Mantidae: Ameles spallanzania (Rossi, 1792)

Rispondi
Avatar utente
AleAle
Messaggi: 8282
Iscritto il: 28 feb 2008, 00:05
Nome: Alessandro
Cognome: Alessandrini
Residenza(Prov): Bologna (BO)

Mantidae: Ameles spallanzania (Rossi, 1792)

Messaggio da AleAle » 28 lug 2009, 18:34

Sempre stamattina, una cavalletta su acheni di Clematis viticella.
Non pretendo la identificazione; è solo un gioco:
Cavalletta 1

:)

Ale
Allegati
Cavalletta_1.jpg
Cavalletta_1.jpg (119.97 KiB) Visto 2414 volte

Avatar utente
AleAle
Messaggi: 8282
Iscritto il: 28 feb 2008, 00:05
Nome: Alessandro
Cognome: Alessandrini
Residenza(Prov): Bologna (BO)

Re: Mantidae: Ameles spallanzania (Rossi, 1792)

Messaggio da AleAle » 28 lug 2009, 18:35

Eccola illuminata:
Cavalletta 2
Allegati
Cavalletta_2.jpg
Cavalletta_2.jpg (113.24 KiB) Visto 2025 volte

Gianfranco-Anna

Re: Mantidae: Ameles spallanzania (Rossi, 1792)

Messaggio da Gianfranco-Anna » 28 lug 2009, 21:30

Presumo sia :
Ameles spallanzania Rossi, 1792
Isola d'Elba 2.6.09

Foto di Gianfranco Bedoschi
Allegati
_MG_1000.jpg
_MG_1000.jpg (187.7 KiB) Visto 2388 volte

Gianfranco-Anna

Re: Mantidae: Ameles spallanzania (Rossi, 1792)

Messaggio da Gianfranco-Anna » 28 lug 2009, 21:32

Si prende della confidenze con Anna


Ameles spallanzania Rossi, 1792
Isola d'Elba 2.6.09

Foto di Gianfranco Bedoschi
Allegati
_MG_0995.jpg
_MG_0995.jpg (164.84 KiB) Visto 2382 volte

Gianfranco-Anna

Re: Mantidae: Ameles spallanzania (Rossi, 1792)

Messaggio da Gianfranco-Anna » 28 lug 2009, 21:34

e con la mia Canon

Ameles spallanzania Rossi, 1792
Isola d'Elba 2.6.09

Foto di Anna Bedoschi
Allegati
L1020979.jpg
L1020979.jpg (177.94 KiB) Visto 2379 volte

Gianfranco-Anna

Re: Mantidae: Ameles spallanzania (Rossi, 1792)

Messaggio da Gianfranco-Anna » 28 lug 2009, 21:35

fatta amicizia non ci abbandona e ci gira attorno


Ameles spallanzania Rossi, 1792
Isola d'Elba 2.6.09

Foto di Anna Bedoschi
Allegati
L1020975.jpg
L1020975.jpg (183.4 KiB) Visto 2377 volte

Avatar utente
FORBIX
Messaggi: 1983
Iscritto il: 21 feb 2009, 15:24
Nome: Leonardo
Cognome: Forbicioni
Residenza(Prov): Portoferraio (LI)

Re: Mantidae: Ameles spallanzania (Rossi, 1792)

Messaggio da FORBIX » 29 lug 2009, 11:16

In questo caso, La possibilità di confusione (per quanto riguarda i generi presenti in Italia), potrebbe presentarsi solo tra i generi Geomantis (due sole specie in Italia Geomantis larvoides (Pantel, 1896) e Geomantis algerica (Giglio-Tos, 1916))
e Ameles sp.

Differenze tra i Generi Geomantis e Ameles:

Forma degli occhi, conici nelle Ameles, rotondeggianti nelle Geomantis.
Nelle Ameles il maschio è sempre olottero e buon volatore, mentre la femmina è tipicamente brachittera con ali vestigiali.
Nelle Geomantis anche il maschio è brachittero e la femmina, a volte completamente attera.
Nelle Ameles il portamento dell'addome è +o- ripiegato verso l'alto (+ in A.spallanzania e - in A.decolor), mentre nelle Geomantis, questo inarcamento, è pressochè assente.

In questo caso è evidente quindi che si tratti quindi di specie appartenente al genere Ameles.

In Italia sono segnalate 5 (4) specie:
Ameles africana (Bolivar, 1914), Ameles decolor (Charpentier, 1825), Ameles fascipennis (Kaltenbach, 1963), Ameles picteti (Saussure, 1869) e Ameles spallanzania (Rossi, 1792).
Nella Checklist della fauna italiana, Ameles africana viene considerata sinonimo di Ameles spallanzania.

Ameles fascipennis (Kaltenbach, 1963) = Endemismo marchigiano. Segnalata solo nel territorio di Tolentino, nelle Marche, in Provincia di Macerata, da dove, tra l'altro, proviene l'olotipo.

