Cherleria sedoides L. {ID 5142}

Moderatori: Marinella Zepigi, Anja, Moderatori Botanici

Bloccato
Avatar utente
Daniela Longo
Amministratore
Messaggi: 11264
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:57
Nome: Daniela
Cognome: Longo
Residenza(Prov): Genova (GE)

Cherleria sedoides L. {ID 5142}

Messaggio da Daniela Longo » 30 apr 2009, 21:53

Cherleria sedoides L.
Sp. Pl.: 425 (1753)

Alsine cherleri Fenzl, Alsine sedoides Kitt., Minuartia sedoides (L.) Hiern

Caryophyllaceae

Minuartia sedoide, Deutsch: Zwerg-Miere
English: Mossy cyphel
Français: Alsine naine


Forma Biologica: Ch pulv - Camefite pulvinate. Piante con gemme perennanti poste a non più di 20 cm dal suolo e con portamento a cuscinetto.

Descrizione: Pianta suffrutice alta 1-5 cm formante pulvini densi, emisferici, compatti, con diametro fino a 20 cm, di colore verde-giallastro dal quale i fusti fioriferi emergono di qualche mm al massimo, con rigetti sterili.
Foglie densissime lunghe 3-6 mm, più o meno triangolari-lanceolate. opposte non stipolate, alla base allargate in una guaina che abbraccia il fusto, senza bordi di colore diverso dalla lamina fogliare.
Fiori isolati su peduncoli di 1-3 mm, ermafroditi, attinomorfi, pentaciclici, pentameri eteroclamidati; sepali lunghi 1,5-3 mm, con 3 nervi, cucullati, ottusi, liberi alla base (calice dialisepalo); petali in genere nulli, raramente presenti e in questo caso più o meno filiformi; 10 stami, 3 stili, ovario supero, uniloculare.
Frutto a capsula a 3 valve, piriforme, lunga 2 volte il calice.
Impollinazione entomofila mediante ditteri

Tipo corologico: Artico-Alp.(Europ.) - Europa artica, Alpi ed alte montagne S-europee.
Orof. Europ. - Orofita europea, con prevalenza per le catene meridionali.

Antesi: Luglio - Agosto

Habitat: Vegeta nei macereti e nei luoghi rupestri, su creste ventose e pascoli alpini. Predilige i terreni calcarei ma è presente anche sulle rocce silicee. In Italia è presente a quote comprese tra 1800 e 3825 metri e raggiunge le massime altitudini sul M. Emilius a 3400 m e sulla Piramide Vincent a 3825 metri.

Immagine


Note di Sistematica: Cherleria sedoides L. è facilmente riconoscibile per l'assenza, o quasi, di petali e per il portamento pulvinare. L'unica specie con cui potrebbe essere confusa è Facchinia cherlerioides (Sieber) Dillenb. & Kadereit con cui condivide, in parte l'ambiente di crescita.
Quest'ultima è però pianta verde glauca, con foglie ristrette alla base con bordi bianchi, in genere tetramera, con petali bianchi più corti dei sepali e solo raramente assenti.

Il genere Cherleria fa parte della sottofamiglia Alsinoideae, caratterizzata dal calice dialisepalo e dalle foglie non stipolate. Molte specie di questa sottofamiglia sono state soggette a numerosi cambi di nome e trasferimenti di genere, come è evidente dal grande numero di sinonimi. Le differenze morfologiche, infatti, non sono sempre sufficienti a distinguere tra specie anche di generi diversi senza un'analisi di dettaglio e completa di tutti i particolari (stami, stili, foglie, petali, sepali, capsula, semi,...).

Tassonomia filogenetica

Immagine


______________________________________________________________________________

Etimologia: Il nome del genere dedicato a Johann Heinrich Cherler (1570-1610) botanico svizzero corrispondente di Johann Bauhin.
Il nome specifico significa in latino simile a “sedum” con riferimento al portamento “seduto” della pianta.

