Salix serpillifolia Scop. {ID 6757} - Salice a foglie di serpillo

Moderatori: Marinella Zepigi, Anja, Moderatori Botanici

Bloccato
Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
Messaggi: 16031
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Nome: Marinella
Cognome: Zepigi
Residenza(Prov): Lombardia (BG)
Località: Endine Gaiano (BG)
Contatta:

Salix serpillifolia Scop. {ID 6757} - Salice a foglie di serpillo

Messaggio da Marinella Zepigi » 20 gen 2008, 22:13

Salix serpillifolia Scop.
Fl. carniol. ed. 2, 2:255, t. 61 (1772)

Salix serpyllifolia Scop.

Salicaceae

Salice con foglie di serpillo, Salice serpolino, Deutsch: Quendel Weide
English: Thyme-leaved willow
Français: Saule à feuilles de serpolet


Forma Biologica: Ch frut - Camefite fruticose. Piante perenni con fusti legnosi, ma di modeste dimensioni.

Descrizione: Frutice nano, strisciante, addensato in formazioni molto compatte e appiattite al suolo altezza non superiore a 1-3 cm, lunghezza 20 cm o poco più.
I fusti legnosi, nodosi striscianti, bruno scuri, longitudinalmente striati, brevemente e ripetutamente ramificati; i giovani talora lucidi e leggermente vischiosi.
Le foglie sono minuscole, semplici, sub-sessili e senza stipole; lamina obovata con 3 nervature evidenti, margine intero ed apice rotondo o retuso, sono 2- 2,5 volte più lunghe che larghe. La pagina superiore glabra, ricoperta da un sottile strato ceroso. Il picciolo è brevissimo o mancante. Le foglie appassite, emanano un persistente odore di Valeriana.
Pianta dioica; infiorescenze ad amento eretto e ovale, peduncolato, successive allo sviluppo delle foglie; la maschile e la femminile 2÷7-flori. I fiori sono provvisti di una brattea verdastra; quelli maschili con 2 stami, filamenti glabri, liberi, lunghi sino al triplo della brattea, antere gialle anche prima dell'antesi, 2 nettari; quelli femminili con un nettario ed un ovario glabro, supero e uniloculare, con 2 stigmi portati su un unico stilo.
Gli esemplari femminili producono frutti in capsule coniche, glabre contenenti semi dotati di peli sericei.

Tipo corologico: Orof. S-Europ. - Orofita sud-europea (catene dell'Europa meridionale, dalla Penisola Iberica, Alpi, ai Balcani ed eventualmente Caucaso o Anatolia).

Antesi: maggio÷agosto

Distribuzione in Italia: Orofita sudeuropea endemica delle Alpi e delle dinaridi, in Italia è diffusa lungo tutto l'arco alpini dalle Alpi marittime alle Alpi Giulie.

Habitat: Salix serpillifolia è una delle poche camefite legnose in grado di adattarsi ad ambienti inospitali, quali stazioni culminali: vallette nivali, morene, pascoli, preferibilmente su calcare. La distribuzione altimetrica è compresa fra 1.700-2.800 m ma è in grado di spingersi anche a quote più elevate. Sul Monte Rosa è stato osservato fra 3.200 e 3.400 m s.l.m..

Immagine


Note di Sistematica: Sono note oltre 300 specie di Salix, in massima parte distribuite nell'emisfero boreale. Il genere Salix presente già agli inizi del terziario, ha potuto differenziare orofite nane sulle "giovani" catene alpine durante le glaciazioni del quaternario quando i ghiacciai hanno spinto la pianta più a sud (Salix herbacea L.); nelle ere successive, caratterizzate da climi più miti, ha potuto svilupparsi come oggi lo conosciamo, lasciando comunque una traccia di sé nel passato nelle specie nane.
La diffusa presenza di ibridi nati dalla fecondazione tra specie diverse; la tendenza delle foglie a cambiare aspetto nei diversi stadi vegetativi, il fatto che individui maschili assomiglino più ai rappresentanti maschili di altre specie che non agli individui femminili della stessa specie, rendono lo studio di questo genere impegnativo.
Le specie di salici presenti negli ambienti artico-alpini alpini (Salix reticulata L., Salix herbacea L.,Salix retusa L., Salix helvetica L., Salix serpillifolia Scop.), presentano caratteristiche di alta specializzazione: condizioni ambientali esterme, limitano notevolmente la vita vegetale e riducono la flora a poche piante altamente specializzate. I minuscoli salici prostrati che si incontrano nelle regioni artiche ed alpine, colonizzano i terreni non ancora consolidati nelle vallette nivali della regione alpina e nella tundra artica, aprendo la strada a una successiva invasione delle Cyperaceae (Carex firma Host, Carex curvula All.) e altre piante.

Note, possibili confusioni: Possibile confusione con Salix retusa L. che ha foglie picciolate di maggiori dimensioni e amenti più lunghi. Ulteriore carattere differenziale è dato dalla posizione reciproca fra gli amenti e le rosette fogliari che li circondano in Salix retusa L. gli amenti sporgono rispetto alle foglie circostanti, mentre in Salix serpillifolia Scop. ne sono sovrastati.

Tassonomia filogenetica

Immagine


______________________________________________________________________________

Etimologia: Nella lingua celtica "sal-lis" significa "vicino all'acqua", mentre in greco in greco "salos" significa "oscillazione", forse riferito alla flessibilità dei
rami di questa pianta, in entrambi i casi il riferimento alle caratteristiche delle piante appartenenti a questo genere è pertinente. Il nome specifico indica la somiglianza delle foglie con quelle del Serpillo.

Curiosità: Il portamento prostrato e la forma nana ne garantiscono la protezione sotto lo strato nevoso e limitano gli effetti atmosferici; permettono alla pianta di svilupparsi dove la temperatura risulta essere più favorevole all'attività metabolica. Una parte importante di questa attività è dedicata allo sviluppo riproduttivo, sono infatti numerosi e vistosi fiori, mentre lo sviluppo vegetativo e piuttosto limitato.
Le foglie di queste piante presentano uno strato di cera sulla cuticola, questo favorisce lo scorrimento dell'acqua, eliminando il pericolo di rapidi congelamenti e riducendo la traspirazione delle foglie stesse, proteggendole al contempo dalle radiazioni solari che in montagna ad alta quota sono particolarmente intense.

Principali Fonti
Flora d'Italia di S. Pignatti (Bologna, Edagricole, 1982)
I Salici d'Italia- Guida al riconoascimento e all'utilizzazine pratica di Fabrizio Martine & Paolo Paiero ( Trieste, Edizioni LINT )
An Annotated Checklist of the Italian Vascular Flora di F.Conti, G. Abbate, A.Alessandrini, C.Blasi (Roma, Palombi editori, 2005)
Flora alpina di D.Aeschimann, K.Lauber. D.M. Moser, J.P. Theurillat. (Zanichelli editore, Bologna)
Flora alpina di Valtellina e Valchiavenna di R. Ferranti ( Lyasis Edizioni, Sondrio 2005)
Flora del Parco delle Prealpi Giulie di G. Mainardis
Index Plantarum Flora Italicae - Indice dei nomi delle specie botaniche presenti in Italia


Scheda realizzata da Marinella Zepigi

Viviamo e solleviamo onde, ma non siamo quasi mai coscienti della scia che ci lasciamo dietro. (Franco Giordana)
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum
:)

Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
Messaggi: 16031
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Nome: Marinella
Cognome: Zepigi
Residenza(Prov): Lombardia (BG)
Località: Endine Gaiano (BG)
Contatta:

Re: Salix serpyllifolia Scop. - Salice a foglie di serpillo

Messaggio da Marinella Zepigi » 27 ago 2015, 19:34

Salix serpyllifolia Scop.

Salicaceae: Salice a foglie di serpillo
Val Fredda (BS), 2050 m, mag 2014
Foto di Alessandro Federici
Allegati
Salix_serpyllifolia_1.JPG
Salix_serpyllifolia_1.JPG (198.08 KiB) Visto 3960 volte

Viviamo e solleviamo onde, ma non siamo quasi mai coscienti della scia che ci lasciamo dietro. (Franco Giordana)
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum
:)

Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
Messaggi: 16031
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Nome: Marinella
Cognome: Zepigi
Residenza(Prov): Lombardia (BG)
Località: Endine Gaiano (BG)
Contatta:

Re: Salix serpyllifolia Scop. - Salice a foglie di serpillo

Messaggio da Marinella Zepigi » 27 ago 2015, 19:34

Salix serpyllifolia Scop.

Salicaceae: Salice a foglie di serpillo
Val Fredda (BS), 2050 m, mag 2014
Foto di Alessandro Federici
Allegati
Salix_serpyllifolia_2.JPG
Salix_serpyllifolia_2.JPG (184.52 KiB) Visto 3960 volte

Viviamo e solleviamo onde, ma non siamo quasi mai coscienti della scia che ci lasciamo dietro. (Franco Giordana)
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum
:)

Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
Messaggi: 16031
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Nome: Marinella
Cognome: Zepigi
Residenza(Prov): Lombardia (BG)
Località: Endine Gaiano (BG)
Contatta:

Re: Salix serpyllifolia Scop. - Salice a foglie di serpillo

Messaggio da Marinella Zepigi » 27 ago 2015, 19:34

Salix serpyllifolia Scop.

