Erebidae: Amata kruegeri (Ragusa, 1904)

Rispondi
Avatar utente
stonetta
Messaggi: 83
Iscritto il: 04 mar 2011, 10:19
Nome: Anna Maria
Cognome: Stone
Residenza(Prov): Ceglie Messapica (BR)
Località: Ceglie Messapica (BR)
Contatta:

Erebidae: Amata kruegeri (Ragusa, 1904)

Messaggio da stonetta » 28 apr 2011, 19:41

Ceglie Messapica (BR), 300 m, apr 2011
Foto di Anna Maria Stone

L'ho vista oggi su un fiore di Lilla`.
Sapete dirmi cos'e`?
Grazie,
Anna Maria
Allegati
farfalla.jpg
farfalla.jpg (121.99 KiB) Visto 1412 volte
"La natura è una sfera infinita il cui centro è ovunque e la cui circonferenza non è in nessun luogo." Blaise Pascal

Avatar utente
artemisia
Messaggi: 23
Iscritto il: 29 mar 2011, 17:24
Nome: Antonella
Cognome: di Falco
Residenza(Prov): Enna (EN)
Località: Enna

Re: Erebidae: Amata kruegeri (Ragusa, 1904)

Messaggio da artemisia » 29 apr 2011, 23:08

A me sembra Amata kruegeri Ragusa 1904 per la disposizione delle macchie bianche sulle ali. Nelle ali posteriori A. phegea ha la cellula esterna relativamente piccola e la cellula basale sdoppiata. A. kruegeri, invece, ha la cellula esterna piccola e la cellula basale molto grande, come l'esemplare fotografato.
Saluti
Antonella

Avatar utente
erysimum
Messaggi: 68
Iscritto il: 30 mar 2011, 18:36
Nome: Amedeo
Cognome: Falci
Residenza(Prov): Caltanissetta (CL)
Località: Caltanissetta

Re: Erebidae: Amata kruegeri (Ragusa, 1904)

Messaggio da erysimum » 30 apr 2011, 10:48

Anche per me è Amata kruegeri; Amata phegea in Puglia è presente solo nel Gargano (vedi Bertaccini, Fiumi e Provera - Bombici e sfingi d'Italia, 1997).
:bye: :bye: amedeo

"La natura non fa nulla di inutile". Aristotele

Avatar utente
FORBIX
Messaggi: 2046
Iscritto il: 21 feb 2009, 15:24
Nome: Leonardo
Cognome: Forbicioni
Residenza(Prov): Portoferraio (LI)
Contatta:

Re: Erebidae: Amata kruegeri (Ragusa, 1904)

Messaggio da FORBIX » 03 mag 2011, 17:47

Le differenze sono ovviamente più ravvisabili in esemplari maschi, in quel caso, l'estensione delle macchie per quello che so, è piuttosto netta.
In questo caso si tratta evidentemente di un esemplare femmina (l'addome così rigonfio e grosso lo dovrebbe confermare). Nella femmina della phegea, le macchie bianche sono nettamente più estese. Non conosco la corologia recente di questa specie, ma se era presente ne Gargano 14 anni fa.....magari ha ampliato il suo areale di distribuzione. Del resto, tra le 3 Amata presenti in Italia, la phegea è quella senz'altro più comune, quindi non sarebbe improbabile trovarla nel Brindisino!

Resto del mio parere per Amata phegea ;) ;)
__________________________
Leonardo Forbicioni

http://www.naturelba.it/Naturelba/Home_Page.html

Se veramente tu potessi prendere a calci, colui che è l'unico vero responsabile di tutte le tue sventure......per mesi non potresti più sederti!
De Curtis

Avatar utente
Luigi Cassulo
Messaggi: 142
Iscritto il: 20 ott 2011, 16:48
Nome: Luigi
Cognome: Cassulo
Residenza(Prov): Vobbia (GE)
Località: Vobbia (GE)

Re: Erebidae: Amata kruegeri (Ragusa, 1904)

Messaggio da Luigi Cassulo » 02 gen 2014, 02:09

Si tratta di Amata kruegeri Ragusa, 1904 perchè possiede la macchia apicale dell'ala posteriore più piccola della basale.
Buon 2014!
Luigi.

Rispondi

Torna a “Lepidoptera”