Arum pictum L. f. - Gigaro sardo-corso

Moderatori: Marinella Zepigi, Anja, Moderatori Botanici

Bloccato
Avatar utente
nino
Moderatore
Messaggi: 6401
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24
Nome: Antonino
Cognome: Messina
Residenza(Prov): Montemurlo - (PO)

Arum pictum L. f. - Gigaro sardo-corso

Messaggio da nino » 10 dic 2011, 15:49

Arum pictum L. f.
Suppl. Pl. 410 (1782)


Araceae

Gigaro sardo-corso

Forma Biologica: G rhiz - Geofite rizomatose. Piante con un particolare fusto sotterraneo, detto rizoma, che ogni anno emette radici e fusti avventizi.

Descrizione: Pianta erbacea monoica, perenne, glabra, munita di un rizotubero subsferico ( 1,5 - 3 x 2 - 4 cm), da cui si dipartono sia le radici che le parti aeree, alta 30 - 50 cm.
Foglie radicali con disposizione a spirale; solo 1 - 2 presenti all'antesi, le altre tardive e svernanti.
Lamina appariscente, di colore verde-scuro di forma cordiforme-sagittata, pagina superiore solcata da venature irregolari e subparallele di colore crema o talvolta screziate di rosso (6,3 - 18 (24) x (2) 5,3 - 18 (24) cm .
Picciolo glauco, alato alla base e inguainante lo scapo (8 - 2,3 x 0,2 - 0,7 cm).
Infiorescenza a spadice con corto peduncolo e parte basale ingrossata a proteggere l'apparato riproduttore posto all'interno della spata, di forma lanceolata-acuminata, ricurva all'apice verso l'esterno; di colore rosso-violaceo nella parte interna e bianco-verde chiaro all'esterno; durante l'antesi spata aperta, vessillifera nella parte superiore e chiusa (sovrapposta) in quella inferiore, marcescente dopo l'antesi.
Spadice di forma cilindrica con appendice clavata 8 - 12 cm = 1/2 o 3/4 della spata, concolore con essa anche se non in modo uniforme alla base.
Fiori numerosi e quasi tutti fertili, posti nella parte bassa dello spadice e formanti un glomerulo grossolano, cilindrico e bianco; quelli maschili nella zona intermedia, giallini e separati da una porzione nuda sia in basso che in alto dove lo spadice presenta delle setole verticillate, ialine e appressate, che hanno il compito di trattenere l'insetto pronubo.
I frutti sono bacche, prima bianche poi verdi e rosso brillante a maturazione ( 3 - 8 x 2,9 - 7 mm).
Semi 2 - 3 per bacca ± tetragoni, compressi e con il dorso rosso-giallino, strofiolo (parte carnosa) di 0,5 - 1,5 x 1 - 2 mm.

Tipo corologico: Steno-Medit.-Occid. - Bacino occidentale del Mediterraneo, dalla Liguria alla Spagna ed Algeria.

Antesi: Ottobre - Novembre

Distribuzione in Italia: Paleoendemismo Sardo-Corso, dell'Arcipelago Toscano (is. di Montecristo) e delle Baleari.

Habitat: Boschi ombrosi, prati umidi, bordo ruscelli, lungo i fossi da 0 a 1000 m slm.

Immagine


Note, possibili confusioni: Non si può confondere con gli altri Arum perchè, oltre alla caratteristica colorazione, va in antesi nel periodo autunnale.

Tassonomia filogenetica

Immagine


______________________________________________________________________________

Etimologia: Esistono più ipotesi sull'origine del nome del genere:
- deriva dal greco " aron" = " calore" relativo al fatto che queste piante durante la fioritura sono termogeniche.
-dall'egiziano "aron" nome con cui questo popolo chiamava l'Arum colocasia (Arum esculentum) spontaneo delle zone paludose.
L'epiteto della specie è riferito al colore del fiore.

Proprietà ed utilizzi: Immagine Specie tossica

La presenza di acidi insolubili di ossalato di calcio (evoluti dalla pianta per la difesa alimentare), sia nel frutto che nelle foglie e le radici, provoca, se ingeriti, irritazione faringea, dell'esofago e dell'apparato digerente. Il suo assorbimento può avvenire anche attraverso la pelle. Dopo l'assorbimento sono stati osservati: agitazione, spasmi, nausea, vomito, disturbi cardiovascolari, collasso, alterazione del bilancio degli elettroliti. E' stato segnalato danno renale per ostruzione del tubulo renale a seguito della formazione e precipitazione di cristalli di ossalato di calcio.