Salicaceae: Salice a foglie di serpillo
Val Fredda (BS), 2050 m, mag 2014
Foto di Alessandro Federici
Allegati
Salix_serpyllifolia_3.JPG
Salix_serpyllifolia_3.JPG (192.26 KiB) Visto 3960 volte

Viviamo e solleviamo onde, ma non siamo quasi mai coscienti della scia che ci lasciamo dietro. (Franco Giordana)
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum
:)

Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
Messaggi: 16031
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Nome: Marinella
Cognome: Zepigi
Residenza(Prov): Lombardia (BG)
Località: Endine Gaiano (BG)
Contatta:

Re: Salix serpyllifolia Scop. - Salice a foglie di serpillo

Messaggio da Marinella Zepigi » 27 ago 2015, 19:38

Salix serpyllifolia Scop.

Salicaceae: Salice a foglie di serpillo
Colle di Valcavera (CN), 2416 m, lug 2013
Foto di Daniela Longo
Allegati
Salix serpillifolia47 vallone arma luglio 2013.jpg
Salix serpillifolia47 vallone arma luglio 2013.jpg (196.01 KiB) Visto 3959 volte

Viviamo e solleviamo onde, ma non siamo quasi mai coscienti della scia che ci lasciamo dietro. (Franco Giordana)
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum
:)

Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
Messaggi: 16031
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Nome: Marinella
Cognome: Zepigi
Residenza(Prov): Lombardia (BG)
Località: Endine Gaiano (BG)
Contatta:

Re: Salix serpyllifolia Scop. - Salice a foglie di serpillo

Messaggio da Marinella Zepigi » 27 ago 2015, 19:38

Salix serpyllifolia Scop.

Salicaceae: Salice a foglie di serpillo
Colle di Valcavera (CN), 2416 m, lug 2013
Foto di Daniela Longo
Allegati
Salix serpillifolia46 vallone arma luglio 2013.jpg
Salix serpillifolia46 vallone arma luglio 2013.jpg (191.69 KiB) Visto 3958 volte

Viviamo e solleviamo onde, ma non siamo quasi mai coscienti della scia che ci lasciamo dietro. (Franco Giordana)
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum
:)

Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
Messaggi: 16031
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Nome: Marinella
Cognome: Zepigi
Residenza(Prov): Lombardia (BG)
Località: Endine Gaiano (BG)
Contatta:

Re: Salix serpyllifolia Scop. - Salice a foglie di serpillo

Messaggio da Marinella Zepigi » 27 ago 2015, 19:42

Salix serpyllifolia Scop.

Salicaceae: Salice a foglie di serpillo
M. Lagazuoi (BL), 2750 m, lug 2010
Foto di Sergio Picollo
Allegati
Salix_serpyllifolia_4.jpg
Salix_serpyllifolia_4.jpg (194.95 KiB) Visto 3957 volte

Viviamo e solleviamo onde, ma non siamo quasi mai coscienti della scia che ci lasciamo dietro. (Franco Giordana)
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum
:)

Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
Messaggi: 16031
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Nome: Marinella
Cognome: Zepigi
Residenza(Prov): Lombardia (BG)
Località: Endine Gaiano (BG)
Contatta:

Re: Salix serpyllifolia Scop. - Salice a foglie di serpillo

Messaggio da Marinella Zepigi » 27 ago 2015, 19:45

Salix serpyllifolia Scop.

Salicaceae: Salice serpolino, Salice a foglie di serpillo
Val Pellice tra Colle Giulian e Passo di Brard (TO), 2400 m, ago 2015
Foto di Marco Grandis
Allegati
Salix_serpyllifolia_5.jpg
Salix_serpyllifolia_5.jpg (194.22 KiB) Visto 3956 volte

Viviamo e solleviamo onde, ma non siamo quasi mai coscienti della scia che ci lasciamo dietro. (Franco Giordana)
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum
:)

Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
Messaggi: 16031
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Nome: Marinella
Cognome: Zepigi
Residenza(Prov): Lombardia (BG)
Località: Endine Gaiano (BG)
Contatta:

Re: Salix serpyllifolia Scop. - Salice a foglie di serpillo

Messaggio da Marinella Zepigi » 27 ago 2015, 19:45

Salix serpyllifolia Scop.

Salicaceae: Salice serpolino, Salice a foglie di serpillo
Val Pellice tra Colle Giulian e Passo di Brard (TO), 2400 m, ago 2015
Foto di Marco Grandis
Allegati
Salix_serpyllifolia_6.jpg
Salix_serpyllifolia_6.jpg (196.68 KiB) Visto 3956 volte

Viviamo e solleviamo onde, ma non siamo quasi mai coscienti della scia che ci lasciamo dietro. (Franco Giordana)
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum
:)

Bloccato

Torna a “Schede Botaniche”