Anacyclus radiatus Loisel. {ID 649}- discussione

Foto della flora italiana (NON inserire argomenti nuovi, ulteriori messaggi SOLO per segnalare errori)
Rispondi
Avatar utente
gianluca
Amministratore
Messaggi: 9719
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:10
Nome: Gianluca
Cognome: Nicolella
Residenza(Prov): Roma (RM)
Località: Roma (RM)

Anacyclus radiatus Loisel. {ID 649}- discussione

Messaggio da gianluca » 27 apr 2009, 21:38

Mi dite se queste foto vi ricordano qualcosa? io avrei pensato a Anacyclus radiatus Loisel. subsp. radiatus che però leggo essere pianta glabra o quasi, mentre quella da me fotografata ha una specie di tomento ragnateloso. Non so se era comune a tutte le piante, ne ho fotografata solo una, chè stavo andando via.

Il luogo del ritrovamento è poco distante dalla spiaggia, dall'altro lato della strada che passa proprio sulla duna e divide appunto la spiaggia dal resto del territorio. In quelle che dovrebbero essere aiuole con terreno sabbioso dove spuntano entità quali Silene colorata/canescens, Lagurus ovatus, Centaurea sphaerocephala, etc.....

alcuni esemplari raggiungevano e forse superavano anche il metro d'altezza.
grazie

Gaeta (LT), apr 2009
Foto di Gianluca Nicolella
Allegati
x-1.jpg
x-1.jpg (196.06 KiB) Visto 2009 volte
x-2.jpg
x-2.jpg (39.54 KiB) Visto 962 volte
x-3.jpg
x-3.jpg (40.13 KiB) Visto 962 volte
x-4.jpg
x-4.jpg (46.28 KiB) Visto 962 volte
x-5.jpg
x-5.jpg (178.05 KiB) Visto 962 volte
x-6.jpg
x-6.jpg (198.84 KiB) Visto 962 volte
x-7.jpg
x-7.jpg (35.78 KiB) Visto 962 volte
Ultima modifica di gianluca il 01 gen 1970, 02:00, modificato 0 volte in totale.
Motivazione: {Italia - 11 - 46}
Scegliete l'Abruzzo per una vacanza

Avatar utente
effegua
Messaggi: 929
Iscritto il: 24 nov 2007, 12:14
Nome: Franco
Cognome: Guadagni
Residenza(Prov): Via Zaffiri, 11 10073 Cirie' (TO)
Località: Cirie' (TO)
Contatta:

Re: Anacyclus radiatus

Messaggio da effegua » 27 apr 2009, 23:02

Mo' dico una delle mie cavolate, ma una pianta similerrima l'avevo a suo tempo classificata come Chrysanthemum coronarium... Avevo sbagliato?

FG

Avatar utente
gianluca
Amministratore
Messaggi: 9719
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:10
Nome: Gianluca
Cognome: Nicolella
Residenza(Prov): Roma (RM)
Località: Roma (RM)

Re: Anacyclus radiatus

Messaggio da gianluca » 28 apr 2009, 14:37

effegua ha scritto:Mo' dico una delle mie cavolate, ma una pianta similerrima l'avevo a suo tempo classificata come Chrysanthemum coronarium... Avevo sbagliato?

FG
ciao Franco,
era una delle opzioni che avevo vagliato. Ora però non ricordo perchè l'ho scartata.....
Scegliete l'Abruzzo per una vacanza

Avatar utente
effegua
Messaggi: 929
Iscritto il: 24 nov 2007, 12:14
Nome: Franco
Cognome: Guadagni
Residenza(Prov): Via Zaffiri, 11 10073 Cirie' (TO)
Località: Cirie' (TO)
Contatta:

Re: Anacyclus radiatus

Messaggio da effegua » 28 apr 2009, 17:05

Probabile che fosse per tutta quella pelosita' sul calice. In effetti io ho solo una foto del fiore da sopra, e non si vede se il calice e' peloso. Nelle poche Foto di C. coronarium reperibili in rete in cui il calice e' visibile sembra piuttosto glabro in verita'. Non ho accesso in questo momento alle chiavi, percio' non so se la pelosita' del calice e' significativa o meno per l'identificazione. Sicuramente fiori e foglie (ed anche le dimensioni, a quanto dici) erano molto simili alla pianta che ho trovato abbondantissima negli incolti siculi dalle parti di Siracusa qualche anno fa...

