Serapias vomeracea e Serapias lingua: confronto callosità

confronti fra specie simili e chiavi dicotomiche
Rispondi
GIANNI PORCELLINI
Messaggi: 67
Iscritto il: 15 mag 2016, 09:03
Nome: Gianni
Cognome: Porcellini
Residenza(Prov): Rimini (RN)
Contatta:

Serapias vomeracea e Serapias lingua: confronto callosità

Messaggio da GIANNI PORCELLINI »

Serapias per identificazione - 2
Ponte Messa (RN), 400 m, mag 2020
Foto di Gianni Porcellini

Località ricca di esemplari. Tra le tante ho trovato alcune di questo tipo. Mi ricordano le serapias xintermedia, che trovai anni fa, per la prima volta, in un'altra località, nella provincia di Rimini.
Allegati
4- Senatello (RN) - 27.5.20 - Gianni Porcellini - 421---600x72.jpg
4- Senatello (RN) - 27.5.20 - Gianni Porcellini - 421---600x72.jpg (67.12 KiB) Visto 996 volte
3- Senatello (RN) - 27.5.20 - Gianni Porcellini - 402---600x72.jpg
3- Senatello (RN) - 27.5.20 - Gianni Porcellini - 402---600x72.jpg (62.23 KiB) Visto 996 volte
Avatar utente
ricki51
Messaggi: 720
Iscritto il: 28 gen 2016, 15:47
Nome: Riccardo
Cognome: De Vivo
Residenza(Prov): Fidenza (PR)

Re: Serapias vomeracea e Serapias lingua: confronto callosità

Messaggio da ricki51 »

Ti rispondo per entrambi i post sulle Serapias, che hai pubblicato. A mio parere si tratta, in tutti i soggetti presentati, di Serapias vomeracea. Serapias xintermedia mi sento di escluderla con una certa tranquillità, pur non potendo vedere la callosità basale del labello. Ricorda comunque, in caso di dubbio di ibridazione, di riprendere sempre la callosità, poiché in certi casi è essenziale per la certezza di identificazione. Anch'io, nei giorni passati, sono stato in località molto ricca di Serapias, con gran numero di soggetti apparentemente anomali rispetto a S. vomeracea, ben più che nei caratteri dei fiori da te presentati. Con pazienza ho esaminato un gran numero di callosità, pensando di trovare conferma a forme di ibridazione più o meno reiterate, ma non è stato così, tutte callosità assolutamente tipiche di S. vomeracea. Quindi sono dovuto necessariamente arrivare alla conclusione che questa specie possieda caratteri di variabilità ben superiori a quanto immaginassi prima. Penso proprio sia la stessa cosa per le popolazioni che hai visionato tu. Ciao Riccardo
GIANNI PORCELLINI
Messaggi: 67
Iscritto il: 15 mag 2016, 09:03
Nome: Gianni
Cognome: Porcellini
Residenza(Prov): Rimini (RN)
Contatta:

Re: Serapias vomeracea e Serapias lingua: confronto callosità

Messaggio da GIANNI PORCELLINI »

Ciao Riccardo,
come al solito gentilissimo.
Certo si tratta di una popolazione piuttosto numerosa e alquanto varia, peccato che sia tutta serapias vomeracea,
Quale ? La Vomeracea longipetala che è presente in Romagna-Marche o la Vomeracea vomeracea, che in Romagna-Marche non è presente ?
Callosità: dove la trovo, come si presenta.......
Come ho già detto sono un principiante e di orchidee spontanee non me ne intendo, nonostante mi piacciano molto e ne abbia già trovate alcune rare per la mia regione.
Grazie per l'aiuto.
Gianni
Avatar utente
ricki51
Messaggi: 720
Iscritto il: 28 gen 2016, 15:47
Nome: Riccardo
Cognome: De Vivo
Residenza(Prov): Fidenza (PR)

Re: Serapias vomeracea e Serapias lingua: confronto callosità

Messaggio da ricki51 »

Tarsogno (PR), 600 m, mag 2018
Foto di Riccardo De Vivo

Ti metto due immagini, per indicare la posizione della callosità nelle Serapias (si trova alla radice del labello, in fondo all'ipochilo), e per mostrarti la grande diversità di forma ad esempio tra S. vomeracea e S. lingua. Con l'ausilio di una piccola luce led si può benissimo osservare la callosità, senza bisogno di aprire e rovinare il fiore. :bye: Riccardo
Allegati
Callosità Serapias.jpg
Callosità Serapias.jpg (91.85 KiB) Visto 967 volte
Confronto callosità.jpg
Confronto callosità.jpg (116.12 KiB) Visto 967 volte
GIANNI PORCELLINI
Messaggi: 67
Iscritto il: 15 mag 2016, 09:03
Nome: Gianni
Cognome: Porcellini
Residenza(Prov): Rimini (RN)
Contatta:

Re: Serapias vomeracea e Serapias lingua: confronto callosità

Messaggio da GIANNI PORCELLINI »

Chiarissimo e ottimo consiglio !
Ho nello zaino una piccola luce a led che userò come dici.
Ci proverò alla prossima uscita.
Grazie mille.
Con amicizia.
Gianni
Rispondi

Torna a “Chiavi di determinazione e confronti”