Berberis vulgaris L. {ID 1178} (Berberidaceae)*

Regole del forum
Leggete negli annunci qui sotto le regole da seguire per l'inserimento di nuovi argomenti in questo forum
Rispondi
Avatar utente
Roberta Alberti
Moderatore
Messaggi: 4961
Iscritto il: 03 ago 2012, 14:49
Nome: Roberta
Cognome: Alberti
Residenza(Prov): Zola Predosa (BO)

Berberis vulgaris L. {ID 1178} (Berberidaceae)*

Messaggio da Roberta Alberti » 21 nov 2014, 22:27

Berberis vulgaris L.
Berberidaceae: Crespino comune
Zola Predosa (BO), 70 m, nov 2014
Foto di Roberta Alberti

Giardino campagna

Allego un articolo su questo nuovo giardino campagna perchè avrò altre piante da inviare osservate oggi e non so dirvi quali spontanee
e quali coltivate, c'è un po' di tutto.

A Zola Predosa il nuovo Parco Giardino Campagna
2 apr 2014 - Il progetto, finanziato con 900mila euro di fondi Por Fesr, valorizza l'agricoltura locale, le coltivazioni tipiche e le antiche piante da frutto, mettendo a disposizione dei cittadini di tutte le età un giardino pubblico che offre percorsi ciclo-pedonali, aree didattiche e spazi gioco.
Inaugurato lo scorso 29 marzo a Zola Predosa il nuovo "Parco Giardino Campagna" di Palazzo Albergati: un progetto per recuperare i segni agrari dell’unico parco storico legato ad una specifica tipologia di edilizia civile, la residenza di villa extraurbana, finanziato con i fondi Por Fesr 2007-2013 (Asse 4) per un importo di 900 mila euro, a cui si sono aggiunte risorse locali per coprire il costo totale dell'intervento, pari a 1.188mila euro.
Un'inaugurazione molto partecipata, alla quale hanno presto parte molti cittadini e famiglie del Comune bolognese. Nella prima parte della mattinata il progetto è stato illustrato all'interno di villa Edvige Garagnani, dove è stato anche consegnato il riconoscimento per il logo del parco risultato vincitore nel concorso d'idee. La cerimonia si è poi spostata all'ingresso del parco, con il taglio ufficiale del nastro e la partenza della corsa campestre riservata ai ragazzi di Zola Predosa.
Il progetto iniziale del "Parco Giardino Campagna", che risale al 1999, è stato aggiornato per consentire, unitamente alla sistemazione dell’area agricola, la fruibilità pubblica del parco da parte di cittadini e associazioni del territorio. Dei ventidue ettari di parco agricolo, sette sono infatti produttivi con la messa a dimora di antiche piante da frutto (tra cui nespole e mele cotogne), mentre negli altri si alternano fasce boschive, prati e aree di fruizione. Nel nuovo parco sono state piantate oltre duemila piante, tra cui aceri campestri e circa 200 olmi, a ricreare la tipica sistemazione a “piantata” emiliana.
Il Parco Giardino Campagna di Palazzo Albergati nasce con l'obiettivo di creare un legame tra cittadinanza e paesaggio, tra spazio agrario e colturale, ville e palazzi, creando un assetto che sappia rispettare l'originalità e la particolarità del territorio. Un percorso di conservazione e sviluppo che ha visto l'attiva partecipazione di moltissimi fra cittadini, enti, istituzioni, tecnici. Il Parco ha la propria sede formale presso Villa Edvige Garagnani, che ospita, tra gli altri, il Centro Studi sulle Ville Bolognesi e la Biblioteca intitolata all'architetto Sergio Venturi, in cui si conservano i documenti e le carte di uno dei maggiori conoscitori del territorio provinciale bolognese.
Oltre alla risistemazione delle aree agricole, sono stati realizzati vari percorsi ciclo-pedonali, sono state costruite aree didattiche che ripropongono il paesaggio agrario e creati spazi gioco.
Il progetto di un “parco campagna” diventa così testimonianza storica di un lembo di agricoltura locale, ma anche un “giardino” vivibile che tiene conto delle esigenze di mobilità locale e di fruizione della cittadinanza.
Allegati
Berberis vulgaris L.-Crespino comune-21-11-14 (27).jpg
Berberis vulgaris L.-Crespino comune-21-11-14 (27).jpg (72.13 KiB) Visto 140 volte
Berberis vulgaris L.-Crespino comune21-11-14 (30).jpg
Berberis vulgaris L.-Crespino comune21-11-14 (30).jpg (57.19 KiB) Visto 140 volte
" Felici coloro che vedono la bellezza…dove altri non vedono nulla" (Camille Pissarro)
Amare la natura significa amare se stessi

Avatar utente
Roberta Alberti
Moderatore
Messaggi: 4961
Iscritto il: 03 ago 2012, 14:49
Nome: Roberta
Cognome: Alberti
Residenza(Prov): Zola Predosa (BO)

Re: Berberis vulgaris L. {ID 1178}

Messaggio da Roberta Alberti » 21 nov 2014, 22:30

Berberis vulgaris L.
Berberidaceae: Crespino comune
Zola Predosa (BO), 70 m, nov 2014
Foto di Roberta Alberti
Allegati
Berberis vulgaris L.-Crespino comune-21-11-14 (31).jpg
Berberis vulgaris L.-Crespino comune-21-11-14 (31).jpg (71.77 KiB) Visto 138 volte
Berberis vulgaris L.-Crespino comune-21-11-14 (34).jpg
Berberis vulgaris L.-Crespino comune-21-11-14 (34).jpg (33.37 KiB) Visto 138 volte
" Felici coloro che vedono la bellezza…dove altri non vedono nulla" (Camille Pissarro)
Amare la natura significa amare se stessi

Rispondi

Torna a “Alloctone e orticole non spontanee”