:bye:

FG

Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
Messaggi: 15013
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Nome: Marinella
Cognome: Zepigi
Residenza(Prov): Lombardia (BG)
Località: Endine Gaiano (BG)
Contatta:

Re: Anacyclus radiatus

Messaggio da Marinella Zepigi » 28 apr 2009, 18:53

Mi ricorda alcune immagini che avevo visto, pubblicate da Giorgio Venturini, di Anacyclus radiatus (ho aperto il paracadute :D )


marinella :bye:
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)

Avatar utente
gianluca
Amministratore
Messaggi: 9719
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:10
Nome: Gianluca
Cognome: Nicolella
Residenza(Prov): Roma (RM)
Località: Roma (RM)

Re: Anacyclus radiatus

Messaggio da gianluca » 28 apr 2009, 18:57

in verità di Anacyclus radiatus non mi convince molto il portamento generale della piante. quelle da me fotografate infatti erano quasi colonnari, con ramificazioni in alto. mantre in A. radiatus sembra quasi che le ramificazioni partano da più in basso e che l'aspetto sia più diffuso(scusate ma non sapevo come esprimere il concetto)...

bohhhh
Scegliete l'Abruzzo per una vacanza

Avatar utente
F. Fen.
Moderatore
Messaggi: 15394
Iscritto il: 04 feb 2008, 20:44
Nome: Franco
Cognome: Fenaroli
Residenza(Prov): Via F. Canevali, 10 - 25127 Brescia (BS)
Località: Brescia

Re: Anacyclus radiatus

Messaggio da F. Fen. » 28 apr 2009, 19:05

L'ho vista per la prima volta durante la settimana in Gargano.
Le 2 IMG che posto le ho scattate il 18 apr 2009 alle Isole Tremiti, I. di S. Domino, incolti accanto a sede stradale. Anch'io non le ho fotografate con la diligenza di Gianluca, la vedevo dappertutto (Manfredonia (FG), Castel S. Angelo, Mattinata.....) e ne volevo un ricordo.
Non entro nel merito, semmai sono utili per CFR.
ciao, franco
Allegati
3989a.JPG
Glebionis coronaria (L.) Spach
3989a.JPG (189.59 KiB) Visto 1867 volte
3989b.JPG
Glebionis coronaria (L.) Spach
3989b.JPG (105.95 KiB) Visto 1867 volte
La teoria del tutto, ovvero perché l'universo esiste: se trovassimo la risposta decreteremmo il definitivo trionfo della ragione umana poiché allora conosceremmo il pensiero stesso di Dio.
Stephen W. Hawking

Avatar utente
luirig
Messaggi: 5430
Iscritto il: 08 dic 2007, 19:33
Nome: Luigi
Cognome: Rignanese
Residenza(Prov): Manfredonia (FG)
Località: Manfredonia (FG)
Contatta:

Re: Anacyclus radiatus

Messaggio da luirig » 28 apr 2009, 19:26

Conosco molto bene Glebionis coronaria, qui molto comune (ne abbiamo visti molti con Franco, con Mirna ed Attilio), ma escludo che le Foto di Gianluca possano raffigurarlo.
Più probabile un Anacyclus radiatus, del quale non ho una conoscenza diretta (qui non è presente).

Avatar utente
Brunello Pierini
Messaggi: 2359
Iscritto il: 24 nov 2007, 09:19
Nome: Brunello
Cognome: Pierini
Residenza(Prov): (PI)

Re: Anacyclus radiatus

Messaggio da Brunello Pierini » 24 dic 2009, 13:02

Perchè questa pianta non potrebbe essere Cota tinctoria?
Brunello

Avatar utente
daniele.carbini
Messaggi: 1136
Iscritto il: 08 mar 2008, 20:50
Nome: Daniele
Cognome: Carbini
Residenza(Prov): Macerata (MC)
Contatta:

