La testata della Val d'Ultimo {ID 0 0}

Reportages floristici dall'Italia e dall'Estero: immagini dei fiori e dell'ambiente circostante
Rispondi
divaz
Messaggi: 218
Iscritto il: 16 feb 2008, 11:17
Nome: Riccardo
Cognome: Di Valerio
Residenza(Prov): Laives (BZ)
Località: bolzano
Contatta:

La testata della Val d'Ultimo

Messaggio da divaz »

I monti che chiudono la testata della Val d’Ultimo sono a Nord-Est l’Orecchia di Lepre e a Ovest rispettivamente il Gioveretto e lo Sternai. Sono tutte cime che superano i 3000m. e nel versante Nord quello della Val Martello presentano piccoli nevai perenni. L’ambiente è quello decisamente alpino.
Allegati
panorama.jpg
panorama.jpg (136.59 KiB) Visto 3560 volte
Ultima modifica di Daniela Longo il 24 set 2009, 22:20, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: 4
divaz
Messaggi: 218
Iscritto il: 16 feb 2008, 11:17
Nome: Riccardo
Cognome: Di Valerio
Residenza(Prov): Laives (BZ)
Località: bolzano
Contatta:

Messaggio da divaz »

Santa Gertrude (m.1500) è l’ultimo paese della valle e dista una trentina di chilometri da Merano. A meno di mezz’ora di cammino dal paese si trova uno dei monumenti naturali più antichi dell'Alto Adige: sono i larici secolari della Val d'Ultimo che, con un'età di oltre 850 anni, si annoverano fra le conifere più antiche d'Europa.

Val d'Ultimo, Ultimo (BZ)
Foto di Riccardo di Valerio
Allegati
larice1.jpg
larice1.jpg (146.61 KiB) Visto 3557 volte
larice2.jpg
larice2.jpg (133.74 KiB) Visto 3556 volte
divaz
Messaggi: 218
Iscritto il: 16 feb 2008, 11:17
Nome: Riccardo
Cognome: Di Valerio
Residenza(Prov): Laives (BZ)
Località: bolzano
Contatta:

Messaggio da divaz »

I tre larici, raggiungono, con i loro tronchi di otto metri di circonferenza, un’ altezza superiore ai 30 m, svettando maestosi contro il cielo.
Temporali e fulmini di cui resta ancora traccia nelle chiome, ne hanno limitato e modificato la crescita; rami come alberi partono dai numerosi nodi del tronco.
Esisteva un quarto larice, caduto nel 1930 evento che ha dato la possibilità di contare il numero di anelli del tronco e di verificare l'età presunta: il conteggio si è spinto oltre i 2000 anelli.
Allegati
larice3.jpg
larice3.jpg (140.66 KiB) Visto 3552 volte
divaz
Messaggi: 218
Iscritto il: 16 feb 2008, 11:17
Nome: Riccardo
Cognome: Di Valerio
Residenza(Prov): Laives (BZ)
Località: bolzano
Contatta:

Messaggio da divaz »

La strada asfaltata termina qualche chilometro più in su di S.Gertrude presso il lago artificiale di Fontana Bianca (m.1900) . Da qui il sentiero n.140 conduce in un’ora di cammino al lago Lungo posto a quota 2339 m. da cui come su una finestra si può ammirare il panorama in direzione dell’Orecchia di Lepre.
Allegati
panorama1.jpg
panorama1.jpg (144.58 KiB) Visto 3550 volte
divaz
Messaggi: 218
Iscritto il: 16 feb 2008, 11:17
Nome: Riccardo
Cognome: Di Valerio
Residenza(Prov): Laives (BZ)
Località: bolzano
Contatta:

Messaggio da divaz »

