Colubridae: Hierophis viridiflavus (Lacépède, 1789) - biacco

Rispondi
Avatar utente
adelina
Messaggi: 1428
Iscritto il: 11 gen 2008, 10:35
Nome: Adelina
Cognome: Alice
Residenza(Prov): Mele (GE)
Località: Mele (GE)

Colubridae: Hierophis viridiflavus (Lacépède, 1789) - biacco

Messaggio da adelina » 27 ago 2009, 22:56

Quando si vive a stretto contatto con la natura, bisogna accettare le sue regole, anche se a volte non ci piacciono.
Così, le mie gatte, ritenedomi e a ragione inetta alla caccia, si premurano di portarmi alcune loro prede: lucertole, topolini, ramarri, piccole bisce.
Me le depositano sulla soglia di casa, distrattamente, per non far pesare la loro immensa, totale superiorità nei nostri confronti.
Questo nella foto è un Biacco, cioè Hierophis viridiflavus Lacépède 1789, precedentemente classificato come Coluber viridiflavus.
In Liguria viene chiamato " biscia oxelinna o rattea" perchè cattura uccelletti, topolini e altri piccoli animali.
Questo era un piccolo (nascono in agosto ) e le losanghe, il reticolo giallo e nero che ha sulla testa, nel corso degli anni si estende a tutto il corpo e scurisce fino quasi al nero.
Foto di Adelina Alice
Loc. Paten, Mele
alt 460 mslm
26 ago 2009
Allegati
Biacco.JPG
Biacco.JPG (117.27 KiB) Visto 2155 volte
Se ami un fiore, non coglierlo, perchè se lo cogli esso muore e smette di essere ciò che amavi: lascialo stare; amare non significa possedere, ma apprezzare (Osho Rajneesh)
Le foreste precedono i popoli, i deserti li seguono (F. R. de Chateaubriand)

Gianfranco-Anna

Re: Colubridae: Hierophis viridiflavus (Lacépède, 1789) - biacco

Messaggio da Gianfranco-Anna » 28 ago 2009, 15:40

Non ho la fotografia da proporre perchè fu improvviso e fugace, ma ricordo l'incontro avuto sulla strada del monte Calamita all'isola d'Elba a giugno :una coppia di esemplari, uno verde scuro , l'altro nero, avvinchiati nell' accoppiamento, la loro lunghezza era , di entrambi a dir poco eccazionale :shock: : dalla ruota anteriore a quella posteriore del mio Freelander, e la mia Canon era là in macchina :cry: . Ho rivisitato il luogo per giorni sperando di rivederli, ma invano , mi rimase solo il ricordo del tonfo pesante che fecero nel divincolarsi e sparire velocissimi tra la vegetazione della riva del ruscelletto.:bye:

Avatar utente
adelina
Messaggi: 1428
Iscritto il: 11 gen 2008, 10:35
Nome: Adelina
Cognome: Alice
Residenza(Prov): Mele (GE)
Località: Mele (GE)

Re: Colubridae: Hierophis viridiflavus (Lacépède, 1789) - biacco

Messaggio da adelina » 28 ago 2009, 16:39

Effettivamente questi Colubri, assieme al Saettone (Colubro di Esculapio) sono i più grandi in Europa e possono raggiungere i 2 metri.
Dimenticavo di dire che sono una delle tante specie protette, il che non impedisce ai soliti idioti di uccidere tutto ciò che striscia.
P.S. Anche la Vipera è specie protetta!
:D Ciao
Adelina
Se ami un fiore, non coglierlo, perchè se lo cogli esso muore e smette di essere ciò che amavi: lascialo stare; amare non significa possedere, ma apprezzare (Osho Rajneesh)
Le foreste precedono i popoli, i deserti li seguono (F. R. de Chateaubriand)

Avatar utente
Parhasard
Messaggi: 88
Iscritto il: 09 ago 2008, 21:25
Nome: Claudia Maria
Cognome: Pinato
Residenza(Prov): Torino (TO)
Località: Torino
Contatta:

Re: Colubridae: Hierophis viridiflavus (Lacépède, 1789) - biacco

Messaggio da Parhasard » 28 ago 2009, 20:51

Anche i miei gatti mi fanno simili regali... questo era un bell'esemplare, lungo più di un metro, ma purtroppo ridotto come un flauto tanti erano i buchini dei denti delle belve...

Foto pessima fatta col cellulare di notte... c'è mancato poco che lo pestassi anche, visto che me l'avevano depositato sul pianerottolo davanti alla porta di casa...
28032009620c-800x600-08.jpg
28032009620c-800x600-08.jpg (171.72 KiB) Visto 2079 volte
Bye by Parhasard

Rispondi

Torna a “Rettili”