Asphodelus ramosus L. - Asfodelo mediterraneo

Moderatori: Anja, Marinella Zepigi, Moderatori Botanici

Bloccato
Avatar utente
attilio e mirna
Moderatore
Messaggi: 4476
Iscritto il: 22 nov 2007, 17:46
Nome: Attilio & Mirna
Cognome: Marzorati
Residenza(Prov): Castiglione di Cervia (RA)
Località: Ravenna
Contatta:

Asphodelus ramosus L. - Asfodelo mediterraneo

Messaggio da attilio e mirna » 19 dic 2008, 11:58

Asphodelus ramosus L.
Sp. Pl.: 310 (1753)

Asphodelus aestivus auct., Asphodelus chambeironi Jord., Asphodelus microcarpus Viv.

Asphodelaceae

Asfodelo mediterraneo, Asfodelo ramoso, Porraccio

Forma Biologica: G rhiz - Geofite rizomatose. Piante con un particolare fusto sotterraneo, detto rizoma, che ogni anno emette radici e fusti avventizi.

Descrizione: pianta perenne, eretta, di 50-100 cm, munita di un apparato radicale rizomatoso, costituito da numerosi piccoli tuberi irregolari fusiformi e di un robusto fusto centrale cilindrico, privo di foglie, dal quale si diramano molte ramificazioni laterali nella metà superiore.
Le foglie, tutte basali, partono dal rizoma ipogeo, larghe 2-4 cm e lunghe fino a 70 cm, sono nastriformi, intere, coriacee, totalmente glabre a sezione triangolare appiattita, leggermente carenate.
I fiori numerosi sono distribuiti su di una infiorescenza piramidale racemosa, con un peduncolo di 5-7 mm, situati all'ascella di brattee ± arrossate, lunghe quanto il peduncolo.
Le corolle bianche con una stria rossastra centrale sono formate da 6 tepali liberi e carnosi. Gli stami, provvisti di filamenti bianchi di 10-15 mm con antere aranciate, superano i tepali e si inseriscono su di un cuscinetto che circonda l'ovario unico subsferico, con stilo poco più lungo degli stami ed uno stigma rigonfio all'estremità. I fiori sono bissessuali, l'impollinazione è entomofila.
Frutti capsule obvoidi o subsferiche di 5-8 mm deiscenti, formate da 3 valve esili, elittiche, a margini piatti, ciascuna portante da 2-7 rughe contenenti diversi semi neri.

Tipo corologico: Steno-Medit. - Entità mediterranea in senso stretto (con areale limitato alle coste mediterranee: area dell'Olivo).

Antesi: marzo-maggio

Habitat: Cresce dal mare alla montagna fino a 1200 m s.l.m.: incolti, garighe, pascoli aridi, terreni sassosi. La sua presenza è indice di degradazione dell'ambiente. Spesso associato con Asphodeline lutea (L.) Rchb.

Immagine


Note di Sistematica: Possibile confusione con Asphodelus cerasiferus J. Gay Asfodelo maggiore, pianta di 50-150 cm, con ramificazione semplice, poco sviluppata; tepali maggiori con filamenti a base cuneata e capsula fruttifera ± sferica di 15-20 mm, schiacciata superiormente, con valve robuste a margini revoluti verso l'esterno, con 7-8 rughe ciascuna. I caratteri della capsula permettono di distinguere le due specie, ma tuttavia non sempre facilitano la determinazione. Pianta più rara.

Tassonomia filogenetica

Immagine


______________________________________________________________________________

Etimologia: Il nome del genere deriva dall’antico nome greco di questa pianta "ἀσϕοδελος asphodelos" composto da "α" non, senza e “σφάλλω sphállo” cadere, vacillare: che non vacilla che perdura. Secondo Pignatti il nome deriverebbe invece da "α" alfa privativo, “σποδός spodós” cenere e “ἔλος elos” valle, bassura ovvero valle di ciò che non è stato ridotto in cenere e si riferirebbe alla particolare ecologia di queste piante. Non sembra però convincente il passaggio della consonante "p" (π pi greco) alla "ph" (φ fi). Il nome specifico, indica la presenza di numerosi rami nello scapo fiorale.

Proprietà ed utilizzi: Immagine Specie commestibile officinale

L'Asfodelo ha una lunga tradizione popolare. I tubercoli sono commestibili e sono stati usati come alimento durante le carestie e la prima guerra mondiale. I pricipi attivi in essi contenuti sono carboidrati, adatti anche per la panificazione, glucosidi e piccole quantità di alcaloidi, che ne sconsigliano l'impiego terapeutico per uso interno.
Applicato in cosmesi, come topico emolliente, rinfrescante e decongestionante per le pelli irritate, per schiarire le efelidi, per gli eritemi e scottature solari. Sembra che i fitoestratti siano lenitivi per i danni causati dalla psoriasi.
Era impiegato anche come diuretico ed anticatarrale. Il carbone ottenuto dai fusti della pianta ha proprietà assorbenti utile nelle terapie tossicologiche.
In zootecnia i tuberi miscelati con miele venivano impiegati per la cura delle dermo-abrasioni e per lenire le ferite.
In Sardegna ha radici molto antiche la coltura di intreccio dei cesti fatti con le foglie dell'asfodelo. Questo caratteristico artigianato ha contribuito per lungo tempo a far bilanciare le modeste entrate delle famiglie dei pastori e degli agricoltori. L'arte dell'intreccio è stata custodita e tramandata in segreto in ogni famiglia di madre in figlia. Era un lavoro faticoso che richiedeva una notevole manodopera per la raccolta ed il processo di lavorazione del materiale, messo a bagno nei corsi d'acqua per ammorbidirlo, steso ed asciugare nelle aie ed in fine il paziente e sapiente lavoro di intreccio per produrre pregiati cesti per vari usi.
Le foglie fresche sono impiegate nella produzione di formaggi tipici pugliesi; sembra siano utili anche per tenere lontane le zanzare.
Miscelando la polvere dei tuberi con acqua bollente si ottiene un collante resistente e naturale.

Curiosità: Per gli antichi greci e romani era un fiore sacro, associato alla resurrezione, anche Omero ne parla nell'Odissea; era considerato il cibo preferito dei morti, per questo era il simbolo dei defunti ed era utilizzato per adornare le tombe;ancora oggi in alcuni paesi del Mediterraneo è il simbolo dei defunti.
In Corsica, è consuetudine, nel giorno di Ognissanti, immergere i rami dell'Asphodelus ramosus nell'olio d'oliva e deporli come piccole lucerne davanti alle tombe dei propri cari,in segno di devozione.
In generale il bestiame e le pecore rifiutano questa pianta, infatti il consumo continuato di foglie da parte di pecore determina una particolare patologia, che provoca paresi e convulsioni
Di frequente, in primavera, si riscontrono alla base delle foglie dell'Asphodelo della masse biancastre simili alla saliva. E' una sostanza prodotta da una larva ( la sputacchina) Philaemus leucophthalmus della famiglia dei Cercopidi. Le ninfe appena nate si ricoprono di questa sostanza,prodotta dalla secrezione di ghiandole poste nell'addome e dalla linfa succhiata dalla pianta, per evitare la disidratazione e l'eventuale cattura da parte dei predatori.

In Europa fa parte delle piante protette.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, decliniamo pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.le applicazioni farmaceutiche sono indicate a mero scopo informativo e devono essere prescritte e consigliate dal medico.
______________________________________________________________________________

Principali Fonti
PIGNATTI S., 1982. Flora d'Italia, Edagricole, Bologna
ZANGHERI P., 1976 Flora italica I-II, CEDAM, Padova
CONTI F., ABBATE G., ALESSANDRINI A., BLASI C. (a cura di), 2005. An annotated checklist of the Italian vascular flora, Palombi Editore
The International Plant Names Index (IPNI)
Index Plantarum Flora Italicae - Indice dei nomi delle specie botaniche presenti in Italia


Scheda realizzata da Mirna Medri

Avatar utente
attilio e mirna
Moderatore
Messaggi: 4476
Iscritto il: 22 nov 2007, 17:46
Nome: Attilio & Mirna
Cognome: Marzorati
Residenza(Prov): Castiglione di Cervia (RA)
Località: Ravenna
Contatta:

Re: Asphodelus ramosus L. - Asfodelo mediterraneo

Messaggio da attilio e mirna » 19 dic 2008, 12:11

Asphodelus ramosus L.
Vallo di Diano (SA) 1000 m, mag 2008
Foto di Attilio Marzorati
Allegati
Asphodelus-ramosus-06892.jpg
Asphodelus-ramosus-06892.jpg (158.83 KiB) Visto 12402 volte

Avatar utente
attilio e mirna
Moderatore
Messaggi: 4476
Iscritto il: 22 nov 2007, 17:46
Nome: Attilio & Mirna
Cognome: Marzorati
Residenza(Prov): Castiglione di Cervia (RA)
Località: Ravenna
Contatta:

