Calluna vulgaris (L.) Hull - Brugo

Moderatori: Marinella Zepigi, Anja, Moderatori Botanici

Bloccato
Avatar utente
Giuliano
Amministratore
Messaggi: 3012
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:11
Nome: Giuliano
Cognome: Salvai
Residenza(Prov): Carrara (MS)

Calluna vulgaris (L.) Hull - Brugo

Messaggio da Giuliano » 25 lug 2008, 20:15

Calluna vulgaris (L.) Hull
Brit. Fl., ed 2 (Hull) 114 (1808)

Basionimo: Erica vulgaris L. - Sp. Pl.: 352 (1753)

Ericaceae

Brughiera, Brugo, Erica, Brentoli, Grecchia, Sorcelli, Scopetti, Common Ling, Bruyère commune, Brezo, Heidekraut

Forma Biologica: Ch frut - Camefite fruticose. Piante perenni con fusti legnosi, ma di modeste dimensioni.
NP - Nano-Fanerofite. Piante legnose con gemme perennanti poste tra 20 cm e 2 m dal suolo.

Descrizione: Piccolo arbusto sempreverde con portamento cespuglioso a volte eretto e a volte semiprostrato, che ricopre il terreno circostante anche in modo compatto.
I fusti legnosi, tenaci, molto ramificati, generalmente glabri, ma più o meno pubescenti nei rami giovani, normalmente si elevano fino a 50 cm di altezza, ma possono superare anche il metro.
Le foglie sempreverdi, sono minute (2-3 x 0,7 mm), simili a squamette appressate al fusto, opposte e decussate (ogni coppia è inserita in posizione alterna rispetto alla precedente), lineari, embricate (che si coprono a vicenda come le tegole dei tetti), fanno forma triangolare, sono sessili con due orecchiette alla base.
I numerosi fiori ascellari, rosei e lucenti, con perianzio persistente, sono inseriti in lunghi racemi semplici, terminali, spesso unilaterali (rivolti dallo stesso lato), talvolta fogliosi al di sopra dell'apice. Hanno 6-8 piccole brattee lineari alla base che formano piccolo calicetto.
Il calice dialisepalo, membranoso, più lungo della corolla è diviso in 4 lobi di 3-4 mm, di aspetto petaloide, liberi, più o meno sovrapposti, dello stesso colore roseo-biancastro o roseo-purpureo della corolla. La corolla ha forma campanulata, circondata dai sepali del calice, è divisa in alto in 4 lobi oblungo-lanceolati, fusi solo alla base. Il fiore mostra 8 stami, antere acute, ovario supero peloso con un solo stilo assai lungo che sporge vistosamente dal iore.
Il frutto, racchiuso dal calice e dalla corolla è una capsula setticida, divisa internamente in 4 loculi contenenti semi ovoidali.

Tipo corologico: Anfiatl. - Presente sui due lati dell'Atlantico (Nordamerica ed Europa).
Europ. - Areale europeo.

Antesi: Agosto ÷ Novembre - Impollinazione: entomogama e autogama - Disseminazione: anemocora

Habitat: questa pianta diventa molto vistosa nel periodo della fioritura, quando dipinge di rosa vaste aree di brughiere, sottoboschi e pascoli. E’ legata a suoli acidi e terreni silicei e la si trova dalla pianura sino a 2000 m.(e a volte anche 2.700 m)

Immagine


Note di Sistematica: Pianta assai variabile nelle dimensioni, pelosità e colore che hanno fatto riconoscere diverse varietà e forme:
C. vulgaris var. pubescens W.D.J.Koch ,
C. vulgaris var. hirsuta (Gray) Rouy : specie dipiccole dimensioni e compatta con foglie grigio–verdi e fiori porpora,
C..vulgaris var. condensata Lamotte,
C. vulgaris var. alba (Weston) G.Don : che ha fiori bianchi e doppi.

Specie somigliante che vegeta negli stessi habitat, con i fiori dello stesso colore ma 5meri, con corolla e foglie più lunghe è l' Erica carnea L. (Erica carnicina o Scopina)

Tassonomia filogenetica

Immagine


______________________________________________________________________________

Etimologia: Calluna deriva dal greco "kalluno" = scopare, infatti i suoi rami venivano usati per fare scope da giardino. Vulgaris dal latino= comune, conosciuto da tutti.

