Tulipa australis vs. Tulipa sylvestris

confronti fra specie simili e chiavi dicotomiche
Rispondi
Avatar utente
gianluca
Amministratore
Messaggi: 9685
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:10
Nome: Gianluca
Cognome: Nicolella
Residenza(Prov): Roma (RM)
Località: Roma (RM)

Tulipa australis vs. Tulipa sylvestris

Messaggio da gianluca » 11 dic 2009, 16:03

lorenzop ha scritto: Colgo l'occasione per segnalare che i caratteri circa glaucescenza, inclinazione del boccio ed il colore dei tepali non sono per niente costanti e non sono buoni per discriminare le due specie. Si tratta di uno di quei classici casi in cui le flore, invece di facilitare l'identificazione di due specie in realtà distintissime, la complicano.

Tulipa australis: pianta gracile di piccole dimensioni, tepali lunghi 2,5-3,5 cm ovato lanceolati e acuminati, foglie larghe 1-3 mm, 2n = 24, si riproduce esclusivamente per via sessuata. Vive in ambienti naturali e seminaturali: prati rocciosi montani, di norma sopra i 1000 m di quota, occasionalmente (es. su affioramenti di serpentino) può scendere anche sino a 2-300 metri di quota.

Tulipa sylvestris: pianta robusta di dimensioni maggiori, tepali lunghi 4-5 cm ovato-acuti, foglie larghe 4-15 mm, 2n = 48, si riproduce sia per via sessuata che per "stoloni" prodotti dalla base del bulbo principale. A dispetto del nome, cresce in ambienti antropizzati: campi ed incolti. In via di scomparsa quasi ovunque.

Saluti a tutti


Lorenzo
discussione originale qui
:D
Scegliete l'Abruzzo per una vacanza

Rispondi

Torna a “Chiavi di determinazione e confronti”