Curiosità: I pulvini compatti sono una difesa nei confronti del freddo. Minuartia sedoides (L.) Hiern ha la radice principale molto profonda che ancora maggiormente il cuscinetto e rimane in vita più a lungo.

Principali Fonti
Pignatti - Flora d'Italia - Edagricole
Conti F., Abbate G., Alessandrini A., Blasi C. (a cura di), 2005 - An annotated checklist of the Italian vascular flora - Palombi Editori
Luigi Fenaroli - Flora delle alpi : vegetazione e flora delle alpi e degli altri monti d'Italia


Scheda realizzata da Daniela Longo
... vediamo un po’ come fiorisci,
come ti apri, di che colore hai i petali,
quanti pistilli hai, che trucchi usi
per spargere il tuo polline e ripeterti,
se hai fioritura languida o violenta,
che portamento prendi, dove inclini,
... (Patrizia Cavalli)

Avatar utente
Daniela Longo
Amministratore
Messaggi: 11264
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:57
Nome: Daniela
Cognome: Longo
Residenza(Prov): Genova (GE)

Re: Minuartia sedoides (L.) Hiern

Messaggio da Daniela Longo » 30 apr 2009, 21:56


Minuartia sedoides (L.) Hiern
Caryophyllaceae: Minuartia sedoide
Cima delle Saline (CN), 2100 m - giu 2008
Foto di Daniela Longo


Pulvino
Allegati
minuartia sedoides19 saline giugno 2008.jpg
minuartia sedoides19 saline giugno 2008.jpg (196.86 KiB) Visto 3273 volte
... vediamo un po’ come fiorisci,
come ti apri, di che colore hai i petali,
quanti pistilli hai, che trucchi usi
per spargere il tuo polline e ripeterti,
se hai fioritura languida o violenta,
che portamento prendi, dove inclini,
... (Patrizia Cavalli)

Avatar utente
Daniela Longo
Amministratore
Messaggi: 11264
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:57
Nome: Daniela
Cognome: Longo
Residenza(Prov): Genova (GE)

Re: Minuartia sedoides (L.) Hiern

Messaggio da Daniela Longo » 30 apr 2009, 21:57


Minuartia sedoides (L.) Hiern
Caryophyllaceae: Minuartia sedoide
Passo Lauset (CN), 2900 m, lug 2008
Foto di Daniela Longo
Allegati
minuartia sedoides20 maira luglio 2008.jpg
minuartia sedoides20 maira luglio 2008.jpg (131.27 KiB) Visto 3271 volte
... vediamo un po’ come fiorisci,
come ti apri, di che colore hai i petali,
quanti pistilli hai, che trucchi usi
per spargere il tuo polline e ripeterti,
se hai fioritura languida o violenta,
che portamento prendi, dove inclini,
... (Patrizia Cavalli)

Avatar utente
Daniela Longo
Amministratore
Messaggi: 11264
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:57
Nome: Daniela
Cognome: Longo
Residenza(Prov): Genova (GE)

Re: Minuartia sedoides (L.) Hiern

Messaggio da Daniela Longo » 30 apr 2009, 21:59


Minuartia sedoides (L.) Hiern
Caryophyllaceae: Minuartia sedoide
Passo Lauset (CN), 2900 m, lug 2008
Foto di Daniela Longo
Allegati
minuartia sedoides21 maira luglio 2008.jpg
minuartia sedoides21 maira luglio 2008.jpg (182.62 KiB) Visto 3267 volte
... vediamo un po’ come fiorisci,
come ti apri, di che colore hai i petali,
quanti pistilli hai, che trucchi usi
per spargere il tuo polline e ripeterti,
se hai fioritura languida o violenta,
che portamento prendi, dove inclini,
... (Patrizia Cavalli)

Avatar utente
Daniela Longo
Amministratore
Messaggi: 11264
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:57
Nome: Daniela
Cognome: Longo
Residenza(Prov): Genova (GE)

