Polygala flavescens vs. pisaurensis

confronti fra specie simili e chiavi dicotomiche
Rispondi
Avatar utente
Brunello Pierini
Messaggi: 2370
Iscritto il: 24 nov 2007, 09:19
Nome: Brunello
Cognome: Pierini
Residenza(Prov): (PI)

Polygala flavescens vs. pisaurensis

Messaggio da Brunello Pierini » 17 dic 2009, 22:50

Cercando di capire qualcosa sulla Polygala pisaurensis, ho osservato le foto della scheda alla ricerca delle stipole, che è uno dei caratteri discriminanti. Le stipole nelle foto, rispetto ai peduncoli fiorali, che lunghezza hanno? A me sembrano lunghe quanto od addirittura più lunghe del peduncolo. Non voglio contestare la determinazione di Gianluca, ma capire qualcosa di più su Polygala pisaurensis.
Grazie.
Brunello

Avatar utente
luirig
Messaggi: 5417
Iscritto il: 08 dic 2007, 19:33
Nome: Luigi
Cognome: Rignanese
Residenza(Prov): Manfredonia (FG)
Località: Manfredonia (FG)
Contatta:

Re: Polygala flavescens vs. pisaurensis

Messaggio da luirig » 19 dic 2009, 10:32

Come spesso succede per il genere Polygala, talvolta l'interpretazione delle varie parti della pianta non è facile.
Se per stipole si intendono quelle indicate con le frecce rosse (Gianluca permettendo, per le modifiche apportate), allora l'identificazione è esatta (la freccia verde dovrebbe indicare una foglia fiorale).
Allegati
pol-flav.jpg
pol-flav.jpg (60.36 KiB) Visto 1593 volte

Avatar utente
Brunello Pierini
Messaggi: 2370
Iscritto il: 24 nov 2007, 09:19
Nome: Brunello
Cognome: Pierini
Residenza(Prov): (PI)

Re: Polygala flavescens vs. pisaurensis

Messaggio da Brunello Pierini » 19 dic 2009, 12:01

Le altre foto mostrano stipole lunghe quanto il peduncolo fiorale o poco meno. Poi bisognerebbe vedere lo strofiolo. Ma esiste per davvero Polygala pisaurensis? Come ho già detto, non voglio contestare la determinazione di Gianluca. Il mio problema è l'altro, nel senso che Polygala flavescens sembra avere tutti i caratteri di Polygala pisaurensis. A parte lo strofiolo che per ora non si sa com'è.
Brunello

Avatar utente
luirig
Messaggi: 5417
Iscritto il: 08 dic 2007, 19:33
Nome: Luigi
Cognome: Rignanese
Residenza(Prov): Manfredonia (FG)
Località: Manfredonia (FG)
Contatta:

Re: Polygala flavescens vs. pisaurensis

Messaggio da luirig » 19 dic 2009, 12:08

Evidentemente la lunghezza delle stipole è molto variabile.
Nelle sue chiavi, Zangheri da più importanza ad altri caratteri distintivi, rispetto alla lunghezza delle stipole.
Ho qualche perplessità riguardo alla reale esistenza di P. pisaurensis, di cui ho trovato qualche foto su http://www.lavalledelmetauro.org/standa ... ecord=1347

Avatar utente
Brunello Pierini
Messaggi: 2370
Iscritto il: 24 nov 2007, 09:19
Nome: Brunello
Cognome: Pierini
Residenza(Prov): (PI)

Re: Polygala flavescens vs. pisaurensis

Messaggio da Brunello Pierini » 19 dic 2009, 12:19

Mi scuso di essere intervenuto in coda a questa scheda ma non ho trovato altro luogo dove si parlasse di Polygala flavescens.
I caratteri riportati dallo Zangheri, che non ho, sono gli stessi riportati nella scheda? Se no, sarebbe interessante conoscerli.
Brunello

Avatar utente
luirig
Messaggi: 5417
Iscritto il: 08 dic 2007, 19:33
Nome: Luigi
Cognome: Rignanese
Residenza(Prov): Manfredonia (FG)
Località: Manfredonia (FG)
Contatta:

Re: Polygala flavescens vs. pisaurensis

Messaggio da luirig » 19 dic 2009, 12:26

In questo momento non ho la possibilità di consultare l'utilissimo testo dello Zangheri (che custodisco gelosamente a casa, mentre adesso mi trovo altrove), per cui riferisco ciò che ricordo, con probabili inesattezze.
Come primo carattere distintivo, si parla del colore dei fiori, di un giallo più o meno intenso (non ricordo esattamente quale delle due specie ha un giallo più carico).
I lobi delle ali sono descritti piu acuti in P. flavescens.
Per le brattee (non le stipole), si fa notare che in P. flavescens esse sono più lunghe peduncoli dei fiori, mentre non se ne parla affatto riguardo a P. pisaurensis, per cui non possono essere considerate tra i caratteri distintivi.