La cottura neutralizza gli acidi e le saponine perchè termolabili, ciò che rimane, come sostanza secca è commestibile, in quanto contiene un'alta percentuale di amido. Anticamente questa sostanza serviva, insieme alla farina, per ottenere la "tapioca di Portland" usata alla stessa stregua dell'amido e impiegata per irrigidire (inamidare) i colletti delle camice o i suoi polsini. Questa pratica fu abbandonata perchè generava irritazioni alla pelle.

Pur essendo una pianta tossica, in Sardegna, a dosi molto diluite, viene utilizzata per la ricrescita dei capelli o in forma di cataplasma per curare i reumatismi.

Curiosità: Molto interessante si rivela la tecnica sviluppata da questo genere nell'attirare e catturare gli insetti pronubi(ditteri, coleotteri, acari ecc.) per attuare l'impollinazione crociata. Nascosto dalla spata lo spadice è organizzato in modo tale da fare entrare l'insetto attraverso delle setole che sovrastano l'organo maschile, attirandolo con l'odore emanato. Dopo che l'insetto è penetrato queste setole si alzano , chiudono l'entrata, rendendo l'insetto prigioniero; le antere maturano e scaricano su di esso il polline che porterà nella parte inferiore dello spadice dove a sede l'organo riproduttivo femminile impollinandolo. Solo adesso i filamenti si afflosciano consentendo all'insetto,se sopravvissuto, di uscire carico di polline, per andare a ripetere l'esperienza con un'altro fiore. Subito dopo la spata avvizzisce lasciando scoperto lo spadice che porta a maturazione le bacche.
Nella mitologia si racconta che Giosuè e Caleb per dimostrare a Mosè la fertilità della terra promessa vi piantarono lo scettro di Aronne e intorno ad esso spuntarono tante piantine che chiamarono "aro".
Si racconta che Giulio Cesare durante una delle sue campagne belliche, rimasto senza cibo, sia riuscito a sopravvivere, insieme al suo esercito, mangiando radici di Arum(con molta probabilità Arum italicum).

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, decliniamo pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.
______________________________________________________________________________

Principali Fonti
PIGNATTI S., 1982. Flora d'Italia, Edagricole, Bologna
RAMEAU J.-C., MANSION D., DUMÈ G., GAUBERVILLE C., 2008 Flore forestière française, Institut pour le développement forestier, AgroParis Tech-ENGREF
M. Blamey - C. Grey - Wilson - Toutes les Fleurs de Mediterranée - Delachaux et Niestle - 2000
http://www.rjb.csic.es/floraiberica/
Enc. Nel Mondo delle Piante - Ed. Motta - 1974
A. De Theis - Etimologia dei nomi delle piante, 1815 - ed. Prometeo - Rist. 2000
http://www.actaplantarum.org/acta/albums1.php?id=3763
http://www.apicolturaonline.it/mutinelli.html


Scheda realizzata da Nino Messina

Avatar utente
nino
Moderatore
Messaggi: 6401
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24
Nome: Antonino
Cognome: Messina
Residenza(Prov): Montemurlo - (PO)

Re: Arum pictum L. f. - Gigaro sardo-corso

Messaggio da nino » 10 dic 2011, 15:54

Arum pictum L. f.
Araceae: Gigaro sardo-corso
Cuccuru Macciori Assemini (CA), ott 2009
Foto Nicola Testa
Allegati
Arum pictum L. f. 1.jpg
Arum pictum L. f. 1.jpg (159.88 KiB) Visto 4137 volte

Avatar utente
nino
Moderatore
Messaggi: 6401
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24
Nome: Antonino
Cognome: Messina
Residenza(Prov): Montemurlo - (PO)

Re: Arum pictum L. f. - Gigaro sardo-corso

Messaggio da nino » 10 dic 2011, 16:03

Arum pictum L. f.
Araceae: Gigaro sardo-corso
Cuccuru Macciori Assemini (CA), ott 2009
Foto Nicola Testa
Allegati
Arum pictum L. f. 2.jpg
Arum pictum L. f. 2.jpg (187.86 KiB) Visto 4137 volte

