Sonchus palustris L. (Asteraceae)*

Moderatore: Franco Giordana

Regole del forum
Leggete negli annunci qui sotto le regole da seguire per l'inserimento di nuovi argomenti in questo forum
Rispondi
Luca Tosetto
Messaggi: 373
Iscritto il: 19 feb 2011, 00:22
Nome: Luca
Cognome: Tosetto
Residenza(Prov): Casale di Scodosia (PD)

Sonchus palustris L. (Asteraceae)*

Messaggio da Luca Tosetto » 25 ago 2014, 23:18

Sonchus palustris L.
Asteraceae: Grespino di palude
Casale di Scodosia (PD), 9 m, ago 2014
Foto di Luca Tosetto

esemplari coltivati

L'esemplare in foto è un Soncus palustris di un anno, di provenienza francese (ringrazio a tal proposito il collega Paul Montagne).
Nonostante la pianta sia nata a marzo, quindi da meno di un anno, si presenta già vigorosa e ben sviluppata, come si vede dalla foto:
P1210174 (Small).JPG
P1210174 (Small).JPG (57.67 KiB) Visto 866 volte
Molto caratteristiche sono anche le foglie runcinate, di un verde chiaro, abbastanza diverse da quelle di Sonchus palustris, che spesso si presentano glaucescenti e con un numero maggiore di lobi:
Allegati
P1210175 (Small).JPG
P1210175 (Small).JPG (62.75 KiB) Visto 866 volte

Luca Tosetto
Messaggi: 373
Iscritto il: 19 feb 2011, 00:22
Nome: Luca
Cognome: Tosetto
Residenza(Prov): Casale di Scodosia (PD)

Re: Sonchus palustris L. (Asteraceae)*

Messaggio da Luca Tosetto » 25 ago 2014, 23:24

altra caratteristica notevole è l'assenza di "orecchiette" alla base delle foglie, che invece sono presenti in S. arvensis:
P1210178 (Small).JPG
P1210178 (Small).JPG (41.34 KiB) Visto 863 volte
La caratteristica più notevole della specie è la presenza di peli neri nell'infiorescenza: Tuttavia questo esemplare presenta peli giallastri, dello stesso colore di quelli di S. arvensis. In realtà i peli giallastri sono compresi nella variabilità della specie, e possono comparire tra popolazioni selvatiche. A differenza di S. arvensis subsp. arvensis la peluria si presenta molto fitta:
P1210179 (Small).JPG
P1210179 (Small).JPG (41.77 KiB) Visto 863 volte

Rispondi

Torna a “Alloctone e orticole non spontanee”