Proprietà ed utilizzi: Immagine Specie officinale

le sommità fiorite contengono tannini, arbutina, acido fumarico ed hanno proprietà astringenti ed antinfiammatorie, antisettiche delle vie urinarie e antireumatiche.
Vengono usate come decotto, per uso interno, nella cura delle cistiti, nelle leucorree, nei reumatismi e nelle albuminuria e per uso esterno, per curare la gotta, le dermatosi squamose e le nevralgie reumatiche, le mucose infiammate e le pelli arrossate e con foruncoli.
Costituisce un prezioso alimento per gli animali che vivono ad elevate altitudini (caprioli, cerci, pecore) quando la neve ricopre le piante più basse.
Industrialmente si ricavano tannini e coloranti.
I fusti legnosi vengono utilizzati per preparare scope.

Curiosità: Per la sua diffusione il brugo è fiore nazionale della Scozia e della Norvegia.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, decliniamo pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare..
______________________________________________________________________________

Principali Fonti
SANDRO PIGNATTI, Flora d'Italia, 3 voll. Edagricole, Bologna 1982.
CONTI F., ABBATE G. ALESSANDRINI A. BLASI G., An Annotated Checklist of the Italian Vascular Flora, Roma, Palombi editori, 2005
ANSALDI M., MEDDA E., PLASTINO S., I fiori delle Apuane, Mauro Baroni & c. s.a.s., Viareggio, 1994
MAINARDIS G., Atlante illustrato della Flora del Parco delle Prealpi Giulie, Resia (UD) Ente Parco Naturale delle Prealpi Giulie
LAUBER K., WAGNER G., Flora Helvetica, Berna, 2001
Flora Iberica - Plantas vasculares del la Peninsula Iberica e Islas Baleares
The International Plant Names Index (IPNI)
Galleria della Flora delle Regioni Italiane


Scheda realizzata da Giuliano Salvai
Aiutate i moderatori: fotografate anche i frutti e i semi,
ciò oltre ad agevolare le determinazioni, contribuisce ad implementare la galleria dei "semi e altre unità primarie di dispersione”.

Avatar utente
Giuliano
Amministratore
Messaggi: 3012
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:11
Nome: Giuliano
Cognome: Salvai
Residenza(Prov): Carrara (MS)

Re: Calluna vulgaris (L.) Hull - Brugo

Messaggio da Giuliano » 27 lug 2008, 19:14

Calluna vulgaris (L.) Hull
Passo del Cerreto (MS) 1300 m, agosto
Foto di Giuliano Salvai
Allegati
Calluna-vulgarisN1420.jpg
Calluna-vulgarisN1420.jpg (175.31 KiB) Visto 5927 volte
Aiutate i moderatori: fotografate anche i frutti e i semi,
ciò oltre ad agevolare le determinazioni, contribuisce ad implementare la galleria dei "semi e altre unità primarie di dispersione”.

Avatar utente
Giuliano
Amministratore
Messaggi: 3012
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:11
Nome: Giuliano
Cognome: Salvai
Residenza(Prov): Carrara (MS)

Re: Calluna vulgaris (L.) Hull - Brugo

Messaggio da Giuliano » 27 lug 2008, 19:17

Calluna vulgaris (L.) Hull
Passo del Cerreto (MS) 1300 m, settembre
Foto di Giuliano Salvai
Allegati
Callunna-vulgarisN1418.jpg
Callunna-vulgarisN1418.jpg (197.58 KiB) Visto 5933 volte
Aiutate i moderatori: fotografate anche i frutti e i semi,
ciò oltre ad agevolare le determinazioni, contribuisce ad implementare la galleria dei "semi e altre unità primarie di dispersione”.