Re: Anacyclus radiatus

Messaggio da daniele.carbini » 25 dic 2009, 19:39

Anche a me sembra Anacyclus radiatus; almeno per come ho identificato una pianta con caratteristiche del tutto simili sulle dune di Sabaudia dove cresceva sia in forma cespugliosa (con ramificazioni che partivano dal basso e sviluppo quasi emisferico) sia in forma colonnare (se mi passate il termine ...), stesso tomento su fusto e calice, stesse foglie.
Daniele. :bye:
La Flora e le Farfalle
www.danielecarbini.it

Avatar utente
Franco Giordana
Amministratore
Messaggi: 14748
Iscritto il: 01 feb 2008, 10:40
Nome: Franco
Cognome: Giordana
Residenza(Prov): Ca' delle Mosche, 26013 Crema (CR)
Località: Crema (CR)

Re: Anacyclus radiatus

Messaggio da Franco Giordana » 25 dic 2009, 19:47

con ramificazioni che partivano dal basso e sviluppo quasi emisferico) sia in forma colonnare
si potrebbe dire con portamento simpodiale e monopodiale?
Franco

Avatar utente
Brunello Pierini
Messaggi: 2359
Iscritto il: 24 nov 2007, 09:19
Nome: Brunello
Cognome: Pierini
Residenza(Prov): (PI)

Re: Anacyclus radiatus

Messaggio da Brunello Pierini » 25 dic 2009, 21:12

Il carattere decisivo per Anacyclus radiatus è " brattee involucrali...interne con una caratteristica larga appendice scariosa" (Banfi et Consolino); "involucro di squame subglabre, all'apice allargate in una appendice membranosa spesso sfrangiata (come in Centuarea). (Pignatti).
Io non le vedo, se voi le vedete è giusta la vostra determinazione, altrimenti è giusta la mia. A me sembrano come quelle che si vedono in Galleria per Cota tinctoria.
Buon Anno a tutti.
Brunello

Severino
Messaggi: 303
Iscritto il: 20 dic 2008, 19:50
Nome: Severino
Cognome: Costalonga
Residenza(Prov): Strada per Fratta 43- 33077 Sacile (PN)

Re: Anacyclus radiatus

Messaggio da Severino » 26 dic 2009, 00:47

[quote="Brunello Pierini"]Il carattere decisivo per Anacyclus radiatus è " brattee involucrali...interne con una caratteristica larga appendice scariosa" (Banfi et Consolino); "involucro di squame subglabre, all'apice allargate in una appendice membranosa spesso sfrangiata (come in Centuarea). (Pignatti).

Caro Brunello le Foto di Gianluca si riferiscono sicuramente ad Anacyclus radiatus e se guardi bene le appendici scariose delle squame (brattee involucrali) osserverai che sono sfrangiate come dice Pignatti.
Allego una Foto di squame staccate da capolini di Anacyclus radiatus e di Cota tinctoria.
A sinistra 4 squame di Anacyclus radiatus staccate fra quelle più interne e sono lunghe circa 6 mm, a destra 3 squame di un capolino di Cota tinctoria. Si vede bene che la differenza è notevole.
La foto è fatta con il macro di una compatta a mano libera.
Buone feste a tutti.
Severino
Allegati
Squame Anac_rad e Cota_tinc_.jpg
Squame Anac_rad e Cota_tinc_.jpg (42.82 KiB) Visto 1643 volte

Severino
Messaggi: 303
Iscritto il: 20 dic 2008, 19:50
Nome: Severino
Cognome: Costalonga
Residenza(Prov): Strada per Fratta 43- 33077 Sacile (PN)

Re: Anacyclus radiatus

Messaggio da Severino » 26 dic 2009, 00:51

Capolino di Anacyclus radiatus da pianta raccolta nelle dune di Sabaudia il 16 maggio 1997.
Foto di Severino Costalonga
Allegati
Anacyclus radiatus.jpg
Anacyclus radiatus.jpg (60.53 KiB) Visto 1641 volte

Avatar utente
Brunello Pierini
Messaggi: 2359
Iscritto il: 24 nov 2007, 09:19
Nome: Brunello
Cognome: Pierini
Residenza(Prov): (PI)

