Acrididae: Acrotylus cfr. patruelis (Herrich-Schaffer, 1838)

Rispondi
pino
Moderatore
Messaggi: 3779
Iscritto il: 09 set 2008, 11:22
Nome: Pino
Cognome: Perino
Residenza(Prov): Villorba (TV)

Acrididae: Acrotylus cfr. patruelis (Herrich-Schaffer, 1838)

Messaggio da pino » 15 ago 2010, 18:33

Questa mi lascia perplesso anche perchè a quella che pensavo, non ha le ali di questo colore per cui prova tu a tirarla fuori dal "ginepraio" :fiuuuu: Grazie, Pino
Fotografata sulle grave del Piave a
Spresiano (TV), 56 m, ago 2010
Foto di Pino Perino
Allegati
Acrididae 15 Agosto 2010 015.jpg
Acrididae 15 Agosto 2010 015.jpg (186.41 KiB) Visto 1471 volte
Acrididae 15 Agosto 2010 013.jpg
Acrididae 15 Agosto 2010 013.jpg (179.59 KiB) Visto 1471 volte

Avatar utente
FORBIX
Moderatore
Messaggi: 2325
Iscritto il: 21 feb 2009, 15:24
Nome: Leonardo
Cognome: Forbicioni
Residenza(Prov): Portoferraio (LI)
Contatta:

Re: Acrididae da id.

Messaggio da FORBIX » 16 ago 2010, 09:09

Ma questa non è una Oedipoda sp. ;) ;)
Le ali credevi di trovarle rosse.....vero?? :lol: :lol: :lol:
__________________________
Leonardo Forbicioni

http://www.naturelba.it/Naturelba/Home_Page.html

Se veramente tu potessi prendere a calci, colui che è l'unico vero responsabile di tutte le tue sventure......per mesi non potresti più sederti!
De Curtis

pino
Moderatore
Messaggi: 3779
Iscritto il: 09 set 2008, 11:22
Nome: Pino
Cognome: Perino
Residenza(Prov): Villorba (TV)

Re: Acrididae da id.

Messaggio da pino » 16 ago 2010, 12:35

A dire il vero io avevo pensato ad un acrotylus :oops: ma hanno le ali rosse anche loro! Per cui...rilancio :D Ciao, Pino

Avatar utente
FORBIX
Moderatore
Messaggi: 2325
Iscritto il: 21 feb 2009, 15:24
Nome: Leonardo
Cognome: Forbicioni
Residenza(Prov): Portoferraio (LI)
Contatta:

Re: Acrididae da id.

Messaggio da FORBIX » 16 ago 2010, 12:55

Immaginavo che avevi pensato a questo genere, è per questo che ti ho detto che ti saresti aspettato le ali rosse.
Per quanto riguarda il genere non dovrebbero esserci dubbi, vista anche la pelosità diffusa che si intravede.
Hai ragione, quasi tutti i rappresentanti di questo genere hanno la banda rossa sulle ali membranose....ma ho letto in qualche lavoro che ora non ritrovo (mi sembra francese o portoghese), che alcuni esemplari di 2^ o 3^ generazione presentavano ali posteriori ialine o giallo tenue.
Escluderei l'Acrotylus longipes (Charpentier, 1845), perchè con distribuzione limitata al sud Italia, Sicilia compresa (anche se quei femori mediani così lunghi ed esili....mi fanno pensare!!!).
Escluderei anche l'Acrotylus insubricus (Scopoli, 1786), per via delle antenne e le tegmine piuttosto lunghe nel tuo esemplare.
Resterebbero fuori:
1) Acrotylus fischeri Azam, 1901
2) Acrotylus patruelis (Herrich-Schaeffer, 1838)

.......il Fontana che dice in merito a queste due specie!?
__________________________
Leonardo Forbicioni

http://www.naturelba.it/Naturelba/Home_Page.html

Se veramente tu potessi prendere a calci, colui che è l'unico vero responsabile di tutte le tue sventure......per mesi non potresti più sederti!
De Curtis

pino
Moderatore
Messaggi: 3779
Iscritto il: 09 set 2008, 11:22
Nome: Pino
Cognome: Perino
Residenza(Prov): Villorba (TV)

Re: Acrididae: Acrotylus sp. (da ID)

Messaggio da pino » 16 ago 2010, 13:06

Nel Fontana trovo:
A. fisceri presente solo in Piemonte e Liguria
A. longipes, per il Veneto è stato trovato solo nella laguna Veneta
A. patruelis è presente, sempre per il Veneto, nella zona lagunare e deltizia, Colli Euganei, Monti Berici e Lessini.
Sempre nel libro del Fontana, c'è una Foto di una femmina di A. longipes con le ali completamente trasparenti ed incolori, fotografato in Grecia a Creta.
Purtroppo per l'A. patruelis non ci sono foto ed era proprio a questo che io avevo pensato.
:bye: Pino

Rispondi

Torna a “Orthoptera”