Pagina 7 di 7

Re: Flora d'Italia Pignatti - Flora d'Italia digitale

Inviato: 06 apr 2019, 19:07
da melania
Ho fatto caso che non si aprono in genere quelle della prima pagina, non capisco...

Re: Flora d'Italia Pignatti - Flora d'Italia digitale

Inviato: 06 apr 2019, 19:26
da Merli Marco
Melania la tecnologia ci aiuta molto ha però anche il rovescio della medaglia, se uno non si trova o ci sono dei problemi sono......guai per non di di peggio.....

Ciao Marco

Re: Flora d'Italia Pignatti - Flora d'Italia digitale

Inviato: 07 apr 2019, 15:01
da melania
Finalmente sono riuscita a risolvere il poroblema: la cartella FLORAPLG era stata copiata male, probabilmente a causa di una porta usb malfunzionante, è bastato cambiare porta e copiare di nuovo la cartella in C e tutto è andato a posto :D

Re: Flora d'Italia Pignatti - Flora d'Italia digitale

Inviato: 08 apr 2019, 15:16
da Stefano Carfagno 98
Stefano98 ha scritto:
03 apr 2019, 14:23
Su consiglio e supervisione di Marco La Rosa [...]
Ho installato con successo anche io la Flora d'Italia digitale grazie al prezioso aiuto di Marco La Rosa. Rimarco il messaggio sopracitato in quanto è disponibile in tal sede la mia guida aggiornata ed ultimata per Mac: Flora d'Italia digitale su Mac_Guida completa.pdf.

Stefano

Re: Flora d'Italia Pignatti - Flora d'Italia digitale

Inviato: 12 apr 2019, 20:23
da Gallieno Corona
Salve , ho ricevuto ieri codice ed ho installato con successo.
Qualche nota negativa:istruzioni di installazione non molto chiare.
Anche il suggerimento di mettere " solo doppio spazio prima e dopo il trattino" trae in inganno.
E' uno spazio prima del trattino,ed uno spazio dopo il trattino.
Io mettevo doppio spazio prima del trattino e doppio spazio dopo il trattino, come ho interpretato.
A parte i problemi vari che leggo da parte di tanti sulla difficoltà di installazione,
spero che si apra nel forum una pagina dedicata ai commenti sulla qualità di questo lavoro.
Pur con il rispetto dovuto all'immane lavoro presentatoci, preferisco per ora il lavoro su questo forum, dove almeno le specie molto rare o endemiche delle varie regioni, a cui tanti hanno collaborato, sono sempre ben documentate. Qui ,non vengono neppure nominate o di qualcuna ci sono immagini che certo non aiutano ad individuare la specie in questione .Cito per ora un solo esempio.La Asteracea Nananthea perpusilla . Eppure su questo sito ci sono immagini significative che potevano essere utilizzate . Spero di essere smentito.Un saluto . Gal

Re: Flora d'Italia Pignatti - Flora d'Italia digitale

Inviato: 20 apr 2019, 12:34
da marcolarosa
Scusa Gallieno,

dove hai letto di mettere un "doppio spazio"? Comunque la cosa migliore è copiare il codice utente tal quale e spedirlo all'Editore.
Per quanto riguarda le immagini, abbiamo invitato più volte gli iscritti al Forum di inviarci le loro immagini. Molti lo hanno fatto e le loro foto, nel formato a grande formato, sono state accreditate agli autori e al Forum. La cosa è tuttora valida.
Ciao,

Marco

Re: Flora d'Italia Pignatti - Flora d'Italia digitale

Inviato: 22 apr 2019, 10:37
da Gallieno Corona
Caro Marco, complimenti per il lavoro eccezionale che ci avete presentato. Permane qualche perplessità per alcune immagini a cui vedremo di sopperire con una qualche discussione che si verrà a creare al riguardo. Per i doppi spazi, mi riferisco ai suggerimenti pervenuti dall'editore con l'invio del codice di attivazione che riporto qui tra virgolette" Il codice deve essere inserito seguendo attentamente i seguenti punti:

1) alla riapertura del programma occorre inserire il solo codice di attivazione senza preoccuparsi se il codice utente che appare automaticamente è diverso da quello inizialmente indicato all'Editore



2) inserisca il solo codice di attivazione che Le ho dato senza spazi iniziali e finali, ma delimitando le lineette da due spazi. Esattamente come riportato.



