Tussilago farfara L. {ID 8031} - Tussilagine

Moderatori: Marinella Zepigi, Anja, Moderatori Botanici

Bloccato
Avatar utente
Giuliano
Amministratore
Messaggi: 2953
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:11
Nome: Giuliano
Cognome: Salvai
Residenza(Prov): Carrara (MS)

Tussilago farfara L. {ID 8031} - Tussilagine

Messaggio da Giuliano » 22 dic 2007, 13:42

Tussilago farfara L.
Sp. Pl.: 865 (1753)


Asteraceae

Tossilaggine comune, Farfaro, Farfara, Farfugio, Paparacchio, Farferugine, Farfa, Farfarella, Piè d'asino, Laciarei, Zampa di mula, Petaccio, Ugna cavaddina

Forma Biologica: G rhiz - Geofite rizomatose. Piante con un particolare fusto sotterraneo, detto rizoma, che ogni anno emette radici e fusti avventizi.

Descrizione: Pianta erbacea perenne, che spesso forma delle estese colonie, alta da 8 a 30 cm.
Dal rizoma orizzontale, biancastro e assai fragile si elevano piccoli scapi biancastri, non ramificati, che portano foglioline appressate, ridotte a squame di colore verde-arrossato, all' apice del fusto è posto su un involucro cilindrico un unico capolino di colore giallo vivo, di 2-3 cm, avvolto da squame involucrali lineari in una sola serie e composto da fiori maschili e tubulosi al centro e femminili ligulati periferici, che si chiudono di notte, generalmente inclinati verso terra si raddrizzano mano a mano che i fusti si allungano per fruttificare.
Le foglie basali compaiono dopo la fioritura con l’appassimento del fusto e la morte dei fiori, sono di taglia variabile ed in estate continuano il loro accrescimento, sono ben sviluppate e raggruppate in dense rosette, sono portate da piccioli lunghi quanto o molto di più della lamina, che è ovale, o più o meno esagonale con base cuoriforme, margine sinuato-angoloso, irregolarmente dentato (denti a punta nera), verdi, lisce e glabrescenti nel lembo superiore e bianco-cotonose in quello sottostante.
I frutti sono cipsele subcilindriche di 3-5 mm, con 5 coste e con pappo setoso e biancastro di peli in una sola fila, di 8-12 mm; nascono dopo una germinazione che si conclude in appena due giorni.

Tipo corologico: Eurasiat. - Eurasiatiche in senso stretto, dall'Europa al Giappone.
Paleotemp. - Eurasiatiche in senso lato, che ricompaiono anche nel Nordafrica.

Antesi: Febbraio - Aprile.

Distribuzione in Italia: Comune in tutto il territorio.

Habitat: Colonizza rapidamente i terreni nudi, umidi, marnosi e rivoltati da poco, la si incontra sui bordi delle strade, su dune di sabbia e scarpate argillose dal piano fino a 2.400 m.

Immagine


Tassonomia filogenetica

Immagine


______________________________________________________________________________

Etimologia: Il nome generico ha origine dal latino tussis ed agere = far tossire, per le proprietà espettoranti attribuite alla pianta.

Proprietà ed utilizzi: Immagine Specie officinale

E' una delle piante officinali più apprezzate nella cura della tosse e nelle affezioni della pelle. ha proprietà espettoranti, astringenti, emollienti, lenitive e trova impiego nei casi di raffreddore, influenze, laringiti, tracheiti e bronchiti.
Per uso esterno il decotto di foglie è indicato per pediluvi in caso di iperidrosi e sotto forma di impacchi, nelle scottature, nelle piaghe, nelle distorsioni, aggiunto all'acqua del bagno, serve come lenitivo in caso di orticaria o di pruriti.
Per la bellezza lo stesso decotto, applicato sul viso o sul collo, sotto forma di compresse, distende le rughe.
In cucina, le foglie fresche, secondo la tradizione, possono essere utilizzate nelle insalate.

Curiosità: Con le foglie disseccate e mescolate al tabacco, venivano preparate durante l’ultima guerra delle sigarette antiasmatiche, consumate in mancanza di prodotti migliori, da molti incalliti fumatori.