Ameles picteti (Saussure, 1869) = Occhi conici, con un tubercolo apicale piuttosto sviluppato. Pronoto lungo almeno il doppio della sua larghezza e ristretto gradualmente dietro la sua massima dilatazione.

Ameles decolor (Charpentier, 1825) = Occhi globosi, senza tubercolo apicale o con tubercolo scarsamente evidente e poco pronunciato. Pronoto lungo almeno il doppio della sua larghezza e ristretto gradualmente dietro la sua massima dilatazione.

Ameles spallanzania (Rossi, 1792) (syn. Ameles africana (Bolivar, 1914)) = Occhi globosi, senza tubercolo apicale o con tubercolo scarsamente evidente e poco pronunciato. Pronoto lungo meno del doppio della sua larghezza e ristretto bruscamente dietro la sua massima dilatazione.

Tra queste ultime due specie, il carattere maggiormente discriminante, è senz'altro la lunghezza e la forma del pronoto.

Spero di essere stato utile e di aver fornito elementi importanti per imparare a distinguere questi Mantidae.

A voi la determinazione!!!!.....ma considerate che in alcuni casi, si può avere l'assoluta certezza, solo con l'esame (allo stereoscopio) degli organi sessuali!!

Per quanto mi riguarda, l'esemplare postato da AleAle, non può essere determinato con assoluta certezza, ma rimane il dubbio tra Ameles spallanzania e Ameles decolor.

Mentre per l'esemplare elbano, direi Ameles spallanzania.
__________________________
Leonardo Forbicioni

http://www.naturelba.it/Naturelba/Home_Page.html

Se veramente tu potessi prendere a calci, colui che è l'unico vero responsabile di tutte le tue sventure......per mesi non potresti più sederti!
De Curtis

Avatar utente
FORBIX
Messaggi: 1983
Iscritto il: 21 feb 2009, 15:24
Nome: Leonardo
Cognome: Forbicioni
Residenza(Prov): Portoferraio (LI)

Re: Mantidae: Ameles spallanzania (Rossi, 1792)

Messaggio da FORBIX » 29 lug 2009, 12:44

AleAle ha scritto:Grazie!
Non pensavo che potesse nascere una così bella analisi.
A casa guardo altre immagini (di profilo) per vedere se la forma del pronoto è apprezzabile.
:)
Ale
....sarebbero meglio dall'alto, per apprezzare meglio la forma e la lunghezza in rapporto alla larghezza!
Ricorda che la "morphè", in queste specie, non è assolutamente carattere discriminante. Infatti, si possono trovare esemplari che vanno dal verde brillante, con sfumature rosate, a marrone scuro, con diffuse macchie mimetiche, passando per il giallo ocra ed il beige!
Ciao!
__________________________
Leonardo Forbicioni

http://www.naturelba.it/Naturelba/Home_Page.html

Se veramente tu potessi prendere a calci, colui che è l'unico vero responsabile di tutte le tue sventure......per mesi non potresti più sederti!
De Curtis

Gianfranco-Anna

Re: Mantidae: Ameles spallanzania (Rossi, 1792)

Messaggio da Gianfranco-Anna » 30 lug 2009, 16:07

Il Gruppo :gossip: , quando funziona dà risultati! :King:

Ho appena ricevuto da Giuliano Frangini , che penso tutti ormai conoscano , o di persona, o di fama (pienamente meritata a parer mio), due immagini che vanno a completare la presentazione di questo insetti , si tratta dell'incontro col maschio. :applauso: bravo Giuliano :applauso: e grazie per il contributo

Ameles spallanzania
Isola d'Elba

Foto di Giuliano Frangini
Allegati
amor..-in-bilico.jpg
amor..-in-bilico.jpg (187.29 KiB) Visto 2200 volte

Gianfranco-Anna

Re: Mantidae: Ameles spallanzania (Rossi, 1792)

Messaggio da Gianfranco-Anna » 30 lug 2009, 16:07

Ameles spallanzania
Isola d'Elba

Foto di Giuliano Frangini
Allegati
sessantottini.jpg
sessantottini.jpg (192.82 KiB) Visto 2197 volte

Avatar utente
FORBIX
Messaggi: 1983
Iscritto il: 21 feb 2009, 15:24
Nome: Leonardo
Cognome: Forbicioni
Residenza(Prov): Portoferraio (LI)

Re: Mantidae: Ameles spallanzania (Rossi, 1792)

Messaggio da FORBIX » 31 lug 2009, 15:39

In questa ultima immagine di Giuliano, si nota inoltre molto bene la presenza di ali completamente sviluppate nel maschio e le caratteristiche ali vestigiali nella femmina!
__________________________
Leonardo Forbicioni

http://www.naturelba.it/Naturelba/Home_Page.html

Se veramente tu potessi prendere a calci, colui che è l'unico vero responsabile di tutte le tue sventure......per mesi non potresti più sederti!
De Curtis

Rispondi

Torna a “Dictyoptera”