Tropaeolum majus L. {ID 8016} (Tropeolaceae)*

Moderatore: Franco Giordana

Regole del forum
Leggete negli annunci qui sotto le regole da seguire per l'inserimento di nuovi argomenti in questo forum
Rispondi
Avatar utente
fdaleo
Messaggi: 153
Iscritto il: 28 apr 2013, 15:06
Nome: Francesco
Cognome: d'Aleo
Residenza(Prov): Reggio Calabria (RC)
Località: Pellaro

Tropaeolum majus L. {ID 8016} (Tropeolaceae)*

Messaggio da fdaleo » 27 mar 2016, 16:36

Tropaeolum majus L.
Tropeolaceae: Nasturzio comune
Pellaro (RC), 5 m, mar 2016
Foto di Francesco d'Aleo

Ampiamente naturalizzata nella zona, lungo le "fiumare" e le pendici sabbiose delle colline che contornano il reggino.
L'individuo fotografato è cresciuto all'interno di una grossa aiuola che delimita una strada.
Allegati
rsz_wp_20160327_12_19_27_pro.jpg
rsz_wp_20160327_12_19_27_pro.jpg (46.42 KiB) Visto 19 volte
rsz_wp_20160327_12_19_45_pro.jpg
rsz_wp_20160327_12_19_45_pro.jpg (43.46 KiB) Visto 19 volte
Nella vita bisogna fare tre cose: fare un figlio, scrivere un libro, piantare un albero
http://francescodaleo.blogspot.it/

Avatar utente
Franco Giordana
Amministratore
Messaggi: 15108
Iscritto il: 01 feb 2008, 10:40
Nome: Franco
Cognome: Giordana
Residenza(Prov): Crema (CR)
Località: Crema (CR)

Re: Tropaeolum majus L.

Messaggio da Franco Giordana » 27 mar 2016, 19:03

quelle piastrelle e il diverso colore della corolla fanno pensare a esemplari coltivati
Franco
come eravamo prima di Acta:http://floragarz.net

Avatar utente
fdaleo
Messaggi: 153
Iscritto il: 28 apr 2013, 15:06
Nome: Francesco
Cognome: d'Aleo
Residenza(Prov): Reggio Calabria (RC)
Località: Pellaro

Re: Tropaeolum majus L.

Messaggio da fdaleo » 27 mar 2016, 19:56

sono sicuro che non siano coltivati perché l'aiuola è mia.
Ho potato dei Ficus ripulita la terra nel primo autunno, ora mi ritrovi invaso da questa specie.
I colori della corolla in realtà sono tre (qui postati solo due) gialla, arancione e bianca
Nella vita bisogna fare tre cose: fare un figlio, scrivere un libro, piantare un albero
http://francescodaleo.blogspot.it/

Rispondi

Torna a “Alloctone e orticole non spontanee”