Re: Anacyclus radiatus

Messaggio da Brunello Pierini » 26 dic 2009, 09:56

E queste Foto di Cota tinctoria prelevate dalla Galleria, non hanno l'appendice scariosa sfrangiata?
Caro Severino, non ci puoi far vedere un capolino di Cota tinctoria? Sicuramente ce l'hai, con il tuo erbario così fornito!
Brunello
Allegati
4-DSC02451[1].jpg
4-DSC02451[1].jpg (160.94 KiB) Visto 1617 volte

Avatar utente
Brunello Pierini
Messaggi: 2359
Iscritto il: 24 nov 2007, 09:19
Nome: Brunello
Cognome: Pierini
Residenza(Prov): (PI)

Re: Anacyclus radiatus

Messaggio da Brunello Pierini » 26 dic 2009, 09:58

E queste Foto di Cota tinctoria prelevate dalla Galleria, non hanno l'appendice scariosa sfrangiata?
Allegati
cota%20tinctoria8%20genova%20maggio%202008[1].jpg
cota%20tinctoria8%20genova%20maggio%202008[1].jpg (191.87 KiB) Visto 1615 volte

Severino
Messaggi: 303
Iscritto il: 20 dic 2008, 19:50
Nome: Severino
Cognome: Costalonga
Residenza(Prov): Strada per Fratta 43- 33077 Sacile (PN)

Re: Anacyclus radiatus

Messaggio da Severino » 26 dic 2009, 17:09

Le appendici delle squame di Cota tinctoria sono si un po' scariose ma non così sfrangiate e larghe. Osserva bene le immagini sia quelle di Gianluca che le mie.
Un altro carattere discriminante è la forma delle scagliette interne al capolino bene illustrate in Pignatti. Si potrebbero facilmente fotografare nel fresco sezionando il fiore per lungo (operazione molto facile con un coltellino).
Questa sarebbe un'operazione molto utile anche per altre composite per dimostrare se il capolino è provvisto di scaglie o se ne è privo.
Allego il macro casalingo di due capolini di Cota tinctoria, uno raccolto nel Nord ed uno nel Centro Italia.

Severino
Allegati
Cota tinctoria.jpg
Cota tinctoria.jpg (70.03 KiB) Visto 1572 volte

Avatar utente
daniele.carbini
Messaggi: 1136
Iscritto il: 08 mar 2008, 20:50
Nome: Daniele
Cognome: Carbini
Residenza(Prov): Macerata (MC)
Contatta:

Re: Anacyclus radiatus

Messaggio da daniele.carbini » 26 dic 2009, 17:15

A me sembra che A. radiatus abbia la squama con una membrana sfrangiata, C. tinctoria mi sembra, invece, con ciglia ben definite.
Daniele.
allego 2 crop.
Allegati
Anacyclus radiatus4.JPG
Anacyclus radiatus4.JPG (145.83 KiB) Visto 1569 volte
Cota tinctoria.jpg
Cota tinctoria.jpg (171.7 KiB) Visto 1569 volte
La Flora e le Farfalle
www.danielecarbini.it

Avatar utente
luirig
Messaggi: 5430
Iscritto il: 08 dic 2007, 19:33
Nome: Luigi
Cognome: Rignanese
Residenza(Prov): Manfredonia (FG)
Località: Manfredonia (FG)
Contatta:

Re: Anacyclus radiatus

Messaggio da luirig » 26 dic 2009, 18:01

Qui in Puglia non è presente Anacyclus radiatus, ma è presente e comune Cota tinctoria.
Un criterio empirico (ma non sicuro al 100%) per riconoscere quest'ultima specie è costituito dalle ligule di solito più corte, per cui il disco centrale sembra più largo, come nella foto.
Allegati
ant-tinct.jpg
ant-tinct.jpg (110.74 KiB) Visto 1556 volte

Valerio Lazzeri

Re: Anacyclus radiatus

Messaggio da Valerio Lazzeri » 08 set 2011, 10:44

Per me la pianta di Gianluca è cn pochi dubbi Anacyclus radiatus.
In questo caso, come già emerso nella discussione, contano le morfologie delle foglie e delle squame involucrali e che sono piuttosto diverse da quelle di C. tinctoria e ben riconoscibili con un po' di dimestichezza con queste due specie.

Rispondi

Torna a “Archivio floristico”