Severino
Messaggi: 303
Iscritto il: 20 dic 2008, 19:50
Nome: Severino
Cognome: Costalonga
Residenza(Prov): Strada per Fratta 43- 33077 Sacile (PN)

Re: Polygala flavescens vs. pisaurensis

Messaggio da Severino » 14 gen 2010, 11:27

La distinzione tra P. flavescens e P. pisaurensis non è stata scritta alla stessa maniera nelle chiavi delle varie Flore italiane. Nella scansione della chiave allegata, tratta dalla Nuova Flora analitica del Fiori (1926), le appendici laterali dello strofiolo (chiamato arillodio) vengono descritte lunghe come metà del seme nella flavescens e lunghe quasi come il seme nella pisaurensis. Le altre caratteristiche sembrano un po’ vaghe e che si potrebbero osservare bene avendo davanti i campioni delle due specie.
Allegati
Chiave Fiori_Polyg_fl.jpg
Chiave Fiori_Polyg_fl.jpg (42.18 KiB) Visto 1446 volte

Severino
Messaggi: 303
Iscritto il: 20 dic 2008, 19:50
Nome: Severino
Cognome: Costalonga
Residenza(Prov): Strada per Fratta 43- 33077 Sacile (PN)

Re: Polygala flavescens vs. pisaurensis

Messaggio da Severino » 14 gen 2010, 11:30

La chiave di Baroni nella Guida Botanica d’Italia, quarta ediz. 1977 (la prima ediz. è del lontano 1906) precisa che ambedue le specie (P.pisaurensis è messa come varietà) hanno le bratteole presso a poco uguali al pedicello con delle differenze rispetto alla chiave di Fiori per la dimensione delle ali di P. pisaurensis (6 mm invece di 6-10 mm) ed aspetto dell’ ovario (stipitato invece di quasi sessile).
Allegati
Chiave Baroni_Polyg_flav.jpg
Chiave Baroni_Polyg_flav.jpg (137.03 KiB) Visto 1443 volte

Severino
Messaggi: 303
Iscritto il: 20 dic 2008, 19:50
Nome: Severino
Cognome: Costalonga
Residenza(Prov): Strada per Fratta 43- 33077 Sacile (PN)

Re: Polygala flavescens vs. pisaurensis

Messaggio da Severino » 14 gen 2010, 11:33

Nella chiave di Zangheri (1976) l’indicazione per P. flavescens : “. . . brattee lung. 2,5-3,5 mm, eccedenti il pedicello” si può verificare nelle belle Foto di Gianluca e nei campioni d’erbario. Le brattee fiorali del pedicello hanno alla loro base altre due brattee più piccole, quasi come stipole fogliari che Luirig ha contrassegnato in rosso in una Foto di Gianluca mentre ha segnato in verde la brattea più lunga. Io ho osservato che queste brattee cadono molto presto, prima la più lunga e dopo le due più piccole. Nei campioni d’erbario le brattee complete si possono osservare solo nella parte sommitale dell’infiorescenza, mentre più in basso resistono ancora per poco le due brattee più piccole.
Risulta quindi chiaro che nella chiave di Zangheri il riferimento alla lunghezza delle brattee si riferisce a quella più grande mentre Pignatti ha preferito riportare nella sua chiave la lunghezza delle due brattee più piccole, più persistenti, come discriminante flavescens-pisaurensis creando quindi confusione ed inducendo a pensare di aver trovato la rara P. pisaurensis endemica marchigiana. (E’ successo a qualcuno dei partecipanti all’escursione floristica SBI nelle Colline Pisane del maggio scorso).
Allegati
Chiave Zangheri_Polyg_flav.jpg
Chiave Zangheri_Polyg_flav.jpg (72.59 KiB) Visto 1439 volte

Severino
Messaggi: 303
Iscritto il: 20 dic 2008, 19:50
Nome: Severino
Cognome: Costalonga
Residenza(Prov): Strada per Fratta 43- 33077 Sacile (PN)

Re: Polygala flavescens vs. pisaurensis

Messaggio da Severino » 14 gen 2010, 11:38

Ho controllato in questi giorni i miei campioni raccolti come P.flavescens, provenienti uno dai dintorni del Terminillo (lug 2002) ed uno dalle Colline Pisane (mag 2009). Nell’allegato le foto dei semi ripresi con il macro di una compatta (le foto sarebbero migliori se fatte con il macro di una reflex con stativo e live view). Per comodità ho posato i semi sul nastro adesivo magic 3M in un telaino dia. Si vedono chiaramente gli strofioli, escrescenze carnose appetite dalle formiche, ed ai lati si notano anche due appendici di consistenza scariosa la cui lunghezza viene citata nelle chiavi di Fiori e di Pignatti per distinguere P. flavescens da P. pisaurensis.

Foto di Severino Costalonga

a sinistra i semi scuri, più maturi, di Polygala flavescens del Terminillo, a destra semi, ali e capsula di Polygala flavescens delle Colline Pisane.
Allegati
Poygala flavescens.jpg
Poygala flavescens.jpg (73.89 KiB) Visto 1437 volte

Severino
Messaggi: 303
Iscritto il: 20 dic 2008, 19:50
Nome: Severino
Cognome: Costalonga
Residenza(Prov): Strada per Fratta 43- 33077 Sacile (PN)

Re: Polygala flavescens vs. pisaurensis

Messaggio da Severino » 14 gen 2010, 13:15

Mi dimenticavo. Per Polygala pisaurensis sarebbe stato facile consultare in rete nella Biblioteca Digitale spagnola il testo del protologo L. Caldesi pubblicato nel Nuovo Giorn. Bot. Ital. 11:188-189, 1879 ma questa ed altre annate mancano nell'elenco di quella biblioteca. Immagino però che per i botanici toscani non dovrebbe essere difficile consultarlo nei dipartimenti delle varie Università toscane.

Ancora più esaurienti notizie si potrebbero avere da Leonardo Gubellini del Centro Ricerche Floristiche di Pesaro anche in merito alla reale diffusione di questa endemica che nel volume di Giancarlo Marconi - Piante minacciate di estinzione
in Italia (Ed. Perdisa- Bologna, 2007) viene indicata come LR (Rara).

Severino

Rispondi

Torna a “Chiavi di determinazione e confronti”