Avatar utente
nino
Moderatore
Messaggi: 6401
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24
Nome: Antonino
Cognome: Messina
Residenza(Prov): Montemurlo - (PO)

Re: Arum pictum L. f. - Gigaro sardo-corso

Messaggio da nino » 10 dic 2011, 16:04

Arum pictum L. f.
Araceae: Gigaro sardo-corso
Cuccuru Macciori Assemini (CA), ott 2009
Foto Nicola Testa
Allegati
Arum pictum L. f. 3.jpg
Arum pictum L. f. 3.jpg (160.76 KiB) Visto 4137 volte

Avatar utente
nino
Moderatore
Messaggi: 6401
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24
Nome: Antonino
Cognome: Messina
Residenza(Prov): Montemurlo - (PO)

Re: Arum pictum L. f. - Gigaro sardo-corso

Messaggio da nino » 10 dic 2011, 16:06

Arum pictum L. f.
Araceae: Gigaro sardo-corso
Marganai (CI), ott 2009
Foto di Giuliano Campus
Allegati
Arum pictum L. f. 4.jpg
Arum pictum L. f. 4.jpg (127.62 KiB) Visto 4137 volte

Avatar utente
nino
Moderatore
Messaggi: 6401
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24
Nome: Antonino
Cognome: Messina
Residenza(Prov): Montemurlo - (PO)

Re: Arum pictum L. f. - Gigaro sardo-corso

Messaggio da nino » 10 dic 2011, 16:08

Arum pictum L. f.
Araceae: Gigaro sardo-corso
Marganai (CI), ott 2009
Foto di Giuliano Campus
Allegati
Arum pictum L. f. 5.jpg
Arum pictum L. f. 5.jpg (150.76 KiB) Visto 4137 volte

Avatar utente
nino
Moderatore
Messaggi: 6401
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24
Nome: Antonino
Cognome: Messina
Residenza(Prov): Montemurlo - (PO)

Re: Arum pictum L. f. - Gigaro sardo-corso

Messaggio da nino » 10 dic 2011, 16:09

Arum pictum L. f.
Araceae: Gigaro sardo-corso
Marganai (CI), ott 2009
Foto di Giuliano Campus
Allegati
Arum pictum L. f. 6.jpg
Arum pictum L. f. 6.jpg (144.98 KiB) Visto 4137 volte

Avatar utente
nino
Moderatore
Messaggi: 6401
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24
Nome: Antonino
Cognome: Messina
Residenza(Prov): Montemurlo - (PO)

Re: Arum pictum L. f. - Gigaro sardo-corso

Messaggio da nino » 10 dic 2011, 16:12

Arum pictum L. f.
Araceae: Gigaro sardo-corso
Elmas (CA), mar 2009
Foto Nicola Testa
Allegati
Arum pictum L. f.7.jpg
Arum pictum L. f.7.jpg (154.08 KiB) Visto 4137 volte

Avatar utente
nino
Moderatore
Messaggi: 6401
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24
Nome: Antonino
Cognome: Messina
Residenza(Prov): Montemurlo - (PO)

Re: Arum pictum L. f. - Gigaro sardo-corso

Messaggio da nino » 10 dic 2011, 16:14

Arum pictum L. f.
Araceae: Gigaro sardo-corso
Elmas (CA), mar 2009
Foto Nicola Testa
Allegati
Arum pictum L. f. 8.jpg
Arum pictum L. f. 8.jpg (153.65 KiB) Visto 4137 volte

Avatar utente
nino
Moderatore
Messaggi: 6401
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24
Nome: Antonino
Cognome: Messina
Residenza(Prov): Montemurlo - (PO)

Re: Arum pictum L. f. - Gigaro sardo-corso

Messaggio da nino » 10 dic 2011, 16:15

Arum pictum L. f.
Araceae: Gigaro sardo-corso
Cuccuru Macciori Assemini (CA), ott 2009
Foto Nicola Testa
Allegati
Arum pictum L. f. 9.jpg
l'infiorescenza la parte maschile giallina e quella femminile bianca.In alto le setole.
Arum pictum L. f. 9.jpg (132.8 KiB) Visto 4137 volte

Bloccato

Torna a “Schede Botaniche”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti