Fragaria virginiana Mill. {ID 3270 0} +LOM

Contributi sulla flora italiana pubblicati in Actaplantarum (sola lettura)
Regole del forum
I messaggi di questo forum costituiscono una preziosa documentazione della presenza allo stato spontaneo della flora italiana ordinata in base alla data del rinvenimento, sequenza che verrebbe alterata da qualsiasi intervento successivo, ammissibile SOLO in caso di errori nella determinazione. Per segnalare errori inviate un messaggio nel forum "Correzioni e modifiche ad Archivio floristico" ricopiando il Topic_id che trovate in cima a ogni topic dell'Archivio
Rispondi
Topic_id: 3116
Avatar utente
Franco Giordana
Amministratore
Messaggi: 14299
Iscritto il: 01 feb 2008, 10:40
Nome: Franco
Cognome: Giordana
Residenza(Prov): Crema (CR)
Località: Crema (CR)

Fragaria virginiana Mill. {ID 3270 0} +LOM

Messaggio da Franco Giordana »

Fragaria virginiana Mill.

Tuttora un po' incerto nella determinazione, potrebbe trattarsi di Fragaria ananassa Duchesne ex Rozier. Fragole coltivate per i frutti e distribuite da fruttivendoli e supermercati. Nel mio bosco sono diventate invasive e tapezzanti, formando ampie chiazze monofitiche. Ci sono arrivate con i semi contenuti nel terriccio realizzato tramite un compostaggio casalingo utilizzato per i vasi in cui allevavo giovani alberi da trapiantare nel bosco. Un caso di antropocoria del tutto involontario. Sarei grato se qualcuno fosse in grado di fornire elementi per una determinazione più sicura. Malgrado la massiccia presenza, o forse proprio per questo, le fioriture sono modeste e i frutti ancor meno e poco attraenti, rapidamente scomparsi ad opera dei molti piccoli abitanti del bosco, il che rende meno facile la determinazione.

Rosaceae: Fragoloni
Madignano (CR), 72 m, 03 apr 2008
Foto di Franco Giordana

radure incolte, localmente abbondante e invasiva
Allegati
Fragar_virg_0403_2.JPG
Fragar_virg_0403_2.JPG (171.79 KiB) Visto 954 volte
Fragar_virg_0403_4.JPG
Fragar_virg_0403_4.JPG (125.81 KiB) Visto 731 volte
Fragar_virg_0403_1.JPG
Fragar_virg_0403_1.JPG (84.7 KiB) Visto 731 volte
Ultima modifica di Franco Giordana il 01 gen 1970, 02:00, modificato 0 volte in totale.
Motivazione: {Italia - 2 - 29 - 0}
come eravamo prima di Acta:http://floragarz.net
Avatar utente
AleAle
Messaggi: 8346
Iscritto il: 28 feb 2008, 00:05
Nome: Alessandro
Cognome: Alessandrini
Residenza(Prov): Bologna (BO)

Re: Fragaria virginiana Mill.

Messaggio da AleAle »

Non ti posso aiutare nella identificazione
Ma, leggendo la storia che hai raccontato, sono sempre più convinto che le piante seguano i botanici...

:D

Ale
Avatar utente
vilmore
Messaggi: 2371
Iscritto il: 04 mar 2008, 15:51
Nome: Villiam
Cognome: Morelli
Residenza(Prov): Bibbiano (RE)
Località: Bibbiano

Re: Fragaria virginiana Mill.

Messaggio da vilmore »

Trovata una simile dieci giorni fa su di un argine erboso del fiume Enza tra Parma e Reggio Emilia. Non riuscivo a dterminarla con certezza. Sarebbe nuova per il reggiano. Vedo di recuperare le foto
Villiam
Avatar utente
Franco Giordana
Amministratore
Messaggi: 14299
Iscritto il: 01 feb 2008, 10:40
Nome: Franco
Cognome: Giordana
Residenza(Prov): Crema (CR)
Località: Crema (CR)

Re: Fragaria virginiana Mill.

Messaggio da Franco Giordana »

Nel seguente link

http://floragarz.net/latest/DEF/Fragaria.txt

trovate un dibattito degli esordi di floragarz.net sulla determinazione delle fragaolee, di cui riporto qui uno stralcio che puo' aiutare.
From: Prosser Filippo
Wed apr 26 22:08:08 2000, latest/47

Come distinguere le Fragaria sterili?
Piegare longitudinalmente la fogliolina mediana e osservare contro luce i
peli del lato inferiore della nervatura mediana: se i peli sono patenti fino
all'apice della fogliolina si tratta di F. moschata, altrimenti (peli
patenti solo alla base, appressati nella metà distale), una delle altre due.
Se ci sono stoloni (in primavera rimasugli dell'anno prima, più facili da
vedere dopo la fruttificazione), solo il primo internodio presenta
stipolette in F. viridis (F. vesca ha stipolette in tutti gli internodi). Se
non si hanno stoloni, non rimane altro che il carattere del dente apicale
della fogliolina mediana: come noto, più breve dei denti vicini dai quali è
quasi sormontato in F. viridis; in F. vesca il dente apicale è di dimensioni
simili ai due denti più vicini. L'osservazione dei denti va fatta su più
piante: vale come tendenza.
A prima vista F. moschata salta all'occhio per le foglie di dimensioni maggiori.
F. viridis per l'habitat di prato magro e per le foglie almeno in parte con
una vaga sfumatura verde-azzurra, mentre F. vesca ha foglie di un verde vivo
e ha habitat forestale.
Restano fuori le fragole coltivate, ma riguardando le chiavi in Pignatti quella da me postata dovrebbe essere la virginiana per i peli appressati nell'infiorescenza e le foglie superiormente glabre. Un cestello di fragole acquistate al supermercato che ho in casa mostra acheni non sporgenti. Non posso sapere se quelle che hanno dato origine ai popolamenti del mio bosco sono sorelle di quelle di oggi, ma ho l'impressione che le fragole che acquistiamo in casa siano sempre della stessa razza. Solo un'indizio, ma, citando F.Fen., tre indizi... :)
Franco
come eravamo prima di Acta:http://floragarz.net
Avatar utente
Franco Giordana
Amministratore
Messaggi: 14299
Iscritto il: 01 feb 2008, 10:40
Nome: Franco
Cognome: Giordana
Residenza(Prov): Crema (CR)
Località: Crema (CR)

Re: Fragaria virginiana Mill.

Messaggio da Franco Giordana »

aggiungo un'altra foto fatta ieri che meglio evidenzia l'estensione della colonia.


Madignano (CR), bosco Ca' delle Mosche, apr 2008
rimboschimento, frequente
Foto di Franco Giordana
Allegati
Fragaria_virg_0413.JPG
Fragaria_virg_0413.JPG (168.62 KiB) Visto 849 volte
come eravamo prima di Acta:http://floragarz.net
Rispondi

Torna a “Archivio floristico”