Re: Asphodelus ramosus L. - Asfodelo mediterraneo

Messaggio da attilio e mirna » 19 dic 2008, 12:12

Asphodelus ramosus L.
Vallo di Diano (SA) 1000 m, mag 2008
Foto di Attilio Marzorati
Allegati
Asphodelus-ramosus-06910.jpg
Asphodelus-ramosus-06910.jpg (159.28 KiB) Visto 12399 volte

Avatar utente
attilio e mirna
Moderatore
Messaggi: 4476
Iscritto il: 22 nov 2007, 17:46
Nome: Attilio & Mirna
Cognome: Marzorati
Residenza(Prov): Castiglione di Cervia (RA)
Località: Ravenna
Contatta:

Re: Asphodelus ramosus L. - Asfodelo mediterraneo

Messaggio da attilio e mirna » 19 dic 2008, 12:17

Asphodelus ramosus L.
Vallo di Diano (SA) 1000 m, mag 2008
Foto di Attilio Marzorati
Allegati
Asphodelus-ramosus-06904.jpg
Asphodelus-ramosus-06904.jpg (158.6 KiB) Visto 12398 volte

Avatar utente
attilio e mirna
Moderatore
Messaggi: 4476
Iscritto il: 22 nov 2007, 17:46
Nome: Attilio & Mirna
Cognome: Marzorati
Residenza(Prov): Castiglione di Cervia (RA)
Località: Ravenna
Contatta:

Re: Asphodelus ramosus L. - Asfodelo mediterraneo

Messaggio da attilio e mirna » 19 dic 2008, 12:19

Asphodelus ramosus L.
Vallo di Diano (SA) 1000 m, mag 2008
Foto di Attilio Marzorati
Allegati
-Asphodelus-ramosus-06908.jpg
-Asphodelus-ramosus-06908.jpg (172.17 KiB) Visto 12393 volte

Avatar utente
attilio e mirna
Moderatore
Messaggi: 4476
Iscritto il: 22 nov 2007, 17:46
Nome: Attilio & Mirna
Cognome: Marzorati
Residenza(Prov): Castiglione di Cervia (RA)
Località: Ravenna
Contatta:

Re: Asphodelus ramosus L. - Asfodelo mediterraneo

Messaggio da attilio e mirna » 19 dic 2008, 12:20

Asphodelus ramosus L.
Vallo di Diano (SA) 1000 m, mag 2008
Foto di Attilio Marzorati
Allegati
Asphodelus-ramosus-06913.jpg
Asphodelus-ramosus-06913.jpg (140.15 KiB) Visto 12387 volte

Avatar utente
attilio e mirna
Moderatore
Messaggi: 4476
Iscritto il: 22 nov 2007, 17:46
Nome: Attilio & Mirna
Cognome: Marzorati
Residenza(Prov): Castiglione di Cervia (RA)
Località: Ravenna
Contatta:

Re: Asphodelus ramosus L. - Asfodelo mediterraneo

Messaggio da attilio e mirna » 19 dic 2008, 12:21

Asphodelus ramosus L.
Vallo di Diano (SA) 1000 m, mag 2008
Foto di Attilio Marzorati
Allegati
-Asphodelus-ramosus-06917.jpg
-Asphodelus-ramosus-06917.jpg (177.27 KiB) Visto 12384 volte

Avatar utente
attilio e mirna
Moderatore
Messaggi: 4476
Iscritto il: 22 nov 2007, 17:46
Nome: Attilio & Mirna
Cognome: Marzorati
Residenza(Prov): Castiglione di Cervia (RA)
Località: Ravenna
Contatta:

Re: Asphodelus ramosus L. - Asfodelo mediterraneo

Messaggio da attilio e mirna » 19 dic 2008, 12:24

Asphodelus ramosus L.
Vallo di Diano (SA) 1000 m, mag 2008
Foto di Attilio Marzorati
Allegati
-Asphodelus-ramosus-06902.jpg
-Asphodelus-ramosus-06902.jpg (163.18 KiB) Visto 12384 volte

Avatar utente
attilio e mirna
Moderatore
Messaggi: 4476
Iscritto il: 22 nov 2007, 17:46
Nome: Attilio & Mirna
Cognome: Marzorati
Residenza(Prov): Castiglione di Cervia (RA)
Località: Ravenna
Contatta:

