Aconitum napellus L. emend. Skalický - Aconito napello

Moderatori: Marinella Zepigi, Anja, Moderatori Botanici

Bloccato
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
Messaggi: 15089
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Nome: Marinella
Cognome: Zepigi
Residenza(Prov): Lombardia (BG)
Località: Endine Gaiano (BG)
Contatta:

Aconitum napellus L. emend. Skalický - Aconito napello

Messaggio da Marinella Zepigi » 10 gen 2008, 14:38

Aconitum napellus L. emend. Skalický
Sp. Pl.: 532 (1753)

Aconitum napellus subsp. lusitanicum Rouy, Aconitum napellus subsp. neomontanum (Wulfen) Gáyer in Hegi sensu Pignatti Fl. d'It., Aconitum napellus subsp. vulgare Rouy & Foucault

Ranunculaceae

Aconito napello, Aconito, Napello, Strozzalupo, Erba tora, Risigallo, Erba riga, Radice del diavolo, Erba velenosa.

Forma Biologica: G rhiz - Geofite rizomatose. Piante con un particolare fusto sotterraneo, detto rizoma, che ogni anno emette radici e fusti avventizi.

Descrizione: Pianta perenne erbacea, con rizomi tuberosi di forma conica, fusti eretti, semplici o poco ramificati. Ogni anno, al tempo della fioritura, accanto al tubero vecchio si sviluppano dei tubercoli laterali con gemme che nell'anno seguente produrrano nuove piante. Altezza da 50 a 150 cm.
Le foglie sono 2-3 palmatosette e non superano di solito i 10 cm, strettamente divise sino alla base in lacinie linerari e sottili. Il lembo è verde scuro brillante.
I fiori sono riuniti in una densa spiga terminale, generalmete ramosa alla base. Sono portati da peduncoli, hanno calice corollino, zigomorfo pentamero (elmo) di colore viola-cupo 2÷3 cm. In questa specie l'elmo è generalmente alto quanto largo, o più alto.
I frutti sono follicoli, lunghi 15÷20 mm, sessili e glabri, che contengono semi subtetraedrici, di 3÷5 mm, appiattiti, bruno-nerastri o neri e lucidi a maturazione, alati negli angoli.

Tipo corologico: Centroeurop. - Europa temperata dalla Francia all'Ucraina.
Europ. - Areale europeo.
Orof. S-Europ. - Orofita sud-europea (catene dell'Europa meridionale, dalla Penisola Iberica, Alpi, ai Balcani ed eventualmente Caucaso o Anatolia).

Antesi: giugno÷agosto

Habitat: Prati, pascoli, luoghi umidi, ai margini dei boschi di montagna. Pianta sinantropa, nitrofila, spesso presente nelle malghe, dove forma estesi gruppi 600÷2.600 m s.l.m.

Immagine


Note di Sistematica: Genere estremamente polimorfo, con numerose varietà e sottospecie che danno origine a numerosi ibridi.

Tassonomia filogenetica

Immagine


______________________________________________________________________________

Etimologia: Il nome del genere pare derivi dal greco "aκoνtιον"= "dardo o giavellotto", la pianta veniva impiegata per avvelenare le punte delle frecce, o da "dal greco "akóne" = "pezzo di pietra", la pianta vegeta in luoghi rocciosi, o ancora da "konè" = "uccisione". Negli scritti di Teofrasto e Dioscoride, il termine "akoniton" veniva usato per individuare una pianta velenosa particolarmente diffusa nei pressi di Acona, villaggio della Bitinia. Il nome specifico dal latino significa "rapa" a indicare la forma del rizoma.

