Nymphalidae: Melitaea athalia (Rottemburg, 1775)

Rispondi
Avatar utente
nino
Moderatore
Messaggi: 6244
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24
Nome: Antonino
Cognome: Messina
Residenza(Prov): Montemurlo - (PO)

Nymphalidae: Melitaea athalia (Rottemburg, 1775)

Messaggio da nino » 01 gen 2015, 18:41

Sembrerebbe Melitaea athalia o cinxia (visto quei pallini) ?
Montemurlo (PO), giu 2011
Foto di Antonino Messina
Allegati
Melitaea.jpg
Melitaea.jpg (184.68 KiB) Visto 508 volte

Avatar utente
nino
Moderatore
Messaggi: 6244
Iscritto il: 23 dic 2007, 15:24
Nome: Antonino
Cognome: Messina
Residenza(Prov): Montemurlo - (PO)

Re: Nymphalidae: Melitaea athalia (Rottemburg, 1775)

Messaggio da nino » 01 gen 2015, 18:47

Montemurlo (PO), giu 2011
Foto di Antonino Messina
Allegati
Melitaea (1).jpg
Melitaea (1).jpg (198.48 KiB) Visto 508 volte

Avatar utente
Luigi Cassulo
Messaggi: 142
Iscritto il: 20 ott 2011, 16:48
Nome: Luigi
Cognome: Cassulo
Residenza(Prov): Vobbia (GE)
Località: Vobbia (GE)

Re: Nymphalidae: Melitaea athalia (Rottemburg, 1775)

Messaggio da Luigi Cassulo » 15 gen 2015, 16:50

La farfalla è quella ma "athalia" già da un po di tempo è considerata composta da due specie distinte: Melitaea athalia (Rottemburg, 1775) che vive ad oriente di una linea che grosso modo congiunge Zurigo a Venezia e Malitaea celadussa Fruhstorfer, 1910 che vive ad ovest di tale linea e quindi anche in gran parte d'Italia. La distinzione è stata fatta in base a studi sul DNA mitocondriale.
Ma la cosa non finisce quì perchè recentemente si è scoperto che il nome valido per questa seconda entità è Melitaea nevadensis Oberthür, 1904. Quindi questo ultimo è il nome da assegnare alla farfalla della fotografia.
Luigi :bye:

Avatar utente
Luigi Cassulo
Messaggi: 142
Iscritto il: 20 ott 2011, 16:48
Nome: Luigi
Cognome: Cassulo
Residenza(Prov): Vobbia (GE)
Località: Vobbia (GE)

Re: Nymphalidae: Melitaea athalia (Rottemburg, 1775)

Messaggio da Luigi Cassulo » 16 gen 2015, 01:48

Purtroppo per gli esemplari fotografati nella zona di transizione come, per esempio, a casa tua è necessario ricorrere alla dissezione dell'apparato genitale. Pensa che la serie tipica di Melitaea athalia var. helvetica Rühl,1888 proveniente da Bergün (Bravuogn) in Svizzera è composta da esemplari misti delle due specie. Questa varietà era stata descritta per distinguere la specie occidentale.
Quindi le fotografie di esemplari provenienti dalla zona di sovrapposizione potrebbero essere determinate col nome "Melitaea athalia (Rott.)/nevadensis Obth."
Luigi :bye:

Rispondi

Torna a “Lepidoptera”