Mannia triandra (Scop.) Grolle o Mannia gracilis (F. Weber) D. B. Schill & D.G. Long ?

Moderatore: rededivad

Rispondi
Avatar utente
Renzo Salvo
Messaggi: 2219
Iscritto il: 22 nov 2007, 23:52
Nome: Renzo
Cognome: Salvo
Residenza(Prov): Boves (CN)
Località: Boves CN

Mannia triandra (Scop.) Grolle o Mannia gracilis (F. Weber) D. B. Schill & D.G. Long ?

Messaggio da Renzo Salvo » 28 ott 2019, 22:32

Lago delle Rovine - Entracque (CN), 1700 m, mag 2019
Foto di Renzo Salvo
Lago rovine 31-05-19.jpg
Lago rovine 31-05-19.jpg (187.33 KiB) Visto 206 volte


Lago delle Rovine, Entracque (CN), 1700 m, mag 2019
Foto di Renzo Salvo
Lago rovine-02 31-05-19.jpg
Lago rovine-02 31-05-19.jpg (163.12 KiB) Visto 206 volte
:bye: Renzo

Avatar utente
Stefano Carfagno 98
Messaggi: 356
Iscritto il: 16 apr 2018, 09:18
Nome: Stefano
Cognome: Carfagno
Residenza(Prov): Torino (TO)
Località: Pinerolo

Re: Mannia triandra (Scop.) Grolle o Mannia gracilis (F. Weber) D. B. Schill & D.G. Long ?

Messaggio da Stefano Carfagno 98 » 29 ott 2019, 17:45

Da profano sono ricaduto tra le Aytoniaceae... Mannia triandra (Scop.) Grolle? Piccolo grande ritrovamento.

Una rapida scheda di riconoscimento della regione Lombardia.

Stefano
Erborizzando... 🌱

Avatar utente
Renzo Salvo
Messaggi: 2219
Iscritto il: 22 nov 2007, 23:52
Nome: Renzo
Cognome: Salvo
Residenza(Prov): Boves (CN)
Località: Boves CN

Re: Mannia triandra (Scop.) Grolle o Mannia gracilis (F. Weber) D. B. Schill & D.G. Long ?

Messaggio da Renzo Salvo » 29 ott 2019, 22:42

Grazie Stefano!
Penso sia proprio lui. Cambio il titolo lasciando ancora il punto interrogativo.
:bye: Renzo

Avatar utente
Stefano Carfagno 98
Messaggi: 356
Iscritto il: 16 apr 2018, 09:18
Nome: Stefano
Cognome: Carfagno
Residenza(Prov): Torino (TO)
Località: Pinerolo

Re: Mannia triandra (Scop.) Grolle o Mannia gracilis (F. Weber) D. B. Schill & D.G. Long ?

Messaggio da Stefano Carfagno 98 » 10 nov 2019, 12:03

Nessun parere?
Lo Status di M. triandra è: gravemente minacciata.

Stefano
Erborizzando... 🌱

guido.brusa
Messaggi: 14
Iscritto il: 25 ago 2011, 14:08
Nome: Guido
Cognome: Brusa
Residenza(Prov): Varese (VA)

Re: Mannia triandra (Scop.) Grolle o Mannia gracilis (F. Weber) D. B. Schill & D.G. Long ?

Messaggio da guido.brusa » 07 dic 2019, 10:04

Ho qualche dubbio, dato anche il substrato siliceo (M. triandra è strettamente calcifila).
Purtroppo non si vedono bene né i talli né i particolari attorno alla capsula, anche se mi sembra di intravedere delle minuscole lacinie a formare uno psedoperianzio. Se fossi così, si tratta di M. gracilis (= Asterella g.), che tra l'altro è acidofila (tornerebbe quindi l'ecologia).

Avatar utente
Stefano Carfagno 98
Messaggi: 356
Iscritto il: 16 apr 2018, 09:18
Nome: Stefano
Cognome: Carfagno
Residenza(Prov): Torino (TO)
Località: Pinerolo

Re: Mannia triandra (Scop.) Grolle o Mannia gracilis (F. Weber) D. B. Schill & D.G. Long ?

Messaggio da Stefano Carfagno 98 » 07 dic 2019, 11:25

Grazie per l'intervento Guido, molto interessante e complimenti per la scheda di M. trianda che ho linkato sopra! Nella 2ª foto in effetti sembra esserci qualche lacinia, peccato che la capsula sia dalla parte opposta rispetto allo scatto. In ogni caso ottimo ritrovamento Renzo, da approfondire... se non erro l'ultima segnalazione per M. gracilis in Piemonte risale a prima del 1950 - "● reports before 1950" - Aleffi, M.: New Check-list of the Hepaticae and Anthocerotae of Italy. — Fl. Medit. 15: 485- 566. 2005. — ISSN 1120-4052.

Stefano Carfagno
Erborizzando... 🌱

guido.brusa
Messaggi: 14
Iscritto il: 25 ago 2011, 14:08
Nome: Guido
Cognome: Brusa
Residenza(Prov): Varese (VA)

Re: Mannia triandra (Scop.) Grolle o Mannia gracilis (F. Weber) D. B. Schill & D.G. Long ?

Messaggio da guido.brusa » 10 dic 2019, 17:08

Purtroppo le lacune conoscitive nelle briofite sono tante in Italia. Mannia gracilis l'ho trovata quest'anno in Val Cervo (BI). Inoltre mi ricordo di aver letto un sito web inglese, dove c'era un resoconto di un briologo (Blockeel?) che la vista di recente in alta Val di Susa. Non dovrebbe essere quindi rara in Piemonte. Vi dico solo che, tanto per darvi un altro elemento di paragone, anche Mannia trianda, stante ai relativamente pochi dati sinora raccolti, dovrebbe essere molto frequente in tutta la fascia della alpi carbonatiche in Lombardia.

Rispondi

Torna a “Briofite”