Arionidae: Arion rufus (Linnaeus, 1758)/Arion vulgaris Moquin-Tandon, 1855 - Gastropoda-Stylommatophora

Moderatore: rededivad

Rispondi
Avatar utente
GIOVIP
Messaggi: 301
Iscritto il: 02 set 2014, 17:26
Nome: Giovanni
Cognome: Ponte
Residenza(Prov): Giaglione (TO)

Arionidae: Arion rufus (Linnaeus, 1758)/Arion vulgaris Moquin-Tandon, 1855 - Gastropoda-Stylommatophora

Messaggio da GIOVIP » 16 ott 2014, 15:24

Limacinae: varietà?
Giaglione (TO), 650 m, ott 2014
Foto di Giovanni Ponte

dalle ns. parti le chiamiamo "lumasoun roudzò" = grosse lumache rosse.
Non sono ben viste dalla popolazione e rischiano ,non esagero, l'estinzione.
Provate a toccarle, prenderle in mano, constaterete la loro grande pazienza.
Allegati
lumaca-rossa.jpg
lumaca-rossa.jpg (193.09 KiB) Visto 3670 volte
ho imparato ad osservare la natura lentamente,molto lentamente... (Giovip)
Le erbe selvatiche del mio paese? Bellissime, vietato calpestarle.

Avatar utente
Speleologo
Messaggi: 194
Iscritto il: 12 mar 2014, 18:49
Nome: Carlo Alberto
Cognome: Varlani
Residenza(Prov): Firenze (FI)
Località: Firenze

Re: Arionidae: Arion rufus (Linnaeus, 1758)/Arion vulgaris Moquin-Tandon, 1855 - Gastropoda-Stylommatophora

Messaggio da Speleologo » 16 ott 2014, 17:08

Difficile, in generale e a una prima occhiata, è la differenziazione tra Limax e Arion. Ambedue hanno in comune la mancanza di conchiglia esterna. Differenze sostanziali si riscontrano solo a livello dell'anatomia dell'apparato riproduttore.
La foto riprende l'animale dalla parte sbagliata, la sinistra: infatti, il forame respiratorio (che si trova a Dx) in Arion è più spostato all'indietro che nelle Limax.

Però qualcosa si può dire....
Una caratteristica distintiva è la diversità della fascia che cinge la parte inferiore, ossìa la suola.
In Arion tale fascia è doppia,la superiore granulosa e l'inferiore con la presenza di sottili linee scure, mentre in Limax è singola . Mi sembra che la foto evidenzi soprattutto la pars granulosa della suola, anche se la foto non è molto chiara. Tuttavia, regola madre nell'esame della suola è che in Limax è costantemente grigia, mentre in Arion è bipartita (cosa che mi sembra ovvia nella foto).
Altro carattere distintivo è la "granulosità" dell'epidermide: in Limax è meno grossolana che in Arion.
Quindi, alla fine di questa chiacchierata, direi che la limaccia in esame è del genere Arion , (rufus o vulgaris).
Queste due ultime specie si ibridano tra loro dando origine a una razza anch'essa feconda .
Inoltre è da dire che nel nord-Italia (Lombardia, ma anche Veneto e Piemonte) Arion vulgaris ha già praticamente sostituito Arion rufus -

>>>>>> Da rimarcare, inoltre, che Limax dacampi, presenta due striature, pari e mediane, ai lati del corpo, di color bruno (che non compaiono nella limaccia fotografata)

Ciao :bye: :bye: :bye:

Carlo
Non ho ancora capito se l'anima è la residenza del cuore oppure se nel cuore ci abita l'anima. Ma una cosa è certa: chi possiede un cuore grande, ha sempre un'anima meravigliosa (P.Felice)

Avatar utente
GIOVIP
Messaggi: 301
Iscritto il: 02 set 2014, 17:26
Nome: Giovanni
Cognome: Ponte
Residenza(Prov): Giaglione (TO)

Re: Arionidae: Arion rufus (Linnaeus, 1758)/Arion vulgaris Moquin-Tandon, 1855 - Gastropoda-Stylommatophora

Messaggio da GIOVIP » 16 ott 2014, 18:52

ok raggiunto lo scopo : Arion vulgaris.
Pensa che per il mio parlare (perchè noi francoprovenzali parliamo a nostro modo)
è sufficiente definirla come "Lumasoun roudzò".
Quando l'ho proposta sul dizionario, qualcuno del paese incontrandomi per strada mi ha
apostrofato con una gentilissima frase ."che schifo di foto hai messo!
....sono anche velenose.
Dopo tanto apprendimento sarà mia cura entrare nella materia e formare alla voce "Lumasoun" una bella finestra (devo ricordarmi di fotografare anche la parte destra) con la speranza di mitigare l'idiozia di certe persone.
Diceva Einstein: " l'idiozia ominide è proprio l'unica cosa di cui si può essere sicuri che non abbia limiti".
Ciao Carlo Alberto, ti conosco per via di " Acta Plantarum", sei mio amico. :bye:
ho imparato ad osservare la natura lentamente,molto lentamente... (Giovip)
Le erbe selvatiche del mio paese? Bellissime, vietato calpestarle.

