Lycaenidae: Polyommatus (Polyommatus) icarus (Rottemburg, 1775)

Rispondi
Avatar utente
Franco ROSSI
Messaggi: 4149
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:57
Nome: Franco
Cognome: Rossi
Residenza(Prov): Termoli (CB)
Località: Termoli (CB)

Lycaenidae: Polyommatus (Polyommatus) icarus (Rottemburg, 1775)

Messaggio da Franco ROSSI » 12 set 2009, 22:41

Bagnoli del Trigno (IS), lug 2009
Foto di Franco ROSSI
Allegati
IMG_9910.JPG
Foto di Franco ROSSI
IMG_9910.JPG (195.75 KiB) Visto 870 volte

Gianfranco-Anna

Re: Lycaenidae: Polyommatus (Polyommatus) icarus (Rottemburg, 1775)

Messaggio da Gianfranco-Anna » 13 set 2009, 08:53

Per noi è il Lycaenidae : Scolidantides baton nella livrea della generazione autunnale :bye:

Avatar utente
apicolo
Messaggi: 1451
Iscritto il: 03 set 2009, 21:34
Nome: Giuliano
Cognome: Frangini
Residenza(Prov): via Aldo Moro 7 - 57037 Portoferraio (LI)

Re: Lycaenidae: Polyommatus (Polyommatus) icarus (Rottemburg, 1775)

Messaggio da apicolo » 13 set 2009, 10:09

non sono un esperto, comunque senza grandi pretese porto un contributo, per me l'esemplare postato è:
Polyommatus icarus, per due caratteri he la distinguono le macchie arancioni apicali poco evidenti e la macchia nera che indico con la freccia dentro il cerchio nell'immagine che allego. Saluti apicolo
Allegati
Polypmmatus icarus.jpg
Polypmmatus icarus.jpg (45.46 KiB) Visto 834 volte
Frangini Giuliano


Quant'è bella giovinezza, che si fugge tuttavia! Chi vuol essere lieto, sia: Di doman non c'è certezza
Versi scritti nella seconda metà del ‘400 da Lorenzo de’ Medici

Gianfranco-Anna

Re: Lycaenidae: Polyommatus (Polyommatus) icarus (Rottemburg, 1775)

Messaggio da Gianfranco-Anna » 13 set 2009, 10:18

La macchia è presente anche in Scolidantides baton , che in più ha la sfumatura azzurra dellla peluria che , a memoria, in P.icarus è violetta nel maschio. Ma non insisto, c'è chi ne sa molto di più :bye:

Avatar utente
FORBIX
Messaggi: 2060
Iscritto il: 21 feb 2009, 15:24
Nome: Leonardo
Cognome: Forbicioni
Residenza(Prov): Portoferraio (LI)
Contatta:

Re: Lycaenidae: Polyommatus (Polyommatus) icarus (Rottemburg, 1775)

Messaggio da FORBIX » 13 set 2009, 14:09

Neanche io sono un Lepidotterologo di fama internazionale, ma escludiamo immediatamente Scolitantides baton (Bergsträsser, 1779), anzi, il nome accettato è:

Pseudophilotes baton (Bergsträsser, 1779);

citando uno solo dei molti caratteri che lo distinguono, uno per tutti, l'assenza di macchie arancioni sulla pagina inferiore delle ali anteriori.
Anche se mi sarebbe piaciuto se fosse stata questa specie, che oltre ad avere come piante nutrici, una valanga di specie della famiglia delle "Labiatae", ha una biologia davvero straordinaria, essendo uno di quei Lycaenidae, le cui larve vengono "riconosciute ed allevate" da alcune specie di formiche........ma sarà per un'altra volta!! :oops:

Veniamo all'esemplare in foto.

Escludiamo secondo me, anche il genere Plebejus, per la presenza di tutte le macchie arancioni intere nella pagina inferiori delle posteriori e per l'assenza dei caratteristici piccoli ocelli bluastri, sopra le macchie arancioni.

Non mi sento di avvalorare per intero neanche la tesi di Apicolo, anche se il genere è senz'altro quello giusto.

Il dubbio secondo me sta tra Polyommatus icarus e Polyommatus (Lysandra) bellargus. Il carattere distintivo tra le due specie, dovrebbe scare nell'aspetto "scalettato" del margine alare! In questo caso forse sarebbe stata utile un'immagine della faccia superiore delle ali.

Spero di essere stato utile.
CIAO!
__________________________
Leonardo Forbicioni

http://www.naturelba.it/Naturelba/Home_Page.html

Se veramente tu potessi prendere a calci, colui che è l'unico vero responsabile di tutte le tue sventure......per mesi non potresti più sederti!
De Curtis

Avatar utente
mazzeip
Messaggi: 53
Iscritto il: 01 apr 2009, 10:27
Nome: Paolo
Cognome: Mazzei
Residenza(Prov): Rocca di Papa (Roma) (RM)
Località: Rocca di Papa (Roma)
Contatta:

Re: Lycaenidae: Polyommatus (Polyommatus) icarus (Rottemburg, 1775)

Messaggio da mazzeip » 07 ott 2009, 14:15

Rimuoviamo vecchi dubbi :) , è un maschio di Polyommatus icarus, il carattere distintivo è quello citato da Forbix, la scalettatura / scacchettatura del margine alare, presente ed evidente anche sulla superficie inferiore in Polyommatus bellargus.

Rispondi

Torna a “Lepidoptera”