Avatar utente
Giuliano
Amministratore
Messaggi: 3012
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:11
Nome: Giuliano
Cognome: Salvai
Residenza(Prov): Carrara (MS)

Re: Calluna vulgaris (L.) Hull - Brugo

Messaggio da Giuliano » 27 lug 2008, 19:31

Calluna vulgaris (L.) Hull
Passo del Cerreto (MS) 1300 m, settembre
Foto di Giuliano Salvai
Allegati
Calluna-vulgarisN7164.jpg
Calluna-vulgarisN7164.jpg (186.3 KiB) Visto 5922 volte
Aiutate i moderatori: fotografate anche i frutti e i semi,
ciò oltre ad agevolare le determinazioni, contribuisce ad implementare la galleria dei "semi e altre unità primarie di dispersione”.

Avatar utente
Giuliano
Amministratore
Messaggi: 3012
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:11
Nome: Giuliano
Cognome: Salvai
Residenza(Prov): Carrara (MS)

Re: Calluna vulgaris (L.) Hull - Brugo

Messaggio da Giuliano » 27 lug 2008, 19:34

Calluna vulgaris (L.) Hull
Passo del Cerreto (MS) 1300 m, settembre
Foto di Giuliano Salvai
Allegati
Calluna vulgaris 5545.jpg
Calluna vulgaris 5545.jpg (92.97 KiB) Visto 5917 volte
Aiutate i moderatori: fotografate anche i frutti e i semi,
ciò oltre ad agevolare le determinazioni, contribuisce ad implementare la galleria dei "semi e altre unità primarie di dispersione”.

Avatar utente
Anja
Moderatore
Messaggi: 10865
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Nome: Anja
Cognome: Michelucci
Residenza(Prov): Firenze (FI)
Località: Firenze

Re: Calluna vulgaris (L.) Hull - Brugo

Messaggio da Anja » 28 ago 2011, 21:58

Calluna vulgaris (L.) Hull

Mele (GE), 390 m, ago 2011
Foto di Umberto Ferrando
Calluna%20vulgaris%20c.JPG
Calluna%20vulgaris%20c.JPG (138.17 KiB) Visto 5092 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)

Avatar utente
Anja
Moderatore
Messaggi: 10865
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Nome: Anja
Cognome: Michelucci
Residenza(Prov): Firenze (FI)
Località: Firenze

Re: Calluna vulgaris (L.) Hull - Brugo

Messaggio da Anja » 28 ago 2011, 21:59

Calluna vulgaris (L.) Hull

Mele (GE), 390 m, ago 2011
Foto di Umberto Ferrando
Calluna%20vulgaris%20b.JPG
Calluna%20vulgaris%20b.JPG (186.46 KiB) Visto 5092 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)

Avatar utente
Anja
Moderatore
Messaggi: 10865
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Nome: Anja
Cognome: Michelucci
Residenza(Prov): Firenze (FI)
Località: Firenze

Re: Calluna vulgaris (L.) Hull - Brugo

Messaggio da Anja » 27 gen 2017, 18:11

Calluna vulgaris (L.) Hull

Passo Mercatello (PC), 1050 m, ago 2010,
Foto di Enrico Romani
Calluna-vulgaris-4.JPG
Calluna-vulgaris-4.JPG (173.31 KiB) Visto 1459 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)

Avatar utente
Anja
Moderatore
Messaggi: 10865
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Nome: Anja
Cognome: Michelucci
Residenza(Prov): Firenze (FI)
Località: Firenze

Re: Calluna vulgaris (L.) Hull - Brugo

Messaggio da Anja » 27 gen 2017, 18:13

Calluna vulgaris (L.) Hull

Prati di Logarghena (MS), 1100 m, mar 2014
Foto di Bruno Romiti
8.JPG
8.JPG (173.45 KiB) Visto 1459 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)

Avatar utente
Anja
Moderatore
Messaggi: 10865
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Nome: Anja
Cognome: Michelucci
Residenza(Prov): Firenze (FI)
Località: Firenze

Re: Calluna vulgaris (L.) Hull - Brugo

Messaggio da Anja » 27 gen 2017, 18:14

Calluna vulgaris (L.) Hull

Limone P.te (CN), 1150 m, ott 2016
Foto di Giacomo Bellone
Call_%20vulg.JPG
Call_%20vulg.JPG (195.8 KiB) Visto 1459 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)

Bloccato

Torna a “Schede Botaniche”