Re: Minuartia sedoides (L.) Hiern

Messaggio da Daniela Longo » 30 apr 2009, 22:00


Minuartia sedoides (L.) Hiern
Caryophyllaceae: Minuartia sedoide
Passo Lauset (CN), 2900 m, lug 2008
Foto di Daniela Longo
Allegati
minuartia sedoides22 maira luglio 2008.jpg
minuartia sedoides22 maira luglio 2008.jpg (181.76 KiB) Visto 3264 volte
... vediamo un po’ come fiorisci,
come ti apri, di che colore hai i petali,
quanti pistilli hai, che trucchi usi
per spargere il tuo polline e ripeterti,
se hai fioritura languida o violenta,
che portamento prendi, dove inclini,
... (Patrizia Cavalli)

Avatar utente
Daniela Longo
Amministratore
Messaggi: 11264
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:57
Nome: Daniela
Cognome: Longo
Residenza(Prov): Genova (GE)

Re: Minuartia sedoides (L.) Hiern

Messaggio da Daniela Longo » 30 apr 2009, 22:01


Minuartia sedoides (L.) Hiern
Caryophyllaceae: Minuartia sedoide
Passo Lauset (CN), 2900 m, lug 2008
Foto di Daniela Longo
Allegati
minuartia sedoides23 maira luglio 2008.jpg
minuartia sedoides23 maira luglio 2008.jpg (119.92 KiB) Visto 3261 volte
... vediamo un po’ come fiorisci,
come ti apri, di che colore hai i petali,
quanti pistilli hai, che trucchi usi
per spargere il tuo polline e ripeterti,
se hai fioritura languida o violenta,
che portamento prendi, dove inclini,
... (Patrizia Cavalli)

Avatar utente
Daniela Longo
Amministratore
Messaggi: 11264
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:57
Nome: Daniela
Cognome: Longo
Residenza(Prov): Genova (GE)

Re: Minuartia sedoides (L.) Hiern

Messaggio da Daniela Longo » 30 apr 2009, 22:01


Minuartia sedoides (L.) Hiern
Caryophyllaceae: Minuartia sedoide
Passo Lauset (CN), 2900 m, lug 2008
Foto di Daniela Longo
Allegati
minuartia sedoides24 maira luglio 2008.jpg
minuartia sedoides24 maira luglio 2008.jpg (143.3 KiB) Visto 3256 volte
... vediamo un po’ come fiorisci,
come ti apri, di che colore hai i petali,
quanti pistilli hai, che trucchi usi
per spargere il tuo polline e ripeterti,
se hai fioritura languida o violenta,
che portamento prendi, dove inclini,
... (Patrizia Cavalli)

Avatar utente
Daniela Longo
Amministratore
Messaggi: 11264
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:57
Nome: Daniela
Cognome: Longo
Residenza(Prov): Genova (GE)

Re: Minuartia sedoides (L.) Hiern

Messaggio da Daniela Longo » 30 apr 2009, 22:02


Minuartia sedoides (L.) Hiern
Caryophyllaceae: Minuartia sedoide
M. Argentera (CN), 3200 m - lug 2005
Foto di Daniela Longo


Petali filiformi presenti
Allegati
minuartia sedoides30 argentera luglio 2005.jpg
minuartia sedoides30 argentera luglio 2005.jpg (137.09 KiB) Visto 3253 volte
... vediamo un po’ come fiorisci,
come ti apri, di che colore hai i petali,
quanti pistilli hai, che trucchi usi
per spargere il tuo polline e ripeterti,
se hai fioritura languida o violenta,
che portamento prendi, dove inclini,
... (Patrizia Cavalli)

Avatar utente
Anja
Moderatore
Messaggi: 9658
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Nome: Anja
Cognome: Michelucci
Residenza(Prov): Firenze (FI)
Località: Firenze

Re: Minuartia sedoides (L.) Hiern - Minuartia sedoide

Messaggio da Anja » 13 mar 2011, 00:50

Minuartia sedoides (L.) Hiern

Val di Fassa (TN), 2300 m, ago 2010
Foto di Nino Cardinali
01.jpg
01.jpg (187.26 KiB) Visto 2968 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Natura non facit saltus (Linneo)

Bloccato

Torna a “Schede Botaniche”