Zygaenidae: Zygaena (Zygaena) transalpina (Esper, 1780)

Rispondi
Avatar utente
Roberta Alberti
Moderatore
Messaggi: 4961
Iscritto il: 03 ago 2012, 14:49
Nome: Roberta
Cognome: Alberti
Residenza(Prov): Zola Predosa (BO)

Zygaenidae: Zygaena (Zygaena) transalpina (Esper, 1780)

Messaggio da Roberta Alberti » 26 lug 2016, 16:20

Fanano (MO), 1300 m, lug 2016
Foto di Roberta Alberti

Sentiero per Lago Pratignano

L'unica che si è fatta immortalare, come si chiama?
Allegati
Farfalla 22-07-16-F.Prat 051 (2).JPG
Farfalla 22-07-16-F.Prat 051 (2).JPG (133.31 KiB) Visto 1140 volte
Farfalla 22-07-16-F.Prat 052.JPG
Farfalla 22-07-16-F.Prat 052.JPG (191.11 KiB) Visto 1139 volte
" Felici coloro che vedono la bellezza…dove altri non vedono nulla" (Camille Pissarro)
Amare la natura significa amare se stessi

Avatar utente
r.b.shrike
Messaggi: 248
Iscritto il: 23 feb 2011, 19:54
Nome: Maurizio
Cognome: Busetto
Residenza(Prov): Albareto (PR)

Re: Zygaenidae: Zygaena (Zygaena) transalpina (Esper, 1780)

Messaggio da r.b.shrike » 26 lug 2016, 18:24

Gli anglosassoni la chiamano "più miratamente": Six-Spot Burnet (Zigena dalle 6 macchie).Il nome scientifico Zygaena filipendulae (Linnaeus,1758) cioè il nostro Zigena della Filipendula è ,in parte,frutto di un errore di Linneo che identificò come pianta ospite di questa specie la Filipendula vulgaris.Mentre la pianta ospite preferita sembra essere il Lotus corniculatus.
:bye: Maurizio
Il dolore è forse ciò che più fortemente fà esprimere gli artisti
-J.F.Millet_

Avatar utente
Luigi Cassulo
Messaggi: 142
Iscritto il: 20 ott 2011, 16:48
Nome: Luigi
Cognome: Cassulo
Residenza(Prov): Vobbia (GE)
Località: Vobbia (GE)

Re: Zygaenidae: Zygaena (Zygaena) transalpina (Esper, 1780)

Messaggio da Luigi Cassulo » 07 set 2016, 01:26

Scusatemi ma sono costretto a contraddirvi in quanto la zigena fotografata è una femmina di Zygaena transalpina (Esper, [1781]) con le macchie molto grandi per cui le centrali sembrano ravvicinate come in filipendulae che, in quella zona, possiede le macchie centrali completamente unite e separate soltanto da una sottilissima linea scura.
In tutta la zona alpina ed appenninica tra Ventimiglia e le Foreste Casentinesi la determinazione di Zygaena transalpina, filipendulae e lonicerae è molto difficoltosa a causa di una grande variazione morfologica locale e della presenza di forme melaniche con la conseguente scomparsa in alcuni o molti individui della sesta macchia.
Luigi :bye:

Rispondi

Torna a “Lepidoptera”