Proprietà ed utilizzi: Immagine Specie officinale tossica

Tutte le specie di Aconitum contengono l'alcaloide aconitina, una delle sotanze vegetali più tossiche che si conoscano: bastano pochi milligrammi per procurare la morte. Nonostante ciò, alcune specie sono utilizzate a scopo medicinale, la pianta se utilizzata correttamente ha infatti numerosi effetti terapeutici.
Erba sedativa, antireumatica, diaforetica, analgesica, antipiretica diuretica, irritante.
Agisce sul cuore e il sistema nervoso centrale: prima eccita, poi paralizza i centri nervosi. Agisce inoltre sulle terminazioni nervose motorie e sensoriali producendo rispettivamente un effetto paralizzante e fenomeni di anestesia.
Nei casi di avvelenamento, la morte può avvenire per edema polmonare e per arresto respiratorio.
Per uso interno, utile nelle nevralgie facciali e per alleviare il dolore nelle artriti e nella gotta.
Per uso esterno contro sciatica e artriti.
Attenzione si possono verificare irritazione e intossicazioni anche solo tenendo in mano l'Aconito, i principi attivi vengono assorbiti attraverso la pelle. In particolare l'azione irritante è legata alla liberazione di glucosidi da parte del fusto e delle foglie ciò avviene quando vengono maneggiati. Questo meccanismo è assai sviluppato nelle Ranuncolacee, i glucosidi liberati in risposta agli insulti meccanici sono tossici per la pianta stessa, tanto che è una caratteristica delle Ranuncolacee di non conservarsi dopo essere state recise.
Plinio parlava di questa pianta come dell'”arsenico vegetale” alcuni popoli antichi se ne servivano per avvelenare i lupi e le volpi; in Nepal veniva usato il succo delle radici, spalmato sulla punta delle frecce.
Gli aconiti sono eccellenti ornamentali da bordura per l'elegante fogliame primaverali e per i fiori simili a quelli della Speronella, dalla caratteritica forma a elmo che facilita l'impollinazione da parte delle api e dei bombi.

Attenzione: i giovani germogli possono essere confusi con il radicchio di montagna Cicerbita Alpina (L.) Wallroth.

Quest'erba è soggetta a restrizioni legali in alcuni paesi

Curiosità: Secondo una leggenda l'Aconito dovrebbe la sua origine alla caduta della bava di Cerbero (figura della mitologia greca, posta a guardia dell'ingresso degli inferi). La leggenda testimonia come le proprietà tossiche dell'Aconito fossero ben note, tanto che nell'isola di Ceos era usato per uccidere gli anziani considerati ormai inutili e si suppone fosse impiegato anche da Medea, per avvelenare il vino di Teseo.
Anche il termine Aconitum, oltre che la pianta, indica genericamente qualsiasi veleno ad azione rapida e il plurale significa "pozioni avvelenate".
Dal “Testamento di un erboraio” di Carlo Cibaldi, vissuto a Bovegno, nell’alta Val Trompia, dal 1841 al 1919. Per mantenere lui e la famiglia esercitava, tra l’altro, l’attività di raccoglitore di piante officinali per gli speziali di BS e austriaci della Val Rendeva e di TS.
Alcuni dati: “ 3 luglio 1890 – ore 5 pomeridiane …… "Da otto giorni ho cominciato a far raccogliere la radice di Aconito napello e già a tutto oggi 3 luglio ammonta a otto quintali verde che pago centesimi 50 ogni otto chili; ma questa volta il prezzo è molto debole, cioè centesimi 46 e mezzo al chilo secco, posto Brescia fuori porta Venezia, secco a perfezione e raccolto e lavorato a regola d’arte.”
Il libretto, introvabile anche se l’ultima edizione risale al 2000, è una preziosa fonte di informazioni sulle condizioni di vita della gente dell’alta Val Trompia.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, decliniamo pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.
______________________________________________________________________________

Principali Fonti
PIGNATTI S., 1982. Flora d'Italia, Edagricole, Bologna
CONTI F., ABBATE G., ALESSANDRINI A., BLASI C. (a cura di), 2005. An annotated checklist of the Italian vascular flora, Palombi Editore
AESCHIMANN D., LAUBER K., MOSER D.M., THEURILLAT J.P., 2004. Flora alpina, Zanichelli editore, Bologna
FERRANTI R., 2002. Flora alpina di Valtellina e Valchiavenna, Lyasis Edizioni, Sondrio
CIBALDI C., 2008. Testamento di un erboraio, Tipografia Camuna, Brescia
BOWN D., 1995. Encyclopaedia of Herbs and their Uses, Dorling Kindersley, London
The International Plant Names Index (IPNI)
Acta Plantarum - Semi ed altre unità primarie di dispersione
Index Plantarum Flora Italicae - Indice dei nomi delle specie botaniche presenti in Italia


Scheda realizzata da Marinella Zepigi con la collaborazione di Bruno Lanzini
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.

Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
Messaggi: 15089
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Nome: Marinella
Cognome: Zepigi
Residenza(Prov): Lombardia (BG)
Località: Endine Gaiano (BG)
Contatta:

Re: Aconitum napellus L. emend. Skalicky

Messaggio da Marinella Zepigi » 10 gen 2008, 14:44

Aconitum napellus L. emend.Skalicky
Conca di Guspessa Edolo (BS)
Foto di Marinella Zepigi

Aconitum-napellus.jpg
Aconitum-napellus.jpg (128.91 KiB) Visto 2142 volte
Aconitum-napellus-1.jpg
Aconitum-napellus-1.jpg (142.73 KiB) Visto 10112 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.

Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
Messaggi: 15089
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Nome: Marinella
Cognome: Zepigi
Residenza(Prov): Lombardia (BG)
Località: Endine Gaiano (BG)
Contatta:

Re: Aconitum napellus L. emend. Skalicky

Messaggio da Marinella Zepigi » 10 gen 2008, 14:49

Aconitum napellus L. emend.Skalicky
Conca di Guspessa Edolo (BS), agosto2007
Foto di Marinella Zepigi
Allegati
Aconitum-napellus-x1.jpg
Aconitum-napellus-x1.jpg (113.88 KiB) Visto 10105 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.

Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
Messaggi: 15089
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Nome: Marinella
Cognome: Zepigi
Residenza(Prov): Lombardia (BG)
Località: Endine Gaiano (BG)
Contatta:

Re: Aconitum napellus L. emend. Skalicky

Messaggio da Marinella Zepigi » 10 gen 2008, 14:52

Aconitum napellus L. emend.Skalicky
Conca di Guspessa Edolo (BS), agosto2007
Foto di Marinella Zepigi
Allegati
Aconitum-napellus-x2.jpg
Aconitum-napellus-x2.jpg (122.63 KiB) Visto 10102 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.

Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
Messaggi: 15089
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Nome: Marinella
Cognome: Zepigi
Residenza(Prov): Lombardia (BG)
Località: Endine Gaiano (BG)
Contatta:

Re: Aconitum napellus L. emend. Skalicky - Aconito napello

Messaggio da Marinella Zepigi » 01 nov 2009, 11:22

Aconitum napellus L. emend. Skalicky
Lovero (SO), ago 2009
Foto di Marinella Zepigi
Allegati
Aconitum_napellus.jpg
Aconitum_napellus.jpg (136.6 KiB) Visto 9240 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.

Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
Messaggi: 15089
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Nome: Marinella
Cognome: Zepigi
Residenza(Prov): Lombardia (BG)
Località: Endine Gaiano (BG)
Contatta:

Re: Aconitum napellus L. emend. Skalický - Aconito napello

Messaggio da Marinella Zepigi » 21 gen 2011, 21:56

Aconitum napellus L. emend. Skalický
Ranunculaceae: Aconito napello
Conca di Guspessa Edolo (BS), ago 2007
Foto di Marinella Zepigi
Allegati
Aconitum_napellus_1.jpg
Aconitum_napellus_1.jpg (71.48 KiB) Visto 8558 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.

Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
Messaggi: 15089
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Nome: Marinella
Cognome: Zepigi
Residenza(Prov): Lombardia (BG)
Località: Endine Gaiano (BG)
Contatta:

Re: Aconitum napellus L. emend. Skalický - Aconito napello

Messaggio da Marinella Zepigi » 28 ago 2011, 23:28

Aconitum napellus L. emend. Skalický
Ranunculaceae: Aconito napello
Lovero (SO), 1800 m, ago 2011
Foto di Marinella Zepigi
Allegati
Aconitum_napellus_0.jpg
Aconitum_napellus_0.jpg (78.33 KiB) Visto 8010 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.

Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
Messaggi: 15089
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Nome: Marinella
Cognome: Zepigi
Residenza(Prov): Lombardia (BG)
Località: Endine Gaiano (BG)
Contatta:

Re: Aconitum napellus L. emend. Skalický - Aconito napello

Messaggio da Marinella Zepigi » 28 ago 2011, 23:30

Aconitum napellus L. emend. Skalický
Ranunculaceae: Aconito napello
Lovero (SO), 1800 m, ago 2011
Foto di Marinella Zepigi
Allegati
Aconitum_napellus_3.jpg
Aconitum_napellus_3.jpg (104.92 KiB) Visto 8010 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.

Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
Messaggi: 15089
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Nome: Marinella
Cognome: Zepigi
Residenza(Prov): Lombardia (BG)
Località: Endine Gaiano (BG)
Contatta:

Re: Aconitum napellus L. emend. Skalický - Aconito napello

Messaggio da Marinella Zepigi » 28 ago 2011, 23:36

Aconitum napellus L. emend. Skalický
Ranunculaceae: Aconito napello
Lovero (SO), 1800 m, ago 2011
Foto di Marinella Zepigi
Allegati
Aconitum_napellus_5.jpg
Aconitum_napellus_5.jpg (70.73 KiB) Visto 8009 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.

Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
Messaggi: 15089
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Nome: Marinella
Cognome: Zepigi
Residenza(Prov): Lombardia (BG)
Località: Endine Gaiano (BG)
Contatta:

Re: Aconitum napellus L. emend. Skalický - Aconito napello

Messaggio da Marinella Zepigi » 28 ago 2011, 23:37

Aconitum napellus L. emend. Skalický
Ranunculaceae: Aconito napello
Lovero (SO), 1800 m, ago 2011
Foto di Marinella Zepigi
Allegati
Aconitum_napellus_1.jpg
Aconitum_napellus_1.jpg (111.97 KiB) Visto 8009 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.

Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
Messaggi: 15089
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Nome: Marinella
Cognome: Zepigi
Residenza(Prov): Lombardia (BG)
Località: Endine Gaiano (BG)
Contatta:

Re: Aconitum napellus L. emend. Skalický - Aconito napello

Messaggio da Marinella Zepigi » 28 ago 2011, 23:37

Aconitum napellus L. emend. Skalický
Ranunculaceae: Aconito napello
Lovero (SO), 1800 m, ago 2011
Foto di Marinella Zepigi
Allegati
Aconitum_napellus_6.jpg
Aconitum_napellus_6.jpg (143.48 KiB) Visto 8009 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.

Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
Messaggi: 15089
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Nome: Marinella
Cognome: Zepigi
Residenza(Prov): Lombardia (BG)
Località: Endine Gaiano (BG)
Contatta:

Re: Aconitum napellus L. emend. Skalický - Aconito napello

Messaggio da Marinella Zepigi » 07 gen 2014, 20:24

Aconitum napellus L. emend. Skalický
Ranunculaceae: Aconito napello
Pizzo Tre Signori (BG), 2100 m, ago 2013
Foto di Vincenzo Volonterio
Allegati
Aconitum_napellus_1.jpg
Aconitum_napellus_1.jpg (141.33 KiB) Visto 5985 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.

Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
Messaggi: 15089
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Nome: Marinella
Cognome: Zepigi
Residenza(Prov): Lombardia (BG)
Località: Endine Gaiano (BG)
Contatta:

Re: Aconitum napellus L. emend. Skalický - Aconito napello

Messaggio da Marinella Zepigi » 07 gen 2014, 20:24

Aconitum napellus L. emend. Skalický
Ranunculaceae: Aconito napello
Pizzo Tre Signori (BG), 2100 m, ago 2013
Foto di Vincenzo Volonterio
Allegati
Aconitum_napellus_2.jpg
Aconitum_napellus_2.jpg (169.75 KiB) Visto 5985 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.

Bloccato

Torna a “Schede Botaniche”