Albizia julibrissin Durazz. - Gaggia arborea

Moderatori: Marinella Zepigi, Anja, Moderatori Botanici

Bloccato
Avatar utente
Anja
Moderatore
Messaggi: 10865
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Nome: Anja
Cognome: Michelucci
Residenza(Prov): Firenze (FI)
Località: Firenze

Albizia julibrissin Durazz. - Gaggia arborea

Messaggio da Anja » 07 dic 2007, 00:24

Albizia julibrissin Durazz.
in Mag. Tosc. 3: (4) 13 (1772)

Albizzia julibrissin Durazz.

Fabaceae

Gaggia arborea, Acacia di Costantinopoli, Falsa acacia, Albizzia

Forma Biologica: P scap - Fanerofite arboree. Piante legnose con portamento arboreo.

Descrizione: Piccolo albero deciduo di rapida crescita, ma non longevo (10-20 anni); tronco diritto alto fino a 10(16) m, glabro e senza spine. La ramificazione è molto espansa e si allarga orizzontalmente creando così una chioma ombrelliforme e piatta. Corteccia grigio-verdastra e liscia, con l'età si solca verticalmente e diventa bruno-scura. Le gemme sono piccole e si sviluppano sulle cicatrici delle foglie dell'anno precedente.
Foglie composte, bipennate, alterne e leggerissime con aspetto piumoso ed elegante, lunghe 20-40 cm, con fino a 60 segmenti verde chiari, oblunghi, talora falcati e che durante la notte si richiudono. Il rachide ha una piccola ghiandola basale.
Fiori numerosi, ermafroditi e profumati, riuniti in capolini subsferici con corto peduncolo, e che a loro volta formano un'ampia pannocchia corimbosa terminale ai rametti. Gli elementi del perianzio sono molto ridotti con corolla giallo-verde, di ca 8 mm, imbutiforme a 5 lobi. Il calice tubiforme, di circa 3 mm, pubescente, con 5 lobi. Gli stami numerosissimi, dall'aspetto piumoso, lungamente sporgenti, saldati alla base e con varie sfumature dal giallo-roseo al violetto. Stilo1, filiforme.
Il frutto è un lomento, lungo 10-15 cm, glabro, bruno a maturazione e schiacciato tra i semi, persistente sull'albero fino alla primavera successiva. I semi bruni, ovali e appiattiti.
Numero cromosomico: 2n=26

Tipo corologico: Paleotrop. - Paesi della fascia tropicale in Africa ed Asia.

Antesi: giugno÷agosto

Distribuzione in Italia: Comunemente coltivata in Italia in quasi tutte le regioni, e globalmente nelle zone di fascia temperata con clima mite ove diventa spesso inselvatichita ed invasiva.

Habitat: Pianta rustica, ma preferisce zone soleggiate, terreni poveri e sabbiosi, anche calcarei e sopporta una certa salinità nel substrato, da 0 a 300 m s.l.m.

Immagine


Note di Sistematica: Il genere (subfamiglia delle Mimosoideae) comprende circa 150 specie arboree ed arbustive per lo più ornamentali diffuse in tutta la fascia tropicale dell'Eurasia, Africa, America ed Australia.

Tassonomia filogenetica

Immagine


______________________________________________________________________________

Etimologia: Il nome generico ricorda il nobile fiorentino Filippo degli Albizzi che verso 1740 introdusse la pianta a Firenze da un viaggio a Costantinopoli.
L'epiteto specifico probabilmente viene dal vocabolo persiano 'Gul-i-Abrisham', che significa fiore di seta, o dall'arabo 'djulâb', acqua di rose.

Proprietà ed utilizzi: Immagine Specie officinale

Il legno di color bruno rossastro con venature nere veniva un tempo ricercato per i lavori di intarsio nell'ebanisteria.
La corteccia viene talvolta usata per trattare le ecchimosi. I fiori sono carminativi, sedativi e tonici e vengono utilizzati per trattare insonnia e nervosismo.
Alcune specie del genere, come Albizia procera (Roxb.)Benth., Albizia fastigiata (E. Mey.)Oliv. e Albizia amara(Roxb.)Boivin, nei paesi d'origine hanno un'importanza economica per la produzione di gomma. La corteccia di Albizia anthelminthica (Brogn.) fornisce un'efficace sostanza contro la tenia.
Per la sua chioma espansa e leggera è un albero ideale per ombreggiare viali, giardini e coltivazioni, inoltre produce molto nettare che attira le api.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, decliniamo pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.
______________________________________________________________________________

Principali Fonti
Conti, F.; Abbate, G.; Alessandrini, A.; Blasi, C. -An Annotated Checklist of the Italian Vascular Flora, Palombi Editori, Roma, 2005
Pignatti, S. -Flora d'Italia (vol.II), Edagricole, Bologna, 1982
Zangheri, P. -flora italica I-II, CEDAM, Padova, 1976
Lanzara, P. e Pizzetti, M.: Alberi, Arnoldo Mondadori Editore, Milano, 1977
Flora of Cina
Index Plantarum Flora Italicae - Indice dei nomi delle specie botaniche presenti in Italia


Scheda realizzata da Anja Michelucci
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)

Avatar utente
Franco ROSSI
Messaggi: 4510
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:57
Nome: Franco
Cognome: Rossi
Residenza(Prov): Termoli (CB)
Località: Termoli (CB)

Re: Albizia julibrissin Durazz.