La vegetazione tipica a queste altitudini è quella a larice unitamente al rododendro. Numerosi sono i rivoli, i corsi d’acqua e i piccoli stagni che permettono la crescita di specie come il Crescione e l’Erioforo splendido quello di Scheuchzer.
Allegati
Crescione.jpg
Crescione.jpg (132.54 KiB) Visto 3542 volte
Erioforo di Scheuchzer.jpg
Erioforo di Scheuchzer.jpg (133.27 KiB) Visto 3540 volte
divaz
Messaggi: 218
Iscritto il: 16 feb 2008, 11:17
Nome: Riccardo
Cognome: Di Valerio
Residenza(Prov): Laives (BZ)
Località: bolzano
Contatta:

Messaggio da divaz »

Vicino alle rocce che giacciono sparse nei prati cresce numeroso il Semprevivo dei Monti e il Raponzolo Montano dal bel colore blu.
Allegati
Semprevivo dei monti.jpg
Semprevivo dei monti.jpg (131.56 KiB) Visto 3535 volte
Raponzolo montano.jpg
Raponzolo montano.jpg (145.04 KiB) Visto 3534 volte
divaz
Messaggi: 218
Iscritto il: 16 feb 2008, 11:17
Nome: Riccardo
Cognome: Di Valerio
Residenza(Prov): Laives (BZ)
Località: bolzano
Contatta:

Messaggio da divaz »

Tra le altre specie che si possono annoverare ci sono la Sassifraga Autunnale e l’Achillea del Clavena.
Allegati
Sassifraga autunnale.jpg
Sassifraga autunnale.jpg (137.01 KiB) Visto 3530 volte
Achillea del Clavena.jpg
Achillea del Clavena.jpg (143.48 KiB) Visto 3529 volte
divaz
Messaggi: 218
Iscritto il: 16 feb 2008, 11:17
Nome: Riccardo
Cognome: Di Valerio
Residenza(Prov): Laives (BZ)
Località: bolzano
Contatta:

Messaggio da divaz »

Non mancano la Silene Acaule ed il Cerastio Unifloro.
Allegati
Silene acaule.jpg
Silene acaule.jpg (128.3 KiB) Visto 3523 volte
Cerastio unifloro.jpg
Cerastio unifloro.jpg (144.91 KiB) Visto 3522 volte
divaz
Messaggi: 218
Iscritto il: 16 feb 2008, 11:17
Nome: Riccardo
Cognome: Di Valerio
Residenza(Prov): Laives (BZ)
Località: bolzano
Contatta:

Messaggio da divaz »

E per chi volesse approfondire un riferimento cartografico:
Allegati
cartina.jpg
cartina.jpg (133.66 KiB) Visto 3515 volte
Gianfranco-Anna

Re: La testata della Val d'Ultimo

Messaggio da Gianfranco-Anna »

:applauso: Zona molto bella che andava presentata come Tu hai fatto.
Se ricordo bene c'è ,diffusa, anche Linnaea borealis L. :bye:
Avatar utente
Silvano Radivo
Messaggi: 3368
Iscritto il: 27 nov 2007, 20:24
Nome: Silvano
Cognome: Radivo
Residenza(Prov): Udine (UD)
Località: Udine

Re: La testata della Val d'Ultimo

Messaggio da Silvano Radivo »

Ho visitato questa magnifica valle circa 35 anni fa, non me la ricordavo quasi più...Grazie per questo splendido ripasso :applauso: :D

:bye:
silvano
Avatar utente
Anja
Moderatore
Messaggi: 9531
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Nome: Anja
Cognome: Michelucci
Residenza(Prov): Firenze (FI)
Località: Firenze

Re: La testata della Val d'Ultimo

Messaggio da Anja »

Bello, bello! Mi emoziano sempre gli alberi ultrasecolari!
:applauso: :applauso:
anja
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Natura non facit saltus (Linneo)
Avatar utente
marmi
Messaggi: 1742
Iscritto il: 14 ago 2009, 18:56
Nome: Marinella
Cognome: Miglio
Residenza(Prov): L'Aquila (AQ)

Re: La testata della Val d'Ultimo

Messaggio da marmi »

Quanta bellezza!
:applauso:
marmi
Rispondi

Torna a “Itinerari botanici”