Pagina 1 di 1

Salix daphnoides Vill. {ID 6727 0} - Salice barbuto - Salicaceae

Inviato: 09 ott 2010, 08:51
da silviana
Salix daphnoides Vill.
Salicaceae
Lomagna (LC), 240 m, ott 2010
Foto di Mauri Emma Silviana

Per un confronto trasmetto la documentazione sul Salix daphnoides in mio possesso.

Un saluto a tutti.
Silviana

Re: Salix daphnoides Vill. - Salice barbuto - Salicaceae

Inviato: 09 ott 2010, 08:53
da silviana
mar 2006

Re: Salix daphnoides Vill. - Salice barbuto - Salicaceae

Inviato: 09 ott 2010, 08:55
da silviana
Aggiungo altri particolari significativi.
apr 2007

Re: Salix daphnoides Vill. - Salice barbuto - Salicaceae

Inviato: 09 ott 2010, 08:59
da silviana
e per finire 2 scansioni delle foglie ancora giovani.
apr 2008

Re: Salix daphnoides Vill. - Salice barbuto - Salicaceae

Inviato: 09 ott 2010, 09:43
da AleAle
Uno dei miei errori (poi ho avuto modo di correggerlo) fu di registrare questa specie nei gessi triassici della media valle del Secchia (RE); poi scoprii che era S. triandra, un Salice peraltro piuttosto diffuso ma molto poco segnalato.
Bella documentazione!
:applauso:
Ale

Re: Salix daphnoides Vill. - Salice barbuto - Salicaceae

Inviato: 09 ott 2010, 13:31
da Franco Giordana
E' abbastanza diverso da quello che io avevo taxato con questo nome, in particolare la corteccia è molto diversa.
Non hai una foto che mostri quelle che dovrebbero essere caratteristiche strIature violacee sotto la corteccia?
Franco

Re: Salix daphnoides Vill. - Salice barbuto - Salicaceae

Inviato: 09 ott 2010, 14:55
da silviana
Franco, non ho un'immagine della scorza "scarnificata", ma posso procurarmela. Invece ho un'immagine che fa intravedere sfumature violacee sotto la pruina bianco-azzurrognola.
Ale, anch'io inizialmente avevo pensato si trattasse del più comune S.triandra, avendo avuto l'occasione di osservare solo le foglie. In realtà anch'esse differiscono. I fiori, tuttavia, sono diversi. Se si ha qualche dubbio, vale la pena osservarli bene, il triandra presenta due nettarii, il daphnoides uno solo.
Vi saluto.
Silviana

Re: Salix daphnoides Vill. - Salice barbuto - Salicaceae

Inviato: 09 ott 2010, 20:55
da Franco Giordana
prudenzialmente sarà meglio cancellare le mie immagini in Galleria dopo aver inserito le tue.
Franco

Re: Salix daphnoides Vill. - Salice barbuto - Salicaceae

Inviato: 10 ott 2010, 09:34
da silviana
Mettilo solo se hai raggiunto la certezza che sia a tutti gli effetti Salix daphnoides, perchè, per quanto io abbia cercato con gli strumenti che avevo a mia disposizione di accertarmi che lo fosse, posso essermi sbagliata. Per natura, ho più dubbi che certezze!
Grazie!
Silviana

Re: Salix daphnoides Vill. - Salice barbuto - Salicaceae

Inviato: 05 gen 2014, 20:16
da Merli Marco
è Salix daphnoides Vill.

Le capsule di Salix triandra L. non sono mai cosi allargate ma sono più strette, gli amenti di Salix triandra sono decisamente più allungati e poco barbati, Salix Daphnoides presenta amenti tozzi robusti e fortemente barbati ben visibili dalle foto
poi si vede bene la pruina dei azzurra dei fusti (in Salix daphnoides la pruina azzurra a volte dura anche molti anni sui fusti principali e non solo sui rametti giovani come alcune flore scrivono)
Salix triandra poi, (generalmente) dovrebbe avere all' apice del picciolo delle ghiandole assenti in Salix daphnoides e per finire oltre ai nettari (come ben faceva notare Silviana) presenta stipole saldate con il picciolo e non libere come in Salix triandra (ma questo carattere non è visibile dalle foto)

Bellissime foto Silviana

Marco :bye:

Re: Salix daphnoides Vill. - Salice barbuto - Salicaceae

Inviato: 19 gen 2014, 16:26
da Enrico Banfi
Per come ricordo Salix daphnoides delle sponde dell'Avisio in Val di Fassa (TN), sono i giovani rametti ad essere cerosi, non la corteccia dei rami maggiori :?

Re: Salix daphnoides Vill. - Salice barbuto - Salicaceae

Inviato: 19 gen 2014, 17:56
da Silvano Radivo
Per i miei livelli di conoscenza (non eccelsi ) e soprattutto per averne redatto la scheda in AP, sono d'accordo con Marco e mi complimento per la docu Foto di Silviana :applauso: Le tonalità violaceo-porporine citate da Franco sono a volte presenti sotto corteccia e solo in fusti vecchi.
Silvano :bye:

Re: Salix daphnoides Vill. - Salice barbuto - Salicaceae

Inviato: 19 gen 2014, 18:54
da Merli Marco
la pruina presente in Salix daphnoides è estremamente variabile, a volte è ben presente solo sui rami giovani, val di Genova (TN), ma a volte è ben evidente e ben presente anche sui fusti principali (di 4-5 anni) vedi zona di Caoria (TN), e bassa val Sarentina (BZ)
questa pruina (tonalità violaceo porporine) a mio modo di vedere non è presente solo sui fusti maturi ma appunto anche su quelli giovani
e non è presente sotto corteccia, infatti il sotto corteccia di questo Salix è giallo-arancio lucida.

Marco :bye:

Re: Salix daphnoides Vill. - Salice barbuto - Salicaceae

Inviato: 16 mar 2018, 21:46
da Merli Marco
ATTENZIONE:

Molti floristi ammettono che sia solo Salix daphnoides a presentare ramuli o fusti coperti dalla caratteristica pruina azzurra asportabile, questa opinione va radiata, infatti ho studiato aiutato da mio fratello molte popolazioni di tutti i salici presenti nelle Alpi occidentali e posso dire con sicurezza che anche Salix purpurea in certe condizioni edafico/climatiche può presentare fusti e rami con abbondante pruina azzurra, praticamente indistinguibili da Salix daphnoides.

PS: seguendo il nuovo Pignatti queste forme sarebbero ibridi tra le due specie, ma secondo le mie osservazioni fatte sul campo il tutto non può essere assolutamente accettato, ovvero non è possibile che in alcune vallate occidentali Salix purpurea manchi completamente per dare spazio a forme ibride tra le due specie.

Saluti
Marco

Re: Salix daphnoides Vill. - Salice barbuto - Salicaceae

Inviato: 16 mar 2018, 22:38
da Enrico Banfi
OK! :bye: