Phyllostachys: generi comunemente coltivati in Italia (da Banfi)

confronti fra specie simili e chiavi dicotomiche
Rispondi
Avatar utente
Franco Giordana
Amministratore
Messaggi: 15289
Iscritto il: 01 feb 2008, 10:40
Nome: Franco
Cognome: Giordana
Residenza(Prov): Crema (CR)
Località: Crema (CR)

Phyllostachys: generi comunemente coltivati in Italia (da Banfi)

Messaggio da Franco Giordana » 06 lug 2014, 19:19

vedihttp://www.actaplantarum.org/floraitaliae/view ... 43#p208181


1 Guaine mediane e basali senza macchie; lamine apicali dei germogli erette, imbricate
2 Guaine verdi con strie bianco latte o bianco-grigio ................................. Ph. aureosulcata
2 Guaine rosso bruno o giallo-purpureo, senza strie ................................... Ph. nigra
1 Guaine mediane e basali ± maculate e screziate di bruno; lamine apicali dei germogli da patenti a riflesse
3 Orecchiette guainali e pelosità ligulare entrambe assenti
4 Internodi del culmo con minute cavità o punteggiature cristalline (lente 10×), i basali mai raccorciato-ventricosi ............................................................................ Ph. sulphurea
4 Internodi senza cavità o punteggiature, i basali fortem. raccorciati e ventricosi, rigonfi sotto i nodi nel tratto mediano del culmo ...................................................... Ph. aurea
3 Orecchiette guainali e pelosità ligulare presenti, anche in forma alternativa
5 Internodi all’inizio densam. pubescenti; anello nodale dei nodi acladi irrilevante e meno sporgente della cicatrice guainale ........................................................ Ph. edulis
5 Internodi glabri o subglabri dall’inizio; anello nodale dei nodi acladi sporgente come minimo quanto la cicatrice guainale
6 Lamine guainali piane o appena increspate ........................................... Ph. reticulata
6 Lamine guainali fortem. increspate ....................................................... Ph. viridiglaucescens
-----------------------------------------------------------------------------------------
vedi http://www.actaplantarum.org/floraitali ... 72#p412072


Per verificare se l'identificazione del padrone del boschetto è corretta occorrerà ormai aspettare la prossima primavera. Il perché ve lo invio qui sotto con lo stralcio della chiave di Flora of China adattato alle specie presenti in Italia. Il mio parere è che con molta probabilità si tratterà di Phyllostachys reticulata, tenendo conto sia del fatto che, dopo Ph. aurea è la specie più comune nei parchi e nei giardini, specialmente quelli annessi alle ville patrizie di fine '800, sia del nodo in cui è chiaramente visibile una maggiore rilevanza dell'anello nodale rispetto alla sottostante cicatrice guainale (il che fa escludere, per es., Ph. edulis). Comunque, ecco la chiave:

1 Germoglio: guaine mediane e basali senza macchie né strie, da rosso bruno a giallo-purpureo, lamine apicali erette, imbricate P. nigra
1 Germoglio: guaine mediane e basali ± maculate e screziate di bruno, lamine apicali da patenti a riflesse
2 Germoglio: orecchiette guainali e pelosità ligulare entrambe assenti
3 Culmo adulto: internodi con minute cavità o punteggiature cristalline (lente 10×), i basali mai raccorciato-ventricosi P. sulphurea
3 Culmo adulto: internodi senza cavità o punteggiature, i basali fortem. raccorciati e ventricosi, rigonfi sotto i nodi nel tratto mediano del culmo P. aurea
2 Germoglio: orecchiette guainali e pelosità ligulare presenti, anche alternativamente
4 Culmo: internodi all’inizio densam. pubescenti, anello nodale dei nodi acladi (privi di ramificazioni) irrilevante e meno sporgente della cicatrice guainale P. edulis
4 Culmo: internodi glabri o subglabri dall’inizio; anello nodale dei nodi acladi (privi di ramificazioni) sporgente come minimo quanto la cicatrice guainale
5 Germoglio: lamine guainali piane o appena increspate P. reticulata
5 Germoglio: lamine guainali fortem. increspate P. viridiglaucescens
come eravamo prima di Acta:http://floragarz.net

Rispondi

Torna a “Chiavi di determinazione e confronti”