Syrphidae: Episyrphus balteatus (De Geer, 1776)

Rispondi
Avatar utente
milena
Messaggi: 1374
Iscritto il: 12 set 2008, 14:50
Nome: Milena
Cognome: Villa
Residenza(Prov): Lecco (LC)
Località: La Valletta Brianza ex Rovagnate (LC)
Contatta:

Syrphidae: Episyrphus balteatus (De Geer, 1776)

Messaggio da milena » 13 dic 2010, 17:41

dic 2010
Incuranti della stagione e del freddo intenso, fiore e insetto si cercavano a vicenda.
A parte il fiore (Hepatica nobilis) che già conosco, ho "vagato" a lungo nella famiglia Syrphidae per individuare la specie di questo insetto. Dopo diversi confronti di immagini, sarei giunta a Melanostoma barbifrons, ma naturalmente ne chiedo conferma.
Grazie mille
Milena
Allegati
Melanostoma barbifrons.jpg
Melanostoma barbifrons.jpg (164.49 KiB) Visto 477 volte
http://www.parcocurone.it/ambiente/flora/index.php

“La natura non ha vuoti, ognuno vi occupa meravigliosamente il proprio posto.”
Charles Darwin

Avatar utente
FORBIX
Moderatore
Messaggi: 2263
Iscritto il: 21 feb 2009, 15:24
Nome: Leonardo
Cognome: Forbicioni
Residenza(Prov): Portoferraio (LI)
Contatta:

Re: Diptera, Syrphidae, Melanostoma barbifrons ?

Messaggio da FORBIX » 14 dic 2010, 09:07

No! :non:
Non è un Melanostoma sp. :oops:
Molto più semplicemente:

Diptera-Syrphidae: Episyrphus balteatus (De Geer, 1776)
__________________________
Leonardo Forbicioni

http://www.naturelba.it/Naturelba/Home_Page.html

Se veramente tu potessi prendere a calci, colui che è l'unico vero responsabile di tutte le tue sventure......per mesi non potresti più sederti!
De Curtis

Avatar utente
milena
Messaggi: 1374
Iscritto il: 12 set 2008, 14:50
Nome: Milena
Cognome: Villa
Residenza(Prov): Lecco (LC)
Località: La Valletta Brianza ex Rovagnate (LC)
Contatta:

Re: Syrphidae: Episyrphus balteatus (De Geer, 1776)

Messaggio da milena » 14 dic 2010, 14:11

Grazie Leonardo.
Giusto per imparare: é importante il disegno del dorso per riconoscere la specie?
:bye:
Milena
http://www.parcocurone.it/ambiente/flora/index.php

“La natura non ha vuoti, ognuno vi occupa meravigliosamente il proprio posto.”
Charles Darwin

Avatar utente
FORBIX
Moderatore
Messaggi: 2263
Iscritto il: 21 feb 2009, 15:24
Nome: Leonardo
Cognome: Forbicioni
Residenza(Prov): Portoferraio (LI)
Contatta:

Re: Syrphidae: Episyrphus balteatus (De Geer, 1776)

Messaggio da FORBIX » 14 dic 2010, 14:35

In questo caso, il carattere principale è la forma generale dell'addome che in Melanostoma è praticamente a margini +o- paralleli, mentre in Episyrphus, poi ovviamente anche il pattern addominale aiuta, specialmente quando non si possono osservare caratteri che richiederebbero immagini più dettagliate, come la pelosità o meno del metasterno, degli occhi composti, la presenza o meno di spine, speroni, tacche o altro nelle tibie e nei femori.......insomma, per la certezza assoluta ci vuole sempre l'esemplare sotto il binoculare, a meno che non si tratti di specie piuttosto comuni.
__________________________
Leonardo Forbicioni

http://www.naturelba.it/Naturelba/Home_Page.html

Se veramente tu potessi prendere a calci, colui che è l'unico vero responsabile di tutte le tue sventure......per mesi non potresti più sederti!
De Curtis

Rispondi

Torna a “Diptera”