Avatar utente
rededivad
Amministratore
Messaggi: 8004
Iscritto il: 24 apr 2008, 10:05
Nome: Davide
Cognome: Tomasi
Residenza(Prov): Cornedo Vicentino (VI)
Località: Cornedo Vicentino (VI)

Re: Arionidae: Arion rufus (Linnaeus, 1758)/Arion vulgaris Moquin-Tandon, 1855 - Gastropoda-Stylommatophora

Messaggio da rededivad » 16 ott 2014, 19:19

Ringrazio Carlo per l'esauriente spiegazione.
Anch'io penso che siamo all'interno del duo (con ibridi annessi) Arion vulgaris/rufus.
E oltre non si può arrivare.
"Meravigliarsi di tutto è il primo passo della ragione verso la scoperta" L. Pasteur
"A compiacersi del semplice ci vuole un'anima grande” A. Graf
La gioia nell'osservare e nel comprendere è il dono più bello della natura” A. Einstein

Avatar utente
Speleologo
Messaggi: 194
Iscritto il: 12 mar 2014, 18:49
Nome: Carlo Alberto
Cognome: Varlani
Residenza(Prov): Firenze (FI)
Località: Firenze

Re: Limax dacampi

Messaggio da Speleologo » 16 ott 2014, 19:24

GIOVIP ha scritto: Pensa che per il mio parlare (perchè noi francoprovenzali parliamo a nostro modo)
è sufficiente definirla come "Lumasoun roudzò".
Quando l'ho proposta sul dizionario, qualcuno del paese incontrandomi per strada mi ha
apostrofato con una gentilissima frase ."che schifo di foto hai messo!
....sono anche velenose.
Dopo tanto apprendimento sarà mia cura entrare nella materia e formare alla voce "Lumasoun" una bella finestra (devo ricordarmi di fotografare anche la parte destra) con la speranza di mitigare l'idiozia di certe persone.
Diceva Einstein: " l'idiozia ominide è proprio l'unica cosa di cui si può essere sicuri che non abbia limiti".
Ciao Carlo Alberto, ti conosco per via di " Acta Plantarum", sei mio amico. :bye:
Ciao, GIOVIP, lietissimo di essere tuo amico .... Vieni da una regione nobilissima, che ha dato lustro alla letteratura italiana: la quale viene anche dalla Scuola Siciliana, è vero, ma trae linfa vitale soprattutto dal "proensal"

Un salutone :bye: :bye: :bye:

Carlo
Non ho ancora capito se l'anima è la residenza del cuore oppure se nel cuore ci abita l'anima. Ma una cosa è certa: chi possiede un cuore grande, ha sempre un'anima meravigliosa (P.Felice)

Avatar utente
Speleologo
Messaggi: 194
Iscritto il: 12 mar 2014, 18:49
Nome: Carlo Alberto
Cognome: Varlani
Residenza(Prov): Firenze (FI)
Località: Firenze

Re: Arionidae: Arion rufus (Linnaeus, 1758)/Arion vulgaris Moquin-Tandon, 1855 - Gastropoda-Stylomma

Messaggio da Speleologo » 16 ott 2014, 19:25

rededivad ha scritto:Ringrazio Carlo per l'esauriente spiegazione.
Anch'io penso che siamo all'interno del duo (con ibridi annessi) Arion vulgaris/rufus.
E oltre non si può arrivare.
Grazie, Davide, per l'aggiornamento
Ciao :bye: :bye: :bye:

Carlo
Non ho ancora capito se l'anima è la residenza del cuore oppure se nel cuore ci abita l'anima. Ma una cosa è certa: chi possiede un cuore grande, ha sempre un'anima meravigliosa (P.Felice)

Umberto Ferrando
Moderatore
Messaggi: 4571
Iscritto il: 22 nov 2007, 15:28
Nome: Umberto
Cognome: Ferrando
Residenza(Prov): Mele (GE)

Re: Arionidae: Arion rufus (Linnaeus, 1758)/Arion vulgaris Moquin-Tandon, 1855 - Gastropoda-Stylomma

Messaggio da Umberto Ferrando » 16 ott 2014, 20:49

Gli arionidi sono abbastanza malvisti ovunque, inoltre Arion vulgaris deve essere considerata specie aliena, invasiva e dannosa per l'agricoltura. Queste lumache senza guscio, onnivore e decisamente voraci, si rivelano spesso aggressive nei confronti degli altri gasteropodi terrestri, in particolare verso le specie del genere Helix che possono predare attivamente.

Ciao
Umberto

Avatar utente
GIOVIP
Messaggi: 301
Iscritto il: 02 set 2014, 17:26
Nome: Giovanni
Cognome: Ponte
Residenza(Prov): Giaglione (TO)

Re: Arionidae: Arion rufus (Linnaeus, 1758)/Arion vulgaris Moquin-Tandon, 1855 - Gastropoda-Stylomma

Messaggio da GIOVIP » 16 ott 2014, 21:10

Interessante:
quale potrebbe essere l'origine? :?
ho imparato ad osservare la natura lentamente,molto lentamente... (Giovip)
Le erbe selvatiche del mio paese? Bellissime, vietato calpestarle.

Rispondi

Torna a “Molluschi”