ad una remota introgressione di Aquilegia dumeticola Jord. in Aquilegia atrata W.D.J. Koch; questa situazione morfologica era già documentata nella Galleria del sito, ma mi faceva piacere mettere a confronto le due forme in una stessa discussione.

Ciao
Umberto

Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
Messaggi: 15098
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Nome: Marinella
Cognome: Zepigi
Residenza(Prov): Lombardia (BG)
Località: Endine Gaiano (BG)
Contatta:

Re: Aquilegia atrata W.D.J. Koch (tipo alpico vs tipo appenninico)

Messaggio da Marinella Zepigi » 22 set 2016, 08:14

Grazie Umberto.


marinella :bye:
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.

Avatar utente
AleAle
Messaggi: 9461
Iscritto il: 28 feb 2008, 00:05
Nome: Alessandro
Cognome: Alessandrini
Residenza(Prov): Emilia Romagna (dintorni di Bologna) (BO)

Re: Aquilegia atrata W.D.J. Koch (tipo alpico vs tipo appenninico)

Messaggio da AleAle » 22 set 2016, 10:10

Ottima iniziativa!
:applauso: :applauso: :applauso:
Ale

Avatar utente
myriam traini
Messaggi: 2513
Iscritto il: 22 giu 2011, 16:43
Nome: Myriam
Cognome: Traini
Residenza(Prov): Bergamo (BG)

Re: Aquilegia atrata W.D.J. Koch (tipo alpico vs tipo appenninico)

Messaggio da myriam traini » 22 set 2016, 15:53

Interessante la teoria dell'incontro genetico fra atrata e dumeticola, che ho trovato nel Cilento e ha colore più bluastro ma gli stessi filamenti bianchi
:bye: Myriam
Nomina si nescis perit et cognitio rerum (L.)

Rispondi

Torna a “Chiavi di determinazione e confronti”