Attenzione: Le applicazioni farmaceutiche e gli usi alimurgici sono indicati a mero scopo informativo, decliniamo pertanto ogni responsabilità sul loro utilizzo a scopo curativo, estetico o alimentare.
______________________________________________________________________________

Principali Fonti
Flora d'Italia - S. Pignatti
Atlante illustrato della Flora del Parco delle Prealpi Giulie di G.Mainardi
An Annotated Checklist of the Italian Vascular Flora di F. Conti, G. Abbate, A. Alessandrini, C. Blasi (Roma, Palombi editori, 2005)


Scheda realizzata da Giuliano Salvai


Tussilago farfara L.
Foto di Giuliano Salvai - mar 2003 - Marinella di Sarzana

Allegati
Tussilago farfara1189.jpg
Tussilago farfara1189.jpg (150.51 KiB) Visto 6735 volte
Aiutate i moderatori: fotografate anche i frutti e i semi,
ciò oltre ad agevolare le determinazioni, contribuisce ad implementare la galleria dei "semi e altre unità primarie di dispersione”.

Avatar utente
Giuliano
Amministratore
Messaggi: 2953
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:11
Nome: Giuliano
Cognome: Salvai
Residenza(Prov): Carrara (MS)

Re: Tussilago farfara L.

Messaggio da Giuliano » 22 dic 2007, 14:02

Tussilago farfara L.
Foto di Giuliano Salvai -mar 2003 -
Castelpoggio(Carrara) m. 600
Allegati
Tussilago_farfara_166.jpg
Tussilago_farfara_166.jpg (168.66 KiB) Visto 6715 volte
Aiutate i moderatori: fotografate anche i frutti e i semi,
ciò oltre ad agevolare le determinazioni, contribuisce ad implementare la galleria dei "semi e altre unità primarie di dispersione”.

Avatar utente
Giuliano
Amministratore
Messaggi: 2953
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:11
Nome: Giuliano
Cognome: Salvai
Residenza(Prov): Carrara (MS)

Re: Tussilago farfara L.

Messaggio da Giuliano » 22 dic 2007, 14:06

Tussilago farfara L.
Foto di Giuliano Salvai -apr 2002 -
Passo del Cerreto (Fivizzano) m. 1.300
Allegati
Tussilago farfara5975.jpg
Aiutate i moderatori: fotografate anche i frutti e i semi,
ciò oltre ad agevolare le determinazioni, contribuisce ad implementare la galleria dei "semi e altre unità primarie di dispersione”.

Avatar utente
Giuliano
Amministratore
Messaggi: 2953
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:11
Nome: Giuliano
Cognome: Salvai
Residenza(Prov): Carrara (MS)

Re: Tussilago farfara L.

Messaggio da Giuliano » 22 dic 2007, 14:07

Tussilago farfara L.
Foto di Giuliano Salvai -mar 2006 -
Castelpoggio(Carrara) m. 600
Allegati
TransferredImage_165.jpg
TransferredImage_165.jpg (155.64 KiB) Visto 6709 volte
Aiutate i moderatori: fotografate anche i frutti e i semi,
ciò oltre ad agevolare le determinazioni, contribuisce ad implementare la galleria dei "semi e altre unità primarie di dispersione”.

Avatar utente
Giuliano
Amministratore
Messaggi: 2953
Iscritto il: 22 nov 2007, 12:11
Nome: Giuliano
Cognome: Salvai
Residenza(Prov): Carrara (MS)

Re: Tussilago farfara L.

Messaggio da Giuliano » 22 dic 2007, 14:11

Tussilago farfara L.
Foto di Giuliano Salvai -Genn 2007 -
Campocecina(Carrara) m. 1.200
Allegati
Tussilago_farfara_167.jpg
Tussilago_farfara_167.jpg (163.98 KiB) Visto 6702 volte
Aiutate i moderatori: fotografate anche i frutti e i semi,
ciò oltre ad agevolare le determinazioni, contribuisce ad implementare la galleria dei "semi e altre unità primarie di dispersione”.

Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
Messaggi: 15263
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Nome: Marinella
Cognome: Zepigi
Residenza(Prov): Lombardia (BG)
Località: Endine Gaiano (BG)
Contatta:

Re: Tussilago farfara L. - Tussilagine

Messaggio da Marinella Zepigi » 23 mar 2010, 00:58

Tussilago farfara L.
Sassuolo(MO), mar 2010
Foto di Patrizia Ferrari
Allegati
Tussilago_farfara0.jpg
Tussilago farfara L.
Tussilago_farfara0.jpg (134.46 KiB) Visto 6045 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)

Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
Messaggi: 15263
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Nome: Marinella
Cognome: Zepigi
Residenza(Prov): Lombardia (BG)
Località: Endine Gaiano (BG)
Contatta:

Re: Tussilago farfara L. - Tussilagine

Messaggio da Marinella Zepigi » 23 mar 2010, 01:01

Tussilago farfara L.
Endine Gaiano (BG), mar 2010
Foto di Marinella Zepigi
Allegati
Tussilago_farfara.jpg
Tussilago farfara L.
Tussilago_farfara.jpg (124.24 KiB) Visto 6045 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)

Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
Messaggi: 15263
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Nome: Marinella
Cognome: Zepigi
Residenza(Prov): Lombardia (BG)
Località: Endine Gaiano (BG)
Contatta:

Re: Tussilago farfara L. - Tussilagine

Messaggio da Marinella Zepigi » 23 mar 2010, 01:03

Tussilago farfara L.
Castelpoggio (MS)
Foto di Giuliano Salvai
Allegati
Tussilago_farfara.jpg
Tussilago farfara L.
Tussilago_farfara.jpg (109.47 KiB) Visto 6043 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)

Avatar utente
Anja
Moderatore
Messaggi: 10171
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Nome: Anja
Cognome: Michelucci
Residenza(Prov): Firenze (FI)
Località: Firenze

Re: Tussilago farfara L. - Tussilagine

Messaggio da Anja » 10 apr 2010, 16:44

Tussilago farfara L.

Bracco (GE), 500 m, apr 2010
Foto di Carlo Cibei
Tussilago_farfara_P1000379.jpg
Tussilago_farfara_P1000379.jpg (137.46 KiB) Visto 6004 volte
Allegati
Tussilago_ farfara _P1030787.jpg
Tussilago_ farfara _P1030787.jpg (134.66 KiB) Visto 5657 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Natura non facit saltus (Linneo)

Avatar utente
Anja
Moderatore
Messaggi: 10171
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Nome: Anja
Cognome: Michelucci
Residenza(Prov): Firenze (FI)
Località: Firenze

Re: Tussilago farfara L. - Tussilagine

Messaggio da Anja » 10 apr 2010, 16:46

Tussilago farfara L.

Bracco (GE), 500 m, apr 2010
Foto di Carlo Cibei

Foglie basali compaiono dopo la fioritura
Tussilago_farfara_P1000380.jpg
Tussilago_farfara_P1000380.jpg (173.01 KiB) Visto 6004 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Natura non facit saltus (Linneo)

Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
Messaggi: 15263
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Nome: Marinella
Cognome: Zepigi
Residenza(Prov): Lombardia (BG)
Località: Endine Gaiano (BG)
Contatta:

Re: Tussilago farfara L. - Tussilagine

Messaggio da Marinella Zepigi » 19 dic 2013, 18:00

Tussilago farfara L.
Asteraceae: Tussilaggine
Sassuolo (MO), mar 2010
Foto di Patrizia Ferrari
Allegati
Tussilago_farfara_1.jpg
Tussilago_farfara_1.jpg (129.97 KiB) Visto 4737 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)

Avatar utente
Marinella Zepigi
Amministratore
Messaggi: 15263
Iscritto il: 22 nov 2007, 11:47
Nome: Marinella
Cognome: Zepigi
Residenza(Prov): Lombardia (BG)
Località: Endine Gaiano (BG)
Contatta:

Re: Tussilago farfara L. - Tussilagine

Messaggio da Marinella Zepigi » 19 dic 2013, 18:02

Tussilago farfara L.
Sassuolo(MO), mar 2010
Foto di Patrizia Ferrari

Granuli di polline osservati in Acqua distillata
Diametro circa 40 µ
Ingrandimento 1000x, in immersione

Come nella maggior parte delle Asteracee, i granuli di polline hanno la superficie aculeata, carattere che permette loro di attaccarsi meglio al corpo degli insetti impollinatori.
Allegati
Tussilago_farfara_0.jpg
Tussilago_farfara_0.jpg (140.11 KiB) Visto 4734 volte
"Si fa quel che si può e se abbiamo fatto un errore si corregge". Motto ufficiale di Acta Plantarum :)

Avatar utente
Anja
Moderatore
Messaggi: 10171
Iscritto il: 22 nov 2007, 16:37
Nome: Anja
Cognome: Michelucci
Residenza(Prov): Firenze (FI)
Località: Firenze

Re: Tussilago farfara L. - Tussilagine

Messaggio da Anja » 11 apr 2014, 02:32

Tussilago farfara L.

Foce di Pianza (MS), Apuane (MS), 1270 m, mar 2014
Foto di Melania Marchi
Tussilago_farfara_59741_273332.jpg
Tussilago_farfara_59741_273332.jpg (165.47 KiB) Visto 4539 volte
IPFI: la rassegna aggiornata della flora italiana

Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani (Dalai Lama)
Natura non facit saltus (Linneo)

Bloccato

Torna a “Schede Botaniche”