Anthyllis vulneraria subsp. versicolor (Dalla Torre & Sarnth.) Gutermann {ID 9760}

Foto della flora italiana (NON inserire argomenti nuovi, ulteriori messaggi SOLO per segnalare errori)
Regole del forum
I messaggi di questo forum costituiscono una preziosa documentazione della presenza allo stato spontaneo della flora italiana ordinata in base alla data del rinvenimento, sequenza che verrebbe alterata da qualsiasi intervento successivo, ammissibile SOLO per segnalare errori nella determinazione. Messaggi di altra natura verranno pertanto immediatamente eliminati
Rispondi
Avatar utente
golondrina
Messaggi: 1427
Iscritto il: 06 lug 2013, 19:44
Nome: Maria Grazia
Cognome: Nava
Residenza(Prov): Oggiono (LC)

Anthyllis vulneraria subsp. versicolor (Dalla Torre & Sarnth.) Gutermann {ID 9760}

Messaggio da golondrina » 05 apr 2014, 21:37

Anthyllis vulneraria L. subsp. versicolor (Sagorski) Gutermann
Fabacee: Vulneraria multicolore
Valmadrera (LC), 300 m, apr 2014
Foto di Nava Maria Grazia
Allegati
IMG_8279.JPG
IMG_8279.JPG (128.22 KiB) Visto 358 volte
IMG_8282.JPG
IMG_8282.JPG (137.21 KiB) Visto 358 volte
Ultima modifica di golondrina il 01 gen 1970, 02:00, modificato 0 volte in totale.
Motivazione: {Italia - 2 - 48}

Avatar utente
Enrico Banfi
Moderatore
Messaggi: 4195
Iscritto il: 01 set 2009, 11:50
Nome: Enrico
Cognome: Banfi
Residenza(Prov): Milano (MI)

Re: Anthyllis vulneraria subsp. versicolor (Dalla Torre & Sarnth.) Gutermann

Messaggio da Enrico Banfi » 05 apr 2014, 22:10

Questa stirpe comunissima sulle nostre prealpi lombarde è stata interpretata come possibile ibrido (Anthyllis x versicolor Sagorski) tra A. vulneraria subsp. weldeniana (Rchb.) Cullen, con peli del calice appressati e A. v. subsp. carpatica (Pant.) Nyman, pure con peli appressati. Non si capisce come l'ipotetico ibrido tra due entità con peli appressati debba invece presentare peli eretto-patenti come la pianta delle tue foto, cioè quella delle prealpi lombarde. Con ogni probabilità non c'è nessuna origine ibrida e il taxon di Sagorski rappresenta semplicemente una terza sottospecie non ibridogenica. In tutti i casi questa pianta va identificata come Anthyllis vulneraria L. subsp. versicolor (Sagorski) Gutermann. :bye:
Σκιᾶϛ ὄναρ ἄνθροπος (Pindaro, Pitiche VIII)

Rispondi

Torna a “Archivio floristico”