Messaggio da Franco ROSSI » 08 dic 2007, 01:51

San Martino in Pensilis (CB), giu 2007
Foto di Franco ROSSI

Pianta dalla chioma piatta
Allegati
1.JPG
1.JPG (110.9 KiB) Visto 11483 volte

Avatar utente
Franco ROSSI
Messaggi: 4510
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:57
Nome: Franco
Cognome: Rossi
Residenza(Prov): Termoli (CB)
Località: Termoli (CB)

Re: Albizia julibrissin Durazz.

Messaggio da Franco ROSSI » 08 dic 2007, 01:53

San Martino in Pensilis (CB), giu 2007
Foto di Franco ROSSI
Allegati
2.JPG
2.JPG (124.05 KiB) Visto 11470 volte

Avatar utente
Franco ROSSI
Messaggi: 4510
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:57
Nome: Franco
Cognome: Rossi
Residenza(Prov): Termoli (CB)
Località: Termoli (CB)

Re: Albizia julibrissin Durazz.

Messaggio da Franco ROSSI » 08 dic 2007, 01:54

San Martino in Pensilis (CB), giu 2007
Foto di Franco ROSSI

Foglie
Allegati
3.JPG
3.JPG (110.33 KiB) Visto 11449 volte

Avatar utente
Franco ROSSI
Messaggi: 4510
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:57
Nome: Franco
Cognome: Rossi
Residenza(Prov): Termoli (CB)
Località: Termoli (CB)

Re: Albizia julibrissin Durazz.

Messaggio da Franco ROSSI » 08 dic 2007, 01:55

San Martino in Pensilis (CB), giu 2007
Foto di Franco ROSSI
Allegati
4.JPG
4.JPG (138.44 KiB) Visto 11443 volte

Avatar utente
Franco ROSSI
Messaggi: 4510
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:57
Nome: Franco
Cognome: Rossi
Residenza(Prov): Termoli (CB)
Località: Termoli (CB)

Re: Albizia julibrissin Durazz.

Messaggio da Franco ROSSI » 08 dic 2007, 01:56

San Martino in Pensilis (CB), giu 2007
Foto di Franco ROSSI
Allegati
5.JPG
5.JPG (118.71 KiB) Visto 11432 volte

Avatar utente
Franco ROSSI
Messaggi: 4510
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:57
Nome: Franco
Cognome: Rossi
Residenza(Prov): Termoli (CB)
Località: Termoli (CB)

Re: Albizia julibrissin Durazz.

Messaggio da Franco ROSSI » 08 dic 2007, 01:58

Montaquila (IS), ott 2007
Foto di Franco ROSSI
Allegati
6.JPG
6.JPG (146.24 KiB) Visto 11415 volte

Avatar utente
Franco ROSSI
Messaggi: 4510
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:57
Nome: Franco
Cognome: Rossi
Residenza(Prov): Termoli (CB)
Località: Termoli (CB)

Re: Albizia julibrissin Durazz.

Messaggio da Franco ROSSI » 08 dic 2007, 01:59

Montaquila (IS), ott 2007
Foto di Franco ROSSI

Legumi
Allegati
7.JPG
7.JPG (126.05 KiB) Visto 11396 volte

Avatar utente
Franco ROSSI
Messaggi: 4510
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:57
Nome: Franco
Cognome: Rossi
Residenza(Prov): Termoli (CB)
Località: Termoli (CB)

Re: Albizia julibrissin Durazz.

Messaggio da Franco ROSSI » 08 dic 2007, 02:00

Montaquila (IS), ott 2007
Foto di Franco ROSSI
Allegati
8.JPG
8.JPG (127.37 KiB) Visto 11378 volte

Avatar utente
Franco ROSSI
Messaggi: 4510
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:57
Nome: Franco
Cognome: Rossi
Residenza(Prov): Termoli (CB)
Località: Termoli (CB)

Re: Albizia julibrissin Durazz.

Messaggio da Franco ROSSI » 08 dic 2007, 02:01

Montaquila (IS), ott 2007
Foto di Franco ROSSI

Semi
Allegati
9.JPG
9.JPG (142.74 KiB) Visto 11374 volte

Avatar utente
Anja
Moderatore
Messaggi: 10865
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Nome: Anja
Cognome: Michelucci
Residenza(Prov): Firenze (FI)
Località: Firenze

Re: Albizia julibrissin Durazz. - Gaggia arborea

Messaggio da Anja » 16 gen 2013, 23:33

Albizia julibrissin Durazz.

Lomagna (LC), 260 m, dic 2012
Foto di Giuseppe Sardi

Gemme
Albizzia_julibrissin_gemme.jpg
Albizzia_julibrissin_gemme.jpg (97.36 KiB) Visto 6460 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)

Bloccato

Torna a “Schede Botaniche”