Quercus pubescens Willd. {ID 6295}

Contributi sulla flora italiana pubblicati in Actaplantarum (sola lettura)
Regole del forum
I messaggi di questo forum costituiscono una preziosa documentazione della presenza allo stato spontaneo della flora italiana ordinata in base alla data del rinvenimento, sequenza che verrebbe alterata da qualsiasi intervento successivo, ammissibile SOLO in caso di errori nella determinazione. Per segnalare errori inviate un messaggio nel forum "Correzioni e modifiche ad Archivio floristico" ricopiando il Topic_id che trovate in cima a ogni topic dell'Archivio
Rispondi
Topic_id: 100257
Avatar utente
gianleonardo
Moderatore
Messaggi: 2761
Iscritto il: 08 set 2011, 21:51
Nome: Gianleonardo
Cognome: Allasia
Residenza(Prov): Roma (RM)

Quercus pubescens Willd. {ID 6295}

Messaggio da gianleonardo » 12 dic 2017, 00:49

Quercus pubescens Willd.
Fagaceae: roverella
Ponte Gobbo - Bobbio (PC), 272 m, dic 2017
Foto di Gianleonardo Allasia

Di alberi con le radici quasi in aria ne ho visti tanti, ma ancora non riesco a capacitarmi come questa quercia sia potuta nascere su un’arcata del bellissimo Ponte Gobbo di Bobbio.
:bye: da Gianleonardo
Allegati
Quercus robur L. (a).JPG
Quercus robur L. (a).JPG (185.67 KiB) Visto 1174 volte
Ultima modifica di gianleonardo il 01 gen 1970, 02:00, modificato 0 volte in totale.
Motivazione: {Italia - 7 - 72 - 0}

Avatar utente
gianleonardo
Moderatore
Messaggi: 2761
Iscritto il: 08 set 2011, 21:51
Nome: Gianleonardo
Cognome: Allasia
Residenza(Prov): Roma (RM)

Re: Quercus pubescens Willd.

Messaggio da gianleonardo » 12 dic 2017, 00:51

Quercus pubescens Willd.
Fagaceae: roverella
Ponte Gobbo - Bobbio (PC), 272 m, dic 2017
Foto di Gianleonardo Allasia
Allegati
Quercus robur L. (b).jpg
Quercus robur L. (b).jpg (199.28 KiB) Visto 1173 volte
Quercus robur L. (c).jpg
Quercus robur L. (c).jpg (184.63 KiB) Visto 1173 volte

Avatar utente
gianleonardo
Moderatore
Messaggi: 2761
Iscritto il: 08 set 2011, 21:51
Nome: Gianleonardo
Cognome: Allasia
Residenza(Prov): Roma (RM)

Re: Quercus pubescens Willd.

Messaggio da gianleonardo » 12 dic 2017, 00:53

Quercus pubescens Willd.
Fagaceae: roverella
Ponte Gobbo - Bobbio (PC), 272 m, dic 2017
Foto di Gianleonardo Allasia
Allegati
Quercus robur L. (d).jpg
Quercus robur L. (d).jpg (199.85 KiB) Visto 1172 volte
Quercus robur L. (e.JPG
Quercus robur L. (e.JPG (186.3 KiB) Visto 1172 volte

Avatar utente
gianleonardo
Moderatore
Messaggi: 2761
Iscritto il: 08 set 2011, 21:51
Nome: Gianleonardo
Cognome: Allasia
Residenza(Prov): Roma (RM)

Re: Quercus pubescens Willd.

Messaggio da gianleonardo » 12 dic 2017, 00:57

Quercus pubescens Willd.
Fagaceae: roverella
Ponte Gobbo - Bobbio (PC), 272 m, dic 2017
Foto di Gianleonardo Allasia
Allegati
Quercus robur L. (f).JPG
Quercus robur L. (f).JPG (183.78 KiB) Visto 1170 volte
Quercus robur L. (g).JPG
Quercus robur L. (g).JPG (184.18 KiB) Visto 1170 volte

Avatar utente
gianleonardo
Moderatore
Messaggi: 2761
Iscritto il: 08 set 2011, 21:51
Nome: Gianleonardo
Cognome: Allasia
Residenza(Prov): Roma (RM)

Re: Quercus pubescens Willd.

Messaggio da gianleonardo » 12 dic 2017, 01:00

Quercus pubescens Willd.
Fagaceae: roverella
Ponte Gobbo - Bobbio (PC), 272 m, dic 2017
Foto di Gianleonardo Allasia
Allegati
Quercus robur L. (h).JPG
Quercus robur L. (h).JPG (190.35 KiB) Visto 1169 volte
Quercus robur L. (i).JPG
Quercus robur L. (i).JPG (186.4 KiB) Visto 1169 volte

Avatar utente
pretanto
Messaggi: 69
Iscritto il: 30 apr 2017, 15:22
Nome: Antonio
Cognome: Preto
Residenza(Prov): Vicenza (VI)
Località: Vicenza
Contatta:

Re: Quercus pubescens Willd.

Messaggio da pretanto » 12 dic 2017, 19:45

Potrebbe essere stato un roditore a nascondere delle ghiande in qualche anfratto, come riserva per l'inverno, e poi germinate?
ciao
Antonio

Avatar utente
Graziano Propetto
Moderatore
Messaggi: 1510
Iscritto il: 25 nov 2007, 00:51
Nome: Graziano
Cognome: Propetto
Residenza(Prov): Pradamano (UD)
Località: alta pianura friulana

Re: Quercus pubescens Willd.

Messaggio da Graziano Propetto » 18 dic 2017, 00:08

L'ambiente è più adatto a Quercus pubescens e infatti per me di lei si tratta. :)
Graziano
Quando il Sole della Scienza è basso, le ombre si allungano e i nani sembrano giganti.

Avatar utente
gianleonardo
Moderatore
Messaggi: 2761
Iscritto il: 08 set 2011, 21:51
Nome: Gianleonardo
Cognome: Allasia
Residenza(Prov): Roma (RM)

Re: Quercus pubescens Willd.

Messaggio da gianleonardo » 18 dic 2017, 23:54

Graziano Propetto ha scritto:
18 dic 2017, 00:08
L'ambiente è più adatto a Quercus pubescens e infatti per me di lei si tratta. :)
Graziano

Ciao Graziano,
grazie per il tuo intervento. Sono d’accordo con te che l’ambiente, o meglio, il substrato dove è nata questa quercia non è affatto quello della farnia, ma per mia cultura e anche per rendere questo topic utile, vorrei chiederti quali sono i caratteri che ti fanno propendere per Q. pubescens.
Ti dico quali sono quelli che mi hanno fatto propendere, probabilmente in modo errato, per Q. robur :
- rametti giovani per lo più glabri o con lieve peluria biancastra
- presenza di ben visibili lenticelle biancastre sui rametti
- foglie con picciolo brevissimo di max 3 mm (ne ho portata a casa una)
- pagina inferiore delle foglie glabra e con superficie cerosa
- gemme apicali formanti uno pseudoverticillo
Ho cercato invano, nel boschetto di querce che si trova a qualche centinaia di metri all’interno della riva destra del Trebbia, le ghiande. La cosa mi è sembrata incredibile, o c’è qualche animale che se le mangia tutte oppure queste querce non sono ancora mature per poter fruttificare.
Il carattere di Q. robur che non torna nella foglia che ho raccolto è il fatto che la sua ampiezza massima si situa a metà della lunghezza della foglia e non nel terzo superiore.
Ti ringrazio in anticipo.
Gianleonardo

Avatar utente
Graziano Propetto
Moderatore
Messaggi: 1510
Iscritto il: 25 nov 2007, 00:51
Nome: Graziano
Cognome: Propetto
Residenza(Prov): Pradamano (UD)
Località: alta pianura friulana

Re: Quercus pubescens Willd.

Messaggio da Graziano Propetto » 21 dic 2017, 23:51

Si infatti dalla seconda foto si vede chiaramente la peluria del rametto dell'anno ma anche dellle gemme invernali.
Naturalmente alla fine della stagione vegetativa la gran parte delle roverelle perde la peluria in particolare quella della pagina inferiore delle foglie.
In ogni caso le foglie di farnia sono sempre erbacee mai tomentose mentre quelle in foto si nota la rigidezza e di conseguenza lo spessore anche dovuto alla cere epicuticolari.
Le lenticelle non sono un carattere discriminante e nemmeno il picciolo che in ogni caso in roverella non è quasi mai lungo come in rovere.
Questo gruppo di Quercus non è di facile determinazione in molti casi, ma in questo caso anche senza fiori e frutti non ho dubbi, dalle foto si tratta di roverella con caratteristiche tipiche.
Graziano
Quando il Sole della Scienza è basso, le ombre si allungano e i nani sembrano giganti.

Rispondi

Torna a “Archivio floristico”