Le ricordo inoltre - per scrupolo - che il programma deve essere installato sul C:\ e non sul desktop. "
Comunque si risolve con un po' di intuizione. Infatti inserendo i due spazi tra le lineette, non si riesce ad inserire tutti i numeri del codice.
A presto Gal :bye:

Re: Flora d'Italia Pignatti - Flora d'Italia digitale

Inviato: 23 apr 2019, 19:54
da marcolarosa
Caro Gallieno, cari tutti,
teniamo presente un paio di cose:
1. Il lavoro è iniziato quasi 20 anni fa, quando le macchine digitali non erano così diffuse. Il nucleo originale di foto è costituito da circa 4000 immagini che feci negli anni 80-90 con una Olympus, un temo una buona macchina, ma pur sempre un'analogica. Ora ho una Canon semipro.
2. Non sempre un buon botanico e un buon fotografo abitano in una stessa persona.
3. Siamo comunque aperti a contributi migliorativi di ogni tipo: immagini migliori; errori di diagnosi...
4. Come fare per gli aggiornamenti? Prima o poi dovremo migrare sulla rete. Avremmo pensato a una versione che giri sia in locale sia online, in modo da sopperire ai difetti di collegamento e ai problemi di hardware. Chi vivrà vedrà.
Ciao a tutti,
Marco

Re: Flora d'Italia Pignatti - Flora d'Italia digitale

Inviato: 23 apr 2019, 20:31
da Garabombo
4. Come fare per gli aggiornamenti? Prima o poi dovremo migrare sulla rete. Avremmo pensato a una versione che giri sia in locale sia online, in modo da sopperire ai difetti di collegamento e ai problemi di hardware. Chi vivrà vedrà.
Bravo Marco!
Puntate su questa evoluzione: l'unico modo per rendere aggiornabile un compendio di saperi del genere!

:bye:
C.

Re: Flora d'Italia Pignatti - Flora d'Italia digitale

Inviato: 08 giu 2019, 13:47
da Stefano Carfagno 98
Segnalo l'Errore 2 scovato sulla Flora d'Italia Digitale:

Ricerca con sp. critiche incluse, Genere Euphorbia, Regione Sardegna, Habitat: eugei: macchie e garighe mediterranee. Cliccare su visualizza figurine, cliccare su chiavi dicotomiche, cliccare vai, chiave 2 + avanti, chiave 2 + avanti, chiave 2 + avanti, chiave 1, a questo punto compare la casella "La specie può essere confusa con altre. Vuoi procedere al confronto?" cliccare Sì. Nella finestra che si apre la figurina di collegamento è sbagliata: viene mostrata Euphorbia pinea L. mentre al suo posto dovrebbe esserci la sp. con cui può essere confusa E. pinea L. ovvero E. biumbellata. (manca anche uno spazio dopo biumbellata).

La procedura di correzione per gli smanettoni di Marco La Rosa che ringranzio:

1. Installare Microsoft Access;
2. Aprire il file FLORA.accdb nella cartella C:\FLORAPLG\DATABASE con Microsoft Access;
3. Andare al record 3048 (campo Id, il primo), che è quello relativo a Euphorbia pinea;
4. Scorrere i campi fino a trovare quello che si chiama Messaggi (è il 136°);
5. Sostituire il numero 4498071 con il numero 4498077.

Il file di correzione per i tecnofobi sempre fatto da Marco La Rosa:

1. Cliccare sul solito link che invierà Daniela;
2. Decomprimere il file zip;
3. Sostituire l’estensione da xxxxx in accdb (mi raccomando, tutte minuscole);
4. Sovrascrivere il file nella cartella C:\FLORAPLG\DATABASE.

Un saluto,

Stefano Carfagno

Re: Flora d'Italia Pignatti - Flora d'Italia digitale

Inviato: 08 giu 2019, 22:18
da Daniela Longo

Re: Flora d'Italia Pignatti - Flora d'Italia digitale

Inviato: 01 mar 2020, 15:58
da Stefano Carfagno 98
Per gli utenti della mela morsicata: segnalo che è possibile spostare la Flora d'Italia Digitale su un disco rigido esterno in modo tale da non occupare spazio di archiviazione sul Macintosh HD. Questo semplice lavoro può essere fatto solo dopo aver installato la FID con la nota Guida.
Il disco rigido esterno funge a tutti gli effetti da chiavetta, analoga a quella fornita con il volume 4.
Sostanzialmente si fraziona il contenuto della cartella VirtualBox VMs. Il corposo file .vdi, nel mio caso 55,72 GB, viene trasferito sul disco rigido mentre il file .vbox e gli altri, che tutti insieme occupano nel mio caso 289 KB permangono sul Mac. Link al PDF nel messaggio sottostante di Daniela ↓

Note:
• VirtualBox ed i suoi pacchetti di estensione possono essere aggiornati alla versione più recente, la Flora d'Italia digitale risulta ugualmente stabile (versione attuale 6.0.18);
• Inconveniente del disco allocato dinamicamente risolto: è possibile compattare il disco .vdi della Macchina Virtuale tramite terminale, previa deframmentazione. Questo lavoro consente di recuperare lo spazio di archiviazione fantasma che si viene a creare nel tempo. Questa procedura non è inclusa nella mia Guida. Per chiarimenti adoperare il sistema di messaggistica interno ad AP;
• È possibile surrogare l'hard disk con una chiavetta USB da 128 GB - USB 3.0, 3.1 che andrà bene anche se il computer possiede porte USB 2.0 (le 3.0, 3.1 sono retrocompatibili ma il trasferimento del file .vdi sarà molto più lento!);
• Senza Microsoft Access è possibile visualizzare e soprattutto modificare i file .ACCDB contenuti nella cartella DATABASE della FID (ACCESSOR, FLORA e LISTE) adoperando il seguente freewere sviluppato da Alex Nolan: MDB Viewer Plus.
L'applicazione non richiede installazione e pesa pochissimo (5,5 MB). Anche in questo caso per chiarimenti adoperare il sistema di messaggistica interno ad AP.

Un saluto,

Stefano Carfagno

Re: Flora d'Italia Pignatti - Flora d'Italia digitale

Inviato: 01 mar 2020, 17:04
da Daniela Longo

Re: Flora d'Italia Pignatti - Flora d'Italia digitale

Inviato: 05 apr 2020, 13:09
da Dario Macaluso
Ciao a tutti,
a distanza di appena un anno dalla prima attivazione della Flora digitale, a seguito dell'aggiornamento (di fatto obbligato visto che il supporto di Windows 7 è terminato a gennaio scorso) a Windows 10, avviando il programma mi viene richiesta nuovamente l'attivazione.
Ho provato a copiare il codice presente nel file C:\USERFLORAPLG\CODICE e incollarlo nella maschera di attivazione ma mi dice "codice errato".
Questo significa che dovrò fare un'attivazione ex novo utilizzando la seconda delle 3 possibilità previste?
A qualcuno è successa la stessa cosa?

:bye: Dario

Re: Flora d'Italia Pignatti - Flora d'Italia digitale

Inviato: 06 apr 2020, 19:56
da Daniela Longo
Penso proprio di sì.
Visto che il PC su cui avevo fatto l'istallazione è morto un mese fa, ho deciso di rinunciare alla flora digitale....

Daniela

Re: Flora d'Italia Pignatti - Flora d'Italia digitale

Inviato: 06 apr 2020, 20:04
da Forest
Se le autorizzazioni sono revocabili, prima di aggiornare il sistema consiglio di de-autorizzare, poi aggiornare il sistema, poi ri-autorizzare da capo. Per diversi altri software faccio così.

Re: Flora d'Italia Pignatti - Flora d'Italia digitale

Inviato: 06 apr 2020, 20:41
da Dario Macaluso
Daniela Longo ha scritto:
06 apr 2020, 19:56
Penso proprio di sì.
Visto che il PC su cui avevo fatto l'istallazione è morto un mese fa, ho deciso di rinunciare alla flora digitale....

Daniela
Grazie Daniela. Temo anche io che sarà necessario riattivare, in ogni caso ho scritto a Edagricole (all'indirizzo al quale avevo richiesto il codice di attivazione esattamente un anno fa) per avere un'indicazione certa. Vediamo se e cosa mi risponderanno. Se la risposta sarà utile la condividerò qui.
:bye: Dario

Re: Flora d'Italia Pignatti - Flora d'Italia digitale

Inviato: 07 apr 2020, 11:44
da Dario Macaluso
Come promesso condivido l'esito della mia questione nel caso risulti utile a qualcuno.
Ho scritto ieri sera e mi hanno risposto stamattina dicendomi che avevano già ricevuto segnalazioni del problema da me riscontrato e che lo hanno segnalato agli autori.
Mi hanno fornito - testuali parole - "un nuovo codice di attivazione in aggiunta ai 3 già consentiti dall’Editore per ogni volume".
Ho provveduto a riattivare. Il problema è che scoprirò solo successivamente se questa nuova attivazione, effettivamente, non verrà conteggiata tra le 3 previste. Ovviamente non penso che ci possa essere malafede, ma data la gestione un po' artigianale del sistema di attivazioni temo che, passato del tempo, possa non essere facile trovare riscontro in caso di ulteriori problemi.
:bye: Dario

Re: Flora d'Italia Pignatti - Flora d'Italia digitale

Inviato: 24 mag 2020, 20:46
da Stefano Carfagno 98
Segnalo che per colpa di questo loop non mi è consentito da ormai quasi un mese l'accesso alla Flora Digitale da VirtualBox.. ho provato di tutto da terminale... consigli dagli utenti W10?

Stefano