Re: Asphodelus ramosus L. - Asfodelo mediterraneo

Messaggio da attilio e mirna » 19 dic 2008, 12:29

Asphodelus ramosus L.
Vallo di Diano (SA) 1000 m, mag 2008
Foto di Attilio Marzorati
Allegati
Asphodelus-ramosus-06900.jpg
Asphodelus-ramosus-06900.jpg (119.6 KiB) Visto 12373 volte

Avatar utente
attilio e mirna
Moderatore
Messaggi: 4476
Iscritto il: 22 nov 2007, 17:46
Nome: Attilio & Mirna
Cognome: Marzorati
Residenza(Prov): Castiglione di Cervia (RA)
Località: Ravenna
Contatta:

Re: Asphodelus ramosus L. - Asfodelo mediterraneo

Messaggio da attilio e mirna » 19 dic 2008, 12:31

Asphodelus ramosus L.
Vallo di Diano (SA) 1000 m, mag 2008
Foto di Attilio Marzorati
Allegati
Asphodelus-ramosus-06896.jpg
Asphodelus-ramosus-06896.jpg (175.26 KiB) Visto 12370 volte
-Asphodelus-ramosus-06898.jpg
-Asphodelus-ramosus-06898.jpg (176.5 KiB) Visto 12366 volte

Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
Messaggi: 15508
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Nome: Marinella
Cognome: Zepigi
Residenza(Prov): Lombardia (BG)
Località: Endine Gaiano (BG)
Contatta:

Re: Asphodelus ramosus L. - Asfodelo mediterraneo

Messaggio da Marinella Zepigi » 07 gen 2011, 16:09

Asphodelus ramosus L.
Xanthorrhoeaceae: Asfodelo ramoso
Larino (CB), mar 2007
Foto di Franco Rossi
Allegati
Asphodelus_ramosus_1.jpg
Asphodelus_ramosus_1.jpg (101.72 KiB) Visto 11551 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.

Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
Messaggi: 15508
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Nome: Marinella
Cognome: Zepigi
Residenza(Prov): Lombardia (BG)
Località: Endine Gaiano (BG)
Contatta:

Re: Asphodelus ramosus L. - Asfodelo mediterraneo

Messaggio da Marinella Zepigi » 07 gen 2011, 16:22

Asphodelus ramosus L.
Xanthorrhoeaceae: Asfodelo mediterraneo
Lecce (LE), 10 m, apr 2010
Foto di Pancrazio Campagna
Allegati
Asphodelus_ramosus_L._subsp._ramosus %281%29.jpg
Asphodelus_ramosus_L._subsp._ramosus %281%29.jpg (190.09 KiB) Visto 5348 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)
140 caratteri, possono bastare a distruggere il mondo, ma non a creare futuro.

Avatar utente
Anja
Moderatore
Messaggi: 11234
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Nome: Anja
Cognome: Michelucci
Residenza(Prov): Firenze (FI)
Località: Firenze

Re: Asphodelus ramosus L. - Asfodelo mediterraneo

Messaggio da Anja » 17 ago 2015, 16:43

Asphodelus ramosus L.

Murgia Sud-est (BA), 380 m, mar 2015
Foto di Vito Buono
Asphodelus-ramosus-512-3.jpg
Asphodelus-ramosus-512-3.jpg (198.65 KiB) Visto 5791 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)

Avatar utente
Anja
Moderatore
Messaggi: 11234
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Nome: Anja
Cognome: Michelucci
Residenza(Prov): Firenze (FI)
Località: Firenze

Re: Asphodelus ramosus L. - Asfodelo mediterraneo

Messaggio da Anja » 17 ago 2015, 16:44

Asphodelus ramosus L.

Manfredonia (FG), 5 m, nov 2011
Foto di Luigi Rignanese

Tuberi
ASPHODELUS%20RAMOSUS4794.jpg
ASPHODELUS%20RAMOSUS4794.jpg (157.32 KiB) Visto 5791 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)

Avatar utente
Anja
Moderatore
Messaggi: 11234
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Nome: Anja
Cognome: Michelucci
Residenza(Prov): Firenze (FI)
Località: Firenze

Re: Asphodelus ramosus L. - Asfodelo mediterraneo

Messaggio da Anja » 17 ago 2015, 16:46

Asphodelus ramosus L.

Dorgali (NU), Rifugio Gorropu, mag 2015
Foto di Anja Michelucci
asphodelus.jpg
asphodelus.jpg (172.61 KiB) Visto 5791 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Gli uomini discutono, la natura agisce (Voltaire)

Bloccato

Torna a “Schede Botaniche”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti