Dal Passo del Nivolet al Col Rosset {ID 0 0}

Reportages floristici dall'Italia e dall'Estero: immagini dei fiori e dell'ambiente circostante
Rispondi
divaz
Messaggi: 148
Iscritto il: 16 feb 2008, 11:17
Nome: Riccardo
Cognome: di Valerio
Residenza(Prov): Laives (BZ)
Località: bolzano
Contatta:

Dal Passo del Nivolet al Col Rosset

Messaggio da divaz » 29 ago 2009, 20:50

Gita questa volta tradizionale e dunque effettuata a piedi e non in MTB come nel caso precedente. Siamo in Val d'Aosta e la forcella del Rosset (m.3023) dista due ore di cammino dal rifugio Chivasso. Noi abbiamo impiegato molto di più dato che flora e panorama meritavano la giusta attenzione. Allego la cartina relativa al percorso con la posizione dei principali gruppi montuosi.
Allegati
cartina
cartina
cartina.jpg (138.63 KiB) Visto 6375 volte
Ultima modifica di Marinella Zepigi il 29 ago 2009, 21:42, modificato 4 volte in totale.
Motivazione: 1

divaz
Messaggi: 148
Iscritto il: 16 feb 2008, 11:17
Nome: Riccardo
Cognome: di Valerio
Residenza(Prov): Laives (BZ)
Località: bolzano
Contatta:

Dal Passo del Nivolet al Col Rosset

Messaggio da divaz » 29 ago 2009, 20:54

La Grivola con i suoi 3969m. è la protagonista assoluta per chi osserva il panorama dai laghi del Nivolet guardando verso Nord, dunque verso la Valsavarenche.
Allegati
La Grivola
La Grivola
grivola.jpg (94.37 KiB) Visto 6370 volte

divaz
Messaggi: 148
Iscritto il: 16 feb 2008, 11:17
Nome: Riccardo
Cognome: di Valerio
Residenza(Prov): Laives (BZ)
Località: bolzano
Contatta:

Dal Passo del Nivolet al Col Rosset {ID 6262}

Messaggio da divaz » 29 ago 2009, 20:57

Partendo dal lago del Nivolet si possono osservare fino a metà luglio estese fioriture di pulsatilla alpina insieme a quelle di ranuncolo pirenaico, trifoglio alpino e doronico.

Dal Passo del Nivolet al Col Rosset, Valsavarenche (AO)
Foto di Riccardo di Valerio
Allegati
pulsatilla-alpina.jpg
pulsatilla-alpina.jpg (135.15 KiB) Visto 6366 volte
trifoglio alpino.jpg
trifoglio alpino.jpg (134.14 KiB) Visto 6347 volte

divaz
Messaggi: 148
Iscritto il: 16 feb 2008, 11:17
Nome: Riccardo
Cognome: di Valerio
Residenza(Prov): Laives (BZ)
Località: bolzano
Contatta:

Dal Passo del Nivolet al Col Rosset

Messaggio da divaz » 29 ago 2009, 21:01

Riguardo al Doronico ho allegato un’immagine in cui si osservano molto bene le foglie ciò che dovrebbe eliminare eventuali dubbi sulla classificazione.
Allegati
doronico.jpg
doronico.jpg (144.77 KiB) Visto 6360 volte

divaz
Messaggi: 148
Iscritto il: 16 feb 2008, 11:17
Nome: Riccardo
Cognome: di Valerio
Residenza(Prov): Laives (BZ)
Località: bolzano
Contatta:

Dal Passo del Nivolet al Col Rosset

Messaggio da divaz » 29 ago 2009, 21:03

Lungo il sentiero ho fotografato la draba aizoide e un altro fiore giallo con petali diversi dal precedente che non sono riuscito a classificare….attendo informazioni.
Allegati
aizoide.jpg
aizoide.jpg (136.81 KiB) Visto 6354 volte
sconosciuta.jpg
sconosciuta.jpg (145.85 KiB) Visto 6352 volte

divaz
Messaggi: 148
Iscritto il: 16 feb 2008, 11:17
Nome: Riccardo
Cognome: di Valerio
Residenza(Prov): Laives (BZ)
Località: bolzano
Contatta:

Dal Passo del Nivolet al Col Rosset

Messaggio da divaz » 29 ago 2009, 21:05

Salendo si osservano primule latifoglia, viole calcarate, stelle alpine, genzianelle.
Allegati
stella-alpina.jpg
stella-alpina.jpg (149.41 KiB) Visto 6348 volte
genzianella.jpg
genzianella.jpg (149.23 KiB) Visto 6347 volte

divaz
Messaggi: 148
Iscritto il: 16 feb 2008, 11:17
Nome: Riccardo
Cognome: di Valerio
Residenza(Prov): Laives (BZ)
Località: bolzano
Contatta:

Dal Passo del Nivolet al Col Rosset

Messaggio da divaz » 29 ago 2009, 21:11

Compare anche la sassifraga briode dalle piccole foglioline acuminate e con i fiori bianchi punteggiati di arancione.
Allegati
sassifraga-briode.jpg
sassifraga-briode.jpg (146.77 KiB) Visto 6339 volte

divaz
Messaggi: 148
Iscritto il: 16 feb 2008, 11:17
Nome: Riccardo
Cognome: di Valerio
Residenza(Prov): Laives (BZ)
Località: bolzano
Contatta:

Dal Passo del Nivolet al Col Rosset

Messaggio da divaz » 29 ago 2009, 21:18

Più in quota sono presenti numerosi laghi alpini alcuni ancora ghiacciati. L’erba dei camosci compare lì vicino mentre la sassifraga oppositifolia cresce sui depositi morenici e sulle ghiaie.
Allegati
ranuncolo.jpg
ranuncolo.jpg (141.62 KiB) Visto 6336 volte
sassifraga-oppositifolia.jpg
sassifraga-oppositifolia.jpg (139.47 KiB) Visto 6337 volte

divaz
Messaggi: 148
Iscritto il: 16 feb 2008, 11:17
Nome: Riccardo
Cognome: di Valerio
Residenza(Prov): Laives (BZ)
Località: bolzano
Contatta:

Dal Passo del Nivolet al Col Rosset {ID 3543}

Messaggio da divaz » 29 ago 2009, 21:21

Più in alto il geum reptans visto per la prima volta in prossimità del Nivolet in fase di avanzata fioritura, ricompare qui sotto al Col del Rosset a 3000m. di quota. Niente male come adattamento!
Allegati
geum-sfiorito.jpg
geum-sfiorito.jpg (135.42 KiB) Visto 6327 volte
geum.jpg
geum.jpg (128.93 KiB) Visto 6327 volte

divaz
Messaggi: 148
Iscritto il: 16 feb 2008, 11:17
Nome: Riccardo
Cognome: di Valerio
Residenza(Prov): Laives (BZ)
Località: bolzano
Contatta:

Dal Passo del Nivolet al Col Rosset

Messaggio da divaz » 29 ago 2009, 21:24

Panorama molto bello a Est sul gruppo del Paradiso, la Tresenta, il Ciafaron e le cime minori.
Dalla forcella si osserva a Nord-Ovest la testata della Valle di Rhemes, mentre sullo sfondo a Nord il gruppo del Monte Bianco con il dente del Gigante.
Gita fantastica sotto ogni punto di vista.
Allegati
panoramica.jpg
panoramica.jpg (90.07 KiB) Visto 6324 volte
monte-bianco.jpg
monte-bianco.jpg (135.71 KiB) Visto 6322 volte

Avatar utente
aldo
Messaggi: 4637
Iscritto il: 14 dic 2007, 09:11
Nome: Aldo
Cognome: De Bastiani
Residenza(Prov): Cesiomaggiore (BL)
Località: Cesiomaggiore (BL)
Contatta:

Re: Dal Passo del Nivolet al Col Rosset

Messaggio da aldo » 29 ago 2009, 22:19

Tutto molto bello :applauso: :applauso:
Aldo :bye:
La bellezza delle cose esiste nella mente che le contempla

Avatar utente
F. Fen.
Moderatore
Messaggi: 13797
Iscritto il: 04 feb 2008, 20:44
Nome: Franco
Cognome: Fenaroli
Residenza(Prov): Brescia (BS)
Località: Brescia

Re: Dal Passo del Nivolet al Col Rosset

Messaggio da F. Fen. » 30 ago 2009, 08:02

Passeggiare tra bellissimi panorami valdostani (conosciuti) appena "colazionato" è il miglior modo per iniziare una giornata, un'autentico godimento per gli occhi (e del cuore)!!
Dopo le det. in italiano è ora di passare alla famigerata ora di latino:
si conferma Doronicum clusii, a seguire il giallo di Draba aizooides ed Erysimum jugicola, per finire l'intenso blu delle corolle di Gentiana bavarica.
IMG splendide, complimenti al fotografo che le propone.
:bye: franco
La teoria del tutto, ovvero perché l'universo esiste: se trovassimo la risposta decreteremmo il definitivo trionfo della ragione umana poiché allora conosceremmo il pensiero stesso di Dio.
Stephen W. Hawking

Avatar utente
marmi
Messaggi: 1741
Iscritto il: 14 ago 2009, 18:56
Nome: Marinella
Cognome: Miglio
Residenza(Prov): L'Aquila (AQ)

Re: Dal Passo del Nivolet al Col Rosset

Messaggio da marmi » 30 ago 2009, 08:23

Che splendore!!!
:applauso: marmi

Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
Messaggi: 16607
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Nome: Marinella
Cognome: Zepigi
Residenza(Prov): Lombardia (BG)
Località: Endine Gaiano (BG)
Contatta:

Re: Dal Passo del Nivolet al Col Rosset

Messaggio da Marinella Zepigi » 30 ago 2009, 09:23

Veramente uno splendore d'immagini :applauso:


marinella :bye:

Viviamo e solleviamo onde, ma non siamo quasi mai coscienti della scia che ci lasciamo dietro. (Franco Giordana)
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum
:)

Avatar utente
Daniela Longo
Amministratore
Messaggi: 12238
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:57
Nome: Daniela
Cognome: Longo
Residenza(Prov): Genova (GE)

Re: Dal Passo del Nivolet al Col Rosset

Messaggio da Daniela Longo » 30 ago 2009, 19:56

Fantastico!!!

Panorami e fiori splendidi.
Daniela
... vediamo un po’ come fiorisci,
come ti apri, di che colore hai i petali,
quanti pistilli hai, che trucchi usi
per spargere il tuo polline e ripeterti,
se hai fioritura languida o violenta,
che portamento prendi, dove inclini,
... (Patrizia Cavalli)

divaz
Messaggi: 148
Iscritto il: 16 feb 2008, 11:17
Nome: Riccardo
Cognome: di Valerio
Residenza(Prov): Laives (BZ)
Località: bolzano
Contatta:

Dal Passo del Nivolet al Col Rosset

Messaggio da divaz » 30 ago 2009, 20:39

Grazie a Franco Fen per la classificazione delle specie a me sconosciute e a tutte le signore per i complimenti. Vorrei chiedere a Daniela Longo se dispone di 5 occhi invece dei canonici 3 (due più l'obiettivo) dei normali camminatori-fotografi della montagna. Tutto questo nell'ipotesi che non porti gli occhiali, altrimenti sono sette. Si domanderà il perchè di tale affermazione e la risposta è questa: sono invidioso. Solo Daniela nelle sue passeggiate vedi Cogne ma anche S.Anna di Vinadio riesce a osservare decine e decine di specie; io se passo di lì mi limito alla prima decina.
Bravissima Daniela...la prox. volta che va in Piemonte la pedino da lontano munito di binocolo. :gossip:

Divaz

Avatar utente
Daniela Longo
Amministratore
Messaggi: 12238
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:57
Nome: Daniela
Cognome: Longo
Residenza(Prov): Genova (GE)

Re: Dal Passo del Nivolet al Col Rosset

Messaggio da Daniela Longo » 30 ago 2009, 23:03

Caro Riccardo, innanzitutto grazie per i complimenti.
La prossima volta che vado in Piemonte o in Val d'Aosta, magari ti lancio un fischio così, invece di seguirmi con il binocolo, la gita la facciamo insieme!!! :)

E poi, chissà che non si possa spostare la gita in comune anche sul versante orientale delle Alpi: è vero che ormai sono genovese d'adozione e d'affezione, ma ho trascorsa la mia infanzia e prima adolescenza a meno di 20 km in linea d'aria da dove tu vivi...

Comunque ti rivelo un segreto per aumentare il numero di occhi: io mi sono procurata un "botanico passivo", amante della montagna e della natura, troppo pigro per imparare i nomi botanici ma con un enorme memoria visiva, così il gioco "celo, celo, manca..." viene effettivamente fatto a 5 occhi (obiettivo + due + due).
Per quanto riguarda Sant'Anna di Vinadio, Renzo Salvo ha, in parte, svelato l'arcano: oltre ai miei occhi e a quelli di Giorgio, mio marito e "botanico passivo" (si domanda ogni tanto se è pericoloso, se vi sono controindicazioni o se c'è il rischio di contrarre dipendenza... :) ), c'era anche Simonetta Peccenini guida e mentore della gita!!

Daniela
... vediamo un po’ come fiorisci,
come ti apri, di che colore hai i petali,
quanti pistilli hai, che trucchi usi
per spargere il tuo polline e ripeterti,
se hai fioritura languida o violenta,
che portamento prendi, dove inclini,
... (Patrizia Cavalli)

Rispondi